Martedì 18 Dicembre 2018
   
Text Size

BIRARDI-BIZZOCO: È DI NUOVO BATTIBECCO

casa della salute

A cornice dell'evento sulla Casa della salute si verifica un secondo, secco botta e risposta tra il sindaco Mimmo Birardi e il segretario del Pd di Casamassima Adriano Bizzoco. Bizzoco, in seguito al suo intervento, chiarisce alcuni dei punti salienti che tanto duramente contesta a Birardi, avanzando anche delle proposte.

"Da qualcuno - afferma - è stato giustamente sollevato un interrogativo: come mai Birardi, che è sindaco da due anni e mezzo, solo ora decide di voler rimettere in discussione l'apertura della struttura? Mi sembra chiaro che esistono delle responsabilità nello stallo che ha contraddistinto l'azione di questa amministrazione, almeno fino a qualche mese fa, quando si è messa in moto la cittadinanza".

"La verità - condanna - è che Birardi ha nominato un suo delegato alla Salute, il consigliere Francesco Laricchia della Lista Schittulli (un medico, non a caso), che si è schierato da tempo contro questo progetto, apostrofandolo come 'Casa del diavolo' in una sua nota pubblicata su Facebook, e ha persino bollato il lavoro portato avanti dal Comitato cittadino costituitosi come un polverone inutile e dannoso".

La proposta che fa a questo proposito il Partito democratico durante l'evento è quindi quello di revocare la delega alla Salute al consigliere Laricchia, che risulta assente al dibattito (come già in passato), e di assegnarla a qualcuno che possa infondere il giusto stato d'animo sulla questione, una persona che potrà essere il nuovo assessore, magari, o in alternativa il sindaco in persona".

Poi, in rapida sequela, cita i problemi insiti nella logistica della struttura, questioni a cui non si starebbe ponendo rimedio, probabilmente incappando nell'errore di badare poco al concreto. "Il fatto che si stia finalmente chiudendo la partita delle adesioni al Cpt di Casamassima - avverte - non deve farci credere di aver tagliato il traguardo. Siamo piuttosto vicini al punto di partenza. È dunque opportuno, a mio avviso, portarsi avanti con la progettualità, invece di guardarsi sempre indietro".

"Dovremmo cominciare a preparare il terreno per le integrazioni dei servizi, a partire dalla pediatria, su cui ci risulta sia possibile intavolare un ragionamento con la Asl", continua.

"E pensiamo anche ai problemi di natura logistica connessi all'avvio del Cpt. Ci avete pensato - chiede alle autorità - alla necessità di regolare il traffico e il parcheggio per gli utenti che si recheranno nella struttura (non solo persone di Casamassima, ma anche provenienti da paesi limitrofi) per usufruire dei servizi?".

"Cerchiamo di guardare avanti - conclude - e di prevedere le soluzioni migliori, prima che i problemi ci investano".

[da La voce del paese del 15 marzo 2014]

Commenti  

 
#4 Lupo cattivello 2014-03-25 15:36
Secondo me sarebbe meglio se venisse ascoltato!
 
 
#3 domanda 2014-03-24 20:52
Ma secondo voi, una persona che è convinta di essere il migliore può ascoltare??
 
 
#2 Piripicchio 2014-03-23 21:45
Ma il Patito Democratico ricorda che la convenzione è stata fatta da loro e che è scaduta durante l'amministrazione De Tommaso????? Cosa è stato fatto????? IL NULLA!!
 
 
#1 politicamente deluso 2014-03-23 18:53
forse Bizzoco non ha compreso che Birardi non ascolta nemmeno la sua maggioranza, come può sperare che ascolti lui? Bisognerebbe far capire al nostro caro primo cittadino che Casamassima ha bisogno di una guida forte, capace di trovare soluzioni in concerto con le tante anime della comunità. P.S. mi sorge un dubbio, se Pignataro dice che Birardi non ascolta, Bizzoco idem, perchè non regaliamo al Sindaco una visita da AMPLIFON, magari il problema è solo biologico.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI