Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

MONTANARO: “MEDIA CHIUSA PER ‘DOVERI’”

paolo montanaro

“Per quanto riguarda la problematica che sta interessando la scala esterna del plesso della scuola media succursale l'ufficio preposto, sin dall'approvazione del bilancio di previsione a novembre 2013, si è attivato per risolverla. Abbiamo infatti dato incarico a un tecnico di redigere il relativo progetto, fatto eseguire le perizie geologiche obbligatorie per legge, perché Casamassima adesso è in zona sismica, e prima che la scuola venisse chiusa il progetto era già pronto. Abbiamo anche dato all'ufficio tecnico la possibilità di impegnare le somme necessarie alla sistemazione della scala e risolto tutti gli adempimenti previsti dalla legge. L'unico problema è la tempistica, l'iter obbligatorio da seguire, che non ci ha permesso di risolvere il tutto in tempi brevi”. A parlare, rispondendo a un'interpellanza relativa alla manutenzione ordinaria dei plessi scolastici comunali, presentata dal capogruppo consiliare di Sel-Prc Nica Lilli, è l'assessore ai lavori pubblici Paolo Montanaro, che nel corso dell'ultimo consiglio comunale ha risposto agli interrogativi a lui rivolti. “Non è stato il Comune a chiudere la scuola – ha osservato ancora Montanaro – ma sono arrivate delle prescrizioni da parte dei vigili del fuoco, dato che solo il primo piano della struttura scolastica di via Francesco Lapenna presentava problemi per l'eventuale deflusso in caso di emergenza. Ma la nostra amministrazione è molto attenta alla manutenzione delle scuole, soprattutto a quella ordinaria. Non a caso lo scorso mese di settembre, prima che iniziasse la scuola, io stesso, assieme al dirigente dell'ufficio tecnico Donato Capacchione e a due geometri, ho fatto un sopralluogo in tutti gli edifici scolastici di proprietà comunale, chiedendo ai dirigenti quali necessità vi fossero. E tutti i problemi segnalati in quella occasione sono stati immediatamente risolti. Il nodo è la tempistica perché il Comune, gestendo soldi pubblici, deve necessariamente seguire un apposito iter che porta via del tempo, nella migliore delle ipotesi non meno di sette giorni, e non può prescindere da quel percorso imposto dalla legge prima di operare. Per quel che attiene la manutenzione ordinaria ultimamente fatta dai genitori in alcune aule, pure quei progetti sono portati a compimento con la collaborazione del Comune . In merito al programma 'Bricolage nel cuore', realizzato all'elementare Rodari con l'aiuto di Leroy Merlin, il Comune alla fine non ha potuto dare il suo contributo perché è vero che era previsto l'intervento dell'ente locale attraverso il lavoro accessorio dei cosiddetti voucher, ma i tempi da rispettare prima di poter dare il via a questa forma di lavoro non ci hanno permesso di essere presenti nella scuola di via Bari. In ogni caso poi l'amministrazione ha provveduto a realizzare degli interventi, con l'impegno diretto dei suoi rappresentanti, in un altro istituto, un asilo cittadino. Di recente, inoltre – ha proseguito ancora l'assessore ai lavori pubblici – sul profilo facebook della scuola elementare Guglielmo Marconi è apparso un commento di una persona esterna alla politica che diceva che questa amministrazione ha sistemato l'aula mensa dell'edificio scolastico, risolvendo durante le vacanze pasquali un problema indicato a fine marzo, dunque in maniera celere e alla prima pausa disponibile dopo la segnalazione. Sicuramente il commento è del dottor Netti (il dirigente scolastico del primo circolo didattico Guglielmo Marconi, ndr) ma allora – ha concluso l'assessore Paolo Montanaro – mi chiedo: come mai una persona estranea alla politica, non di Casamassima, scrive certe cose sul web, mentre invece altri dirigenti, di altri plessi scolastici, si lamentano del nostro operato? Non vorrei che la cosa dipendesse dal colore politico di qualcuno, perché sarebbe pessima”.

“Piuttosto che parlare di schieramenti politici in merito ai dirigenti scolastici – ha poi fatto presente sempre in assise cittadina Nica Lilli di Sel-Prc – possiamo dire che il professor Netti è qui a Casamassima da qualche mese, mentre altri dirigenti sono qui da anni e magari conoscono un po' meglio la situazione?”.

[da La voce del paese del 3 maggio 2014]

Commenti  

 
#11 Vergogna 2014-05-11 16:29
X bizzoca,
È vergognoso quello che scrivi tu, le leggi che ci sono ora c erano anche ai tempi di chi intendi tu, per cui anche in quel periodo potevano essere fatte denunce o esposti. Mi sa che ti sei svelato tu. La verità purtroppo fa male. La verità e che siete una vergogna, siete un fallimento. Se non avete nulla da nascondere, perché non avete indetto un concorso per una figura competente come capo Dell ufficio tecnico?
Comunque io non ho nulla di cui vergognarmi, per cui ti saluto con un bel vergognati fallito.
 
 
#10 Asino e cavallo 2014-05-10 00:43
Per chi non comprende: l'asino non può pretendere di gareggiare nei velodromi, ma si deve limitare a portare la soma e senza vergognarsene, é la sua funzione naturale e pertanto merita rispetto.
Insomma, che ognuno di noi riconosca i propri limiti, e decida sul da farsi!
P. S. SOMA del post 8, con la sua osservazione senza senso, deve convincersi di appartenere alla famiglia delle MULE!!!
Chiedo venia alle MULE per la similitudine.
 
 
#9 Meglio asino 2014-05-09 13:45
A proposito di asini e cavalli, consiglio la lettura di una bellissima poesia di Totò: Ludovico e Sarchiapone.
Il commento post#3 mi ha fatto sorridere immaginando il cavallo purosangue o il politico presunto tale, che corre nel "velodromo", con tuta, casco e telaio superleggero.
 
 
#8 Soma 2014-05-08 22:02
Caro Asino e cavallo ma chi vuoi essere tra i due?
 
 
#7 Ringhio 2014-05-08 22:01
x politicamente deluso: la villa è un immodezzaio solo quando ci sei tu.
 
 
#6 Bizzoca 2014-05-08 21:59
x vergogna: ti andava bene l'altro * comunale. Se sì ti sei qualificato. Scuole non agibili , scale abusive, mezzo paese idem, chi più ne ha più ne metta. Ma era il vostro nemico o grande amico? Vergnognati vergogna per quello che dici.
 
 
#5 Alfiere Nero 2014-05-08 18:37
"Casamassima adesso è in zona sismica": il primo approdo di Montanaro a una scienza quasi esatta.
La prima casa antisismica italiana è stata costruita nel 1570. Dai, facciamone un’altra...scuola....
 
 
#4 apollo 2014-05-08 16:59
Mi sa che crediamo troppo agli asini che volano e agli orsi in bicicletta,la colpa nostra che diamo i voti a chi nn e competente andate a casa e fatene una ragione vergognatevi
 
 
#3 Asino e cavallo 2014-05-08 14:20
Tante e troppe cose raccontano la buona volontà espressa dalla Sua amministrazione caro Avvvocato, ma la volontà non supportata da capacità organizzativa ed imprenditoriale non è sufficiente a svolgere le normali attività che il governare richiede.
Alla vostra intelligenza stabilire se "mollare l'osso" o continuare ad arrecare gravi danni al paese che difficilmente saranno sanabili.
Da che mondo é mondo l'asino ha portato la soma, il purosangue ha calcato le piste dei velodromi, ma non per questo qualcuno ha mai pensato di abbattere il povero ed umile asino!!!
 
 
#2 POLITICAMENTE DELUSO 2014-05-08 13:54
Insomma Assessore Montanaro, la colpa non è vostra se la scuola è chiusa, se la Ciari è chiusa, se la situazione scuola Superiore è in alto mare, se le strade sembrano groviere, se la villa comunale è un immondezaio, se i bidoni dell'immondizia sono datati 15-18, se la raccolta differenziata viene fatta con i piedi ecc. ecc. Le chiedo: noi Cittadini con chi dobbiamo prendercela, con i Maya? Pensavo avessero predetto la fine del mondo e invece era semplicemente la fine di Casamassima.
 
 
#1 vergogna 2014-05-08 11:10
assessore, ma che dice, intanto i lavori urgenti per il palazzo marchesale, osno stati organizzati in tempi brevissimi dall'ordinanza dei vigili del fuoco. le ricordo è da settembre che il cantiere è abbandonato.
poi credo che non è l'unico cantiere che è partito in tempi record con la motivazione di lavori d'urgenza.
Poi quando si parla di lavori per le scuole, bisogna aspettare quasi un anno per fare autorizzare i lavori, giustamente i bambini possono aspettare tanto non succede mai nulla nelle scuole e poi se succede la responsabilita è del dirigente scolastico.
il problema piu grosso è l'ufficio tecnico con il suo grande capacchione, grande esperto in finanziamenti e grande lume dell'architettura, fotemente voluto dal nostro grande sindaco, che non funziona.
che aspettate ad indire un concorso per far venire una persona competente?
comunque vi dovete vergognare.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI