Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

VALLARELLI: “DI DONNA? CADO DALLE NUVOLE”

vallarelli nicola

“Etta Di Donna nuovo assessore della giunta Birardi? Sinceramente quando ho sentito di questa eventualità sono caduto dalle nuvole. Sicuramente lei è una bella persona, una professionista di livello e dotata di grande competenza, ma da un punto di vista politico non posso dare un parere circa il suo ingresso o meno nell'esecutivo. E questo perché questo nome, ripeto rispettabilissimo, non è stato concordato attraverso un confronto politico”. A parlare è il capogruppo dell'Udc in consiglio comunale, Nicola Vallarelli, espressione dello stesso partito del sindaco nella pubblica assise ed esponente di una delle componenti della maggioranza che – da tempo – avanza la richiesta di maggiore visibilità in giunta. “Al di là del valore indiscutibile di Etta Di Donna – osserva ancora Vallarelli – un suo eventuale incarico assessorile comporterebbe un cambiamento delle procedure finora adottate per individuare i nomi degli assessori. Allora, in quel caso, o si dovrebbe mutare l'iter finora seguito a riguardo, in maniera condivisa, oppure questa non potrebbe mai essere una strada percorribile. A mio avviso, a questo punto, si potrebbe anche azzerare la giunta, per poi ridistribuire le deleghe assessorili, assegnandole tutte a figure femminili. Secondo me questa potrebbe essere una strada possibile, perché sono fermamente convinto del fatto che, al di là dei partiti e delle appartenenze politiche, a fare il bene di Casamassima e di ogni Comune in genere è la buona amministrazione. E il nostro sindaco, da questo punto di vista, è già sulla buona via, ma potrebbe migliorare ancora. Nell'attuale giunta, a mio parere, ci sono anche persone che non stanno lavorando con l'impegno che il ruolo richiederebbe, e che potrebbero fare sicuramente di più. E allora perché – continua il capogruppo consiliare dell'Udc – non dar vita a una giunta nuova, asettica, formata da professionisti anche indicati dai partiti, ma non necessariamente legati agli stessi? In quest'ottica il nome di Etta Di Donna, di Valentina Franchini, o di altre figure femminili, non stonerebbe affatto. Allora perché, lo ripeto, non azzerare l'attuale esecutivo per crearne un altro interamente al femminile? Del resto la squadra di assessori attuale non mi pare più rappresentativa della volontà popolare manifestatasi attraverso le urne oltre due anni fa. E questo perché tanti pezzi espressione di quella volontà popolare sono andati perduti per strada. Allora, per il bene della nostra cittadina, credo che il sindaco potrebbe anche dar vita a un rimpasto di giunta, per poi arrivare all'individuazione di nuovi nomi condivisi dai partiti. In questa prospettiva il nome di Etta Di Donna potrebbe starci benissimo, ma una procedura differente, qualora vi fosse, in tutta onestà sarebbe anomala”.

Sorpresa circa l'eventualità di un nuovo ingresso in giunta di Etta Di Donna è stata espressa anche dal gruppo ex Pdl, adesso Unione Cento Destra – Casamassima, Ucdc, mentre i rappresentanti consiliari del Movimento Schittulli, attraverso il capogruppo Salvatore Nacarlo, hanno fatto sapere di preferire non fare alcun commento a riguardo.

[da La voce del paese del 1° marzo 2014]

Commenti  

 
#8 Stufo 2014-03-15 00:39
VALLARELLI, MA PER FAVORE, TACI!
 
 
#7 Svallarelli 2014-03-14 22:36
Pare voglia tornare a sinistra e diventare seguace di renzi, bah tanto non mancherà a nessuno, se Birardi non gli avesse passato una manciata di voti anche questa volta non sarebbe stato eletto.
 
 
#6 Alfiere Nero 2014-03-12 10:58
...resto assolutamente fedele alla definizione kantiana secondo cui "Il giudizio di gusto non è pertanto un giudizio di conoscenza; non è quindi logico, ma estetico: intendendo con questo termine ciò il cui principio di determinazione non può essere che soggettivo."...non mi avvolgerò perciò in dietrologie di alcun tipo ne' in avvitamenti intellettualistici di seconda o terza mano buoni solo "pour épater le bourgeois"... La sola cosa che posso dire soggettivamente e' che il giudizio di gusto di Vallarelli avrebbe dovuto fargli dire zalonianamente parlando: “cado da nubi a catinelle”….
 
 
#5 SOTTO SEGRETARIO 2014-03-12 06:41
VALLARELLI!!!!!! Ma in due anni e mezzo di consigliatura cosa ha fatto, cosa ha proposto, chi è ? Mah!!
 
 
#4 ambipur 2014-03-11 15:59
C'è sempre qualcuno che cade da o su o nel qualcosa. Il buon Vallarelli sembra caduto da tempo nella m.... e quel che è peggio, pare si trovi a meraviglia. Ah, ah, che profumo!
 
 
#3 Gabriele G. 2014-03-11 10:13
"...la squadra di assessori non rappresenta la volontà popolare...forte ma innegabile dichiarazione di VALLARELLI.
Ma i vari Bovino, Reginella, Episcopo, M. Carelli, Pignataro, di questo non vogliono sentir parlare, loro non hanno un seguito di elettori che li riporterebbero alla guida del paese, quindi con tutti mezzi cercheranno di conservare l'ultimo posto al sole!
Che amministrazione!!!
 
 
#2 Birardiano 2014-03-11 09:53
Bisognerà spiegare al Sindaco che nessuno è favorevole all'ingresso della Di Donna in giunta, nonostante la commercialista goda di grande stima da parte di tutti, e quindi il rifiuto è un segnale di contestazione verso le decisioni del Birardi. Non dimenticate che il Pignataro ammetteva candidamente che non era lui il Sindaco desiderato!
Il forte desiderio di una poltrona costringe il Vallarelli addirittura a scendere dalle nuvole, altri a S e dere da lontani e umidi paesi, nel disperato tentativo di mantenere in vita, nonostante tutto, questo Sindaco che comunque é fonte di vita per loro stessi!
Pertanto, caro Birardi, fai quello che desideri, nessuno ha interesse a mandarti a casa. Só ualliun!
 
 
#1 Zio Tom 2014-03-10 18:15
Vallarelli cade dalle nuvole???? FINALMENTE!!!!!!!!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI