Martedì 18 Dicembre 2018
   
Text Size

APPELLO M5S: STOP AFFITTI D’ORO

m5stelle

Gli attivisti pugliesi del M5S chiamati all'azione più importante dell'anno: chiedere il recesso degli affitti d'oro come previsto dalla Legge 13 Dicembre 2013 n.137 grazie all'emendamento Fraccaro. Interessati oltre 150 enti pubblici solo in Puglia.
Sono centinaia gli attivisti del M5S coinvolti in quella che è da considerarsi una vera e propria operazione salvadanaio per le casse della Regione Puglia, delle immortali Province, dei Comuni e degli Enti spendaccioni: chiedere di avvalersi della Legge n. 137 del 13 Dicembre 2013 per annullare i contratti d'oro di locazione stipulati dalle pubbliche amministrazioni.
Secondo il testo della Legge Legge 13 dicembre 2013 n.137 gli amministratori pubblici hanno la possibilità di bloccare da subito, precisamente dal 1 agosto, i contratti di locazione già stipulati ma ritenuti eccessivi come spesa economica. Ogni amministratore pubblico può decidere in autonomia se ritenere un costo di affitto normale o eccessivo, nella seconda ipotesi ha la facoltà di rinegoziare i costi. La norma sugli affitti d'oro è da considerarsi come un enorme cancellino economico: con la possibilità di recedere da contratti nei quali non sia stata stabilita una scadenza, si potrebbero eliminare milioni di euro dalla lavagna della spesa pubblica improduttiva pugliese, con una tangibile riduzione della pressione fiscale per tutti i cittadini pugliesi.
Per sensibilizzare e segnalare gli sprechi gli attivisti di tutta la regione hanno protocollato nella maggioranza dei centri urbani e degli enti locali la richiesta di censire con urgenza tutti i contratti di affitto pubblicandoli on line, con tanto di nome dei contraenti, e di operare l'analisi dei costi. In tutta la regione sono stati contattati oltre 150 Enti Pubblici locali, segnalando l’esistenza della Legge, senza dimenticare gli Enti con autonomia amministrativa meno conosciuti ai più:
Istituti di Ricerca, Parchi, Ordini, Autorità Portuali e ASL hanno tutte ricevuto copia della Richiesta di Adesione alla Legge in oggetto.
Questa è la notizia positiva, quella negativa è che occorre fare presto! 
I termini per avvalersi della legge in oggetto scadono il 31 luglio: gli enti pubblici possono comunicare, entro tale data il preavviso di recesso dai contratti di locazione di immobili in corso. Il recesso verrà perfezionato decorsi centottanta giorni dal preavviso, anche in deroga ad eventuali clausole che lo limitino o lo escludano.
La notizia veramente sconfortante è che buona parte degli enti locali, però, non sono a conoscenza del fatto che possono recedere da contratti particolarmente onerosi, fosse anche solo per rinegoziare integralmente a loro favore i contratti di affitto.
La battaglia del MoVimento 5 Stelle contro gli sprechi e i privilegi, condotta in Parlamento, è la dimostrazione dei risultati che si possono ottenere quando le istituzioni lavorano nell’interesse generale: con l’emendamento sugli affitti d’oro gli sprechi e i privilegi della politica si possono ridurre immediatamente a beneficio di tutti.
Adesso non resta che estendere questo benificio anche agli enti locali. È giunto il momento di porre fine all'era del clientelismo e di dare il via a quella delle istituzioni al servizio della collettività, anche in Puglia.

Gli attivisti casamassimesi hanno protocollato una richiesta di accesso agli atti su quelli che sono gli immobili il cui comune paga un affitto e un esposto dove chiediamo al sindaco di recedere o di ritrattare i contratti di locazione sin da subito (se risultassero onerosi).

[foto repertorio]

Commenti  

 
#4 Falco Grillaio 2014-08-27 11:38
Il problema a Casamassima non è rilevante e se i "Pentastellati" sapessero leggere un bilancio comunale (cosa che non sanno fare) se ne accorgerebbero subito senza chiedere nessun accesso agli atti. Come giustamente dice il sig. Elefante il gruppo Casamassimese finora ha dimostrato solo di ripetere slogan nazionali o di sapersi accodare alle polemiche su problemi rilevati da altri, dimostrando poca competenza ed efficacia, la stessa incompetenza ed efficacia che avrebbero a governare... ecco perchè i casamassimesi alle amministrative li hanno bocciati sonoramente. Se sono convinti di avere i voti riportati alle politiche dimostrano altrettanta incompetenza, i risultati di Bari città hanno dimostrato che nello stesso giorno si può votare un partito alle Europee e un altro alle politiche.
 
 
#3 Pilato Franco 2014-08-23 01:48
Elefante, meglio quelli che lavorano da valvassini che queli, ignoranti quanto un mulo da soma, pensano di poter fare liberamente i vassalli dei potenti. Accontentati e risparmiati sulle tue inutili oratorie.
 
 
#2 Corso Nuovo n 1 2014-08-23 01:34
I pentastellati (M5S) sono caldamente invitati a pubblicare l'elenco dei locali in locazione al Comune di Casamassima ed il prezzo pagato per tali locazioni. Naturalmente sarà molto più interessante conoscere l'elenco nominativo delle Società o soggetti privati dei contraenti. Se i pentastellati non sono ancora a conoscenza di queste notizie, sarebbe opportuno che questa Giunta comunale e le precedenti lo facessero entro il 31 di agosto ore 10:00 am.
Buon lavoro pentastellati e stellati semplici, il tempo delle chiacchiere è scaduto, i cittadini vogliono riappropriarsi della cosa pubblica per curarla dal cancro dei così detti politici.
 
 
#1 Biagio Elefante 2014-08-18 19:07
FALSI STELLATI
Ridicolo, aspettare l'imboccata dallo staff milanese per fare qualcosa(di copiato) nel proprio paese.
Per forza poi gli elettori danno(giustamente, essendo ora l'unica alternativa) migliaia di voti al movimento a politiche e europee, e solo poche centinaia alle comunali.
Con certi elementi nominati dall'alto dei ciampodetti e intenti solo a lavorare da valvassini in cerca di poltrone!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI