Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

ALESSIO NITTI: “CHE STATE FACENDO?”

nitti alessio

I ponti di via Noicattaro e via Cellamare che conducono al centro commerciale. E la convenzione del 3 marzo 2009 a essi strettamente legata. Sono stati i punti principali di un'interpellanza presentata lunedì scorso in consiglio comunale dal capogruppo del Partito democratico, Alessio Nitti. Con l'argomento che è dunque tornato al centro della discussione in aula, dopo essere stato già affrontato nel recente passato. “Questa amministrazione alla guida del paese – ha detto Alessio Nitti a riguardo – da un lato ritiene illegittima la convenzione del 3 marzo 2009, poi però rilascia autorizzazioni di agibilità anche quando le opere non sono ultimate, come già accaduto. Allora adesso noi del Partito democratico chiediamo all'amministrazione risposte precise sulla questione e non evasive, dato che chiarimenti non vaghi finora, negli scorsi consigli comunali, non ne sono stati forniti. La convenzione prevede l'obbligo di realizzare, a spese dei lottizzanti, ed entro due anni dalla sua stipulazione, quindi entro due anni a partire dal 3 marzo del 2009, alcune opere quali l'illuminazione dei ponti di via Cellamare e via Noicattaro e la realizzazione di piste pedonali e ciclabili in ampliamento dei due stessi cavalcavia. Qui non c'entra l'ultimazione dei lavori e non c'entrano i tempi entro i quali tutti gli interventi di lottizzazione si debbano completare – ha proseguito Nitti – perché il quadro è chiaro. Le opere previste dalla convenzione sui due ponti sarebbero dovute essere portate a compimento entro due anni dalla data di sottoscrizione del documento, dunque entro un biennio a partire dal marzo 2009. Adesso pertanto chiediamo all'amministrazione se, nonostante il grave inadempimento, ritenga che debba essere rilasciata l'agibilità ai nuovi capannoni in fase di ultimazione nella zona commerciale. Se intenda adottare delle iniziative per accertare l'inadempimento ed eventualmente sanzionarlo nei modi di legge, perché fino ad oggi si è tanto parlato di questa vicenda ma atti per accertare appunto l'inadempimento o cambiare magari la convenzione del 2009 non ce ne sono stati. Voi della maggioranza – ha concluso il suo intervento Nitti – pensate che adesso debba essere data l'agibilità ai nuovi capannoni in fase di ultimazione? E cosa state facendo per ottenere l'adempimento degli obblighi previsti dalla convenzione? Su questo riteniamo che debbano essere date risposte precise a domande altrettanto puntuali, dato che è il terzo consiglio comunale che si torna sull'argomento senza che finora i dubbi siano stati fugati”.

“Il termine dei due anni dalla stipula della convenzione – ha risposto a Nitti il sindaco, Mimmo Birardi – non è un termine perentorio. I lavori della lottizzazione in questione non sono ancora ultimati e quindi la lottizzazione stessa non è ancora chiusa. Gli interventi nella zona commerciale sono ancora in corso, tant'è che si possono ancora vedere le gru al lavoro nell'area. E poi, ripeto, i due anni non rappresentano un termine perentorio. Quanto all'agibilità, invece – ha proseguito il primo cittadino – sarà l'ufficio tecnico a rilasciarla e non l'organo politico. In ogni caso mi sono già impegnato col consigliere Franco Pignataro (trattiamo l'argomento in un'altra sezione del nostro settimanale, ndr) a portare entro un mese in un consiglio comunale monotematico le varie problematiche legate alla zona commerciale alla periferia della nostra cittadina, pertanto in quella sede daremo tutti i chiarimenti richiesti a chi ancora dovesse avere delle perplessità”.

[da La voce del paese del 3 maggio 2014]

Commenti  

 
#5 Rispettosamente 2014-05-13 07:23
NITTI e Tu che hai fatto quando comandavi? Vai a casa tu è il Sindaco e t ringrazieremo in eterno.
 
 
#4 Risposta 2014-05-12 12:25
Per fortuna che ci sia almeno qualcuno che qualche nube di fumo la solleva.
Altrimenti caro Felice, in questo contesto avremmo una nube
do nebbia piatta, densa e male odorante
 
 
#3 Crudele Amleto 2014-05-10 00:06
Se veramente Birardi compie atti non legali, perché l'avvocato Nitti non denuncia il tutto alla magistratura? Ha forse bisogno di un legale?
Ah ah ah ah
 
 
#2 Felice 2014-05-10 00:03
E perché proprio con Pignataro? Ha forse la bacchetta magica per risolvere i problemi della periferia? Che Pignataro risolva il problema dei parcheggi all'Auchan, altrimenti anche questa volta avrà sollevato inutilmente, alla sua maniera, una evanescente nube di fumo!
 
 
#1 Contromano 2014-05-09 17:40
Ad Alessio Nitti: e tu cosa stai facendo? PIENZ A TE!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI