Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

PIGNATARO PREPARAVA LA FINE

casamassima palazzo comunale

La lettera che pubblichiamo – che porta la firma di Franco Pignataro – sarebbe stata inviata il 9 settembre 2014 ad alcuni consiglieri di maggioranza: “Cari amici – scrive Pignataro nella corrispondenza di accompagnamento – una serie di episodi di cattivo gusto, il persistere di alcuni problemi irrisolti e il forte tasso di presunzione di qualcuno, mi hanno indotto a considerare a forte rischio la tenuta della legislatura”. Nella comunicazione il consigliere ex An-ex Pdl chiede di condividere il contenuto del documento indirizzato al sindaco e agli altri consiglieri di maggioranza. “Entro le ore 15 del prossimo giovedì 11 settembre – conclude in grassetto Pignataro – provvederò a inoltrarlo ai destinatari scrivendo i nomi di chi vi ha aderito. Non serve la firma – spiega – perché la mail di ognuno di voi diviene una esplicita adesione”.

Pubblichiamo il contenuto integrale della lettera senza commento.

[da La voce del paese del 21 settembre 2014]

pignataro lettera1

pignataro lettera2

pignataro lettera3

Commenti  

 
#28 Biagio Elefante 2014-10-08 07:13
Quando parlo di tecnici locali dei nostri comuni mi riferisco a quelli comunali non certo ai privati operatori professionali; i quali, tra l'altro, nei nostri paesi quando uno di loro o più d'uno in combutta coi coccodrilli tecnici del palazzo si mettono a fare cubature in più quasi abituali o lottizzazioni con calcoli a piacimento e di peggio, sono quasi costretti, per non perdere i clienti, a fare lo stesso.
Per dire che anche in tale aberrante senso il marcio parte dal palazzo, come una droga dagli spacciatori.
E inoltre sappiamo bene che una denuncia firmata da un tecnico locale contro i coccodrilli gli comporta al minimo di dover aspettare anni dopo fastidi enormi per un permesso qualunque.
CHI DEVE FARE LE DENUNCIE ALLA PROCURA?
I cittadini tutti certamente, ma i primi devono essere quelli che dei cittadini tutti chiedono e ottengono (in ogni modo) la rappresentanza politica, cioè coloro che finora hanno da una parte e dall'altra, amministrato il comune.
Ma ne vediamo assai di denuncie alla procura da parte dei locali politici di destra e cosiddetta sinistra?
Non sono forse sia destra che cosiddetta sinistra ad aver finora prodotto tutti quegli illeciti e disastri che nel commento n.20 sono state accennati?
E se Birardi, Pignataro e i tre moschettieri sono solo in guerra per bande fra loro dentro la stessa palude di cui solo ora fingono di accorgersi(ma in tre anni non hanno fatto un solo rigo di denuncia a chicchesia..), forse ancora più responsabili sono i soggetti della falsa sinistra che per molto più tempo, mi pare, quella palude l'hanno alimentata e ci hanno sguazzato. e che non potevano come non possono certo denunciare se stessi.
Per non parlare dei novelli grulli uno dei cui unti mi invitò a scrivere in privato e non "in pubblico" sul loro gruppo facebook degli illeciti urbanistici casamassimesi!
 
 
#27 Plinio 2014-10-05 18:33
Pignataro, diventi ogni giorno più patetico; non mi capacito di come tu abbia potuto per tanti anni amministrare Casamassima, dapprima strillando dai banchi dell'opposizione e, più recentemente (grazie a Berlusconi) politico rientrato nell'arco costituzionale e poi, ancora, MEMBRO della cordata Birardi; ne hai combinate di così brutte (non solo in termini politici) che non sai più come comportarti: parli, parli, denunci, fai proclami insulsi, sgambetti il Sindaco e poi ritiri il piede, ma quando diventerai grande? Quando finalmente tirerai fuori le p.lle? Nell'attesa guardati intorno e convinciti che non devi più candidarti in alcun partito, perchè la tua carriera politica finisce qui!
 
 
#26 Franco Pignataro 2014-10-04 14:02
Una seconda riflessione. A differenza della Redazione che ha sciorinato un titolo tanto ad effetto quanto fallace e dei soliti anonimi che soffrono un tantino con la lingua italiana, lei mi contesta, cogliendo perfettamente il significato di quel documento, di aver difeso l’amministrazione Birardi e di essere diventato “organico di quella amministrazione”.
Qui ottengo la conferma della sua disillusione e del suo pessimismo rispetto alla Politica. A differenza sua, io rimango legato all’idea di appartenenza, all’idea di onorare la parola data alla coalizione e agli elettori, insomma un attaccamento alla bandiera che saprà anche di antico, ma è sempre stato il faro della mia vita anche politica. Anche a costo di ingoiare rospi. Anche a costo di apparire incomprensibile. E quel documento era il tentativo estremo di salvare l’Amministrazione, non prepararne la fine. Nostalgia? Può darsi. Ma di tempi certamente migliori di quelli attuali, quando gli arrivisti, gli sgomitatori e gli arrampicatori, soprattutto quelli ignoranti, erano pochi e ben individuabili. Erano i tempi di Almirante e di Berlinguer, in rigoroso ordine alfabetico.
Salvo sporadiche eccezioni, d’altra parte, quante amministrazioni di Sinistra sono cadute o cadono con il fuoco amico? Certamente sono aumentate in questa disgraziata seconda repubblica ma non mi racconti che detta eventualità sia la regola. Diciamo che ho seguito l’esempio della Sinistra. Diciamo che ho mutuato un vecchio detto che attribuisce agli uomini di Sinistra il dono di essere “tutti figli ad una cagna”.
Infine la prego, se dovesse ancora chiamarmi in causa, magari manifestando la sua vera identità, non inserisca nel ragionamento anche la Lilli. Una gentile e soprattutto educata signora, ma con la politica e l’amministrazione pubblica…ha presente i cavoli a merenda?
 
 
#25 Franco Pignataro 2014-10-04 14:02
Gentile Alfiere Nero,
mi hanno informato del suo garbato intervento sul sito Casamassimaweb e per una volta, contravvenendo alla regola di non disquisire con anonimi e nell'auspicio di conoscere finalmente la sua reale identità, replico con piacere alle sue considerazioni, per l’intelligenza che le sottende.
Non mi dilungherò come spesso ama fare lei, manifestando un fertilissimo bagaglio culturale di tipo umanistico, pur tuttavia voglio tentare di offrirle alcune riflessioni sintetiche, confrontandole specularmente con le sue.
La prima. Continuo a pensare che la differenza tra Sinistra e Destra non sia data dal leader pro tempore ma dai convincimenti, dalle sensibilità, dagli atti posti in essere nell'esercizio del governo. Lei si sofferma sui comportamenti pavoneggianti di Renzi e spesso sulla immoralità o sul conflitto di interessi di Berlusconi.
A me interessa relativamente questo tipo di spaccato. Io mi rifugio ancora nella ideologia e valuto i deliberati. La redistribuzione di 80 euro in busta paga per i redditi bassi è una misura di Sinistra e non serve. L’attuale politica sull'immigrazione è di Sinistra ed è fallimentare. L’aumento del debito pubblico è di Sinistra ed è foriero di sventure per questo assopito ed incosciente popolo italiano. E così via.
CONTINUA
 
 
#24 Marroni di Cristallo 2014-10-03 21:00
Non associatelo al MSI! Non fate rigirare nella tomba quelli che fecero del MSI la Casa degli ideali e non un palcoscenico per guitti in cerca d'autore.
 
 
#23 Futuristamainostalgi 2014-10-03 09:24
L'uomo del poi preparava la fine del Birardi. Ma hai inteso che la devi finire anche tu?
La Ciari riapre grazie al volere/potere di un Uomo solo, il Commissario!
Hai dimenticato le origini del superbo MSI?
Troppe teste servono a un ... BENEAMATO C...O!
Soprattutto se le teste sono di C...O!
 
 
#22 peccato 2014-10-02 14:43
E bravo Pigna, peccato che sei rimasto col cerino in mano. I tuoi giochi di prestigio ormai non incantano più nessuno, fattene una ragione. Con la tua lettera pervenuta fuori tempo massimo, denunci tutta l'incapacità della tua maggioranza e del tuo sindaco, le stesse persone che hai appoggiato e difeso a tutti i costi. Facile ora denigrare e scaricare su altri il fallimento. Perché non l'hai fatto nella sede competete, il Consiglio Comunale, assumendotene la responsabilità e votando contro i provvedimenti inerenti alle questioni che adesso sollevi? Eppure di occasioni ne hai avute tante, ma hai preferito sempre defilarti e continuare a sostenere quella che tu stesso hai definito un'armata Brancaleone. I cittadini non sono sciocchi, sapranno valutare e credo che questa pantomima non riuscirà a salvarti la faccia. Peccato: tanto bravo a dire, quanto nullo a fare.
 
 
#21 Grillo saltellante 2014-10-02 00:21
Saltellando da un movimento prima ad un partito poi, ficcandosi ancora tra i vari partiti riveduti e corretti dall'idiota di turno, chissà se il nostro esperto Pignataro non sbarchi in uno di quei partitini della pseudo destra nati per la sopravvivenza dei vecchi parassiti della politica!
Lo vedrei bene in FRATELLI D'ITALIA! Ah ah ah ah ah ahaaaaaaaha
 
 
#20 Schifato 2014-10-02 00:09
Dottor Elefante, le trascrivo qualche dichiarazione frazionata dell'ex sindaco.
..."i tre esponenti ...Cristantielli, Episcopo, Valenzano sono stati costretti a dare le dimissioni dal loro incarico per non far andare avanti l'attività dell'amministrazione. Un'attività che procurava qualche problema a qualcuno... tra i primi atti della giunta ...sospendere il vecchio responsabile dell'uffico tecnico ...per interrompere l'andazzo che ha deturpato il territorio con urbanizzazione selvaggia... problemi inerenti allagamenti derivanti dall'abusivismo edilizio... se per impossibilità a svolgere il proprio ruolo si intende quello di portare avanti interessi privati...possiamo comprendere le dimissioni dei tre dissidenti... noi abbiamo cambiato le cose all'ufficio tecnico, creando problemi ai tecnici dell'edilizia poco corretti... non ci siamo mai sottomessi ai poteri occulti dell'edilizia.
Dottor Elefante, interessante poi leggere le gravi accuse scritte in una lettera dal Pignataro e rivolte all'amministrazione in generale e a colui che, secondo il sindaco, avrebbe dovuto riportare la legalità nell'ufficio tecnico. Da brividi! Il Pignataro tra l'altro dichiara che il Capacchione svolge il suo incarico in maniera personalistica e di...!
Le voglio dire dottor Elefante, sono i tecnici locali che devono impedire questi tremendi comportamenti, oppure sarebbe opportuno un serio intervento della Procura della Repubblica?
La saluto.
 
 
#19 Biagio Elefante 2014-10-01 18:58
tecnicista, forse diciamo la stessa cosa, ma se esistono i potenti prepotenti, è perchè c'è in loco chi li lascia fare.
Se invece ci fossero elementi rispettosi della legge e del bene comune, i potenti potrebbero fare solo ciò che gli è consentito.
I potenti non puoi eliminarli, ma puoi e devi sottometterli al rispetto dei principi costituzionali e delle norme che li concretizzano, che ci sono e sono anche assai.
Vuoi fare i capannoni, falli ma devi lasciare i suoli al comune nella misura dovuta e permenentemente; e non che domani chiudi il supermercato e ti vendi tutto suoli compresi, alla faccia di ogni programmazione urbanistica comunale.
E devi rifare i ponti rendendoli pedonali prima di aprire.
Ecco, amico "tecnicista", due vicende elementari, sceme sceme. Ma chi ha la colpa se non i tecnici passati e presenti?
Auchain e De Gennaro fanno il loro interesse, certo oggettivamente * e direi anche * dopo la morta, ma chi deve impedirglielo è chi è preposto al rispetto delle norme, cioè i tecnici competenti a concedere o non concedere i permessi e a controllarne il rispetto.
Quando, come Pignataro stesso ha lamentato, un tecnico non fa sapere nulla non è di Auchain nè del sindaco la colpa prima, ma del tecnico, è lui che fa calcoli, patti e permessi, che vuol tenere solo per se perchè sa bene non essere lindi.
E se vecchi coccodrilli tecnici si dimenano nella palude degli amministratori, cercando di ricrearsi un varco qualunque verso le decisioni (servendosi di politici consapevoli o meno come sempre hanno fatto) è perchè hanno materiale a bizzeffe contro chi gli ha soffiato il banchetto, un banchetto che ben conoscono piatto per piatto.
 
 
#18 Tecnicista 2014-09-30 23:10
Caro Biagio Elefante, la tua disamina è perfetta. Ma quei tecnici traviati che si aggirano per il paese, non sono altro che marionette nelle mani dei veri potenti che vivono fuori dalle mura casamassimesi.
E proprio lì che bisogna ripulire!
 
 
#17 PSDI 2014-09-30 18:40
ma chi parla di viaggi forse invidioso dello spessore politico e culturale di Pignataro ha mai pensato che quel signore può comprarlo con tutti i vestiti e gli avanzano anche i soldi per qualche altro centinaia di quadrupedi come lui? Ha mai pensato che da dove sta conosce e capisce più di tanti pseudopolitici alla paesana?
E poi voi, anonimi intellettuali e calorosi commentatori con tanto tempo libero, siete sicuri che voleva far cadere Birardi? O forse voleva salvare l'Amministrazione da certi usurai che vanno in viaggio e a a cena con alcuni personaggi del Comune? Ma tanto a lavare la testa al ciuccio...non crescono rape ma teste di ....
 
 
#16 Veritas 2014-09-30 16:20
Strano che le cose avvengono, dopo che qualcuno le dice e scrive pubblicamente.
 
 
#15 Parliamone 2014-09-30 15:41
#1 Affezionato, la chiusura con il "niente" è una omissione calcolata per aprire un un dibattito sui motivi di stima? Parliamone! :P
 
 
#14 Emilio Sidella 2014-09-30 13:33
Buon politico è chi sa cosa dire; gran politico, chi sa cosa tacere.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989
 
 
#13 Durbans 2014-09-30 09:51
Ottima analisi dell'Amministrazione Birardi, il manifesto migliore che un'opposizione avrebbe potuto affiggere per il paese che sottolinea due punti principali di cui, invece, Birardi si vanta: la POCA TRASPARENZA dell' Ufficio Tecnico e la completa INCONCLUDENZA. Ringraziamo, quindi, i "tre tecnici" che ci hanno liberato dalla peggiore amministrazione di Casamassima dimostrando il coraggio che Pignataro e tanti altri della stessa magigornaza non hanno dimostrato.
 
 
#12 Biagio Elefante 2014-09-30 08:15
OCCORRE UN REPULISTI DI TECNICI
Se, come pare anche a sentire altri commenti,quel che riassume Pignataro(ovviemente dopo i fuochi, alla pari degli altri protagonisti della guerra per bande),è vero.
Se
1) La barzelletta dei ponti proprietà dell'ANAS (cosa che non fa cessare l'impegno-obbligo di rifarli) non è invenzione nè del sindaco nè di Pignataro o altri politici
2) Le trattative sui grandi spazi pubblici con Auchain sono in mano a un tecnico(col sindaco illuso di contare qualcosa in proposito)
3) Davvero la cifra di un appalto rifiuti(di massimo 9 anni...)è quella duplicata se non triplicata di 150 milioni
A Casamassima occorre un repulisti totale di tecnici. Daltronde se ne è stato eliminato uno ritenuto visibile responsabile di una gestione malata, a maggior ragione è l'intero sistema malato che va debellato completamente. Altrimenti nemmeno una nuova maggioranza interamente composta da persone nuove riuscirebbe a fare altro che scontrarsi con i veri padroni e i loro persuasivi tentacoli a cui pochi riescono a sottrarsi.
 
 
#11 Raffaele 2014-09-29 22:18
Non pensare di essere migliore degli altri.
Tra nani e ballerine tu hai sempre avuto il ruolo di prima donna.
Finiscila, che hai davvero stancato.
 
 
#10 Io 2014-09-29 22:12
Quel popolino che ti era facile convincere a regalarti le preferenze, venuto a conoscenza del costo delle tue trasferte, non ci penserà due volte a mandarti male.
Non hai mai visto di buon occhio (giustamente) il Birardi sindaco, ma lo hai difeso a spada tratta allorquando ti ha conferito la delega al bilancio.
Qualche giorno prima pedalavi amichevolmente per il paese insieme al sindaco, oggi in quella lettera, lo descrivi come l'unico male della tua ridicola amministrazione.
Una storia dall'epilogo miserrimo.
Se si nasce rapa, rapa si muore!
 
 
#9 Peppino Dannunzio 2014-09-29 21:29
Pignataro è un fascista 2.0 e tranne la sbavatura sulla legislatura (Mandato Amministrativo) in quanto al Comune non si fanno le leggi, per il resto fa una disamina quasi perfetta. Peccato che dal Veneto non si può amministrare un Comune e lo conferma la richiesta "della 3 giorni di Consiglio" che sarebbe servita a lui per farsi il consueto viaggetto a spese dei cittadini e far visita ai parenti. Per il resto, il suo progetto non portato a termine e quello dei tre moschettieri sono un suicidio politico del centrodestra casamassimese. Pertanto, rivolgo un accorato appello a lui e agli stessi tre moschettieri: restate a casa per un giro!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI