Martedì 18 Dicembre 2018
   
Text Size

CONFERENZA SCUOLA: TONI CALDI E L’ASSESSORE QUASI SE NE VA

scuola sasso se ne va

Un fervido dibattito - ad un certo punto diventa talmente acceso che l'assessore Alba Sasso quasi abbandona l'aula - quello svoltosi lo scorso martedì, 11 febbraio, alla presenza dell’assessore regionale all’istruzione e di Maria Rosaria Gemma, dirigente regionale alle Politiche per la Promozione del territorio, dei saperi e dei talenti, nel corso della conferenza cittadina, convocata dai partiti di opposizione Sel, Pd e Prc, allo scopo di per chiedere chiarimenti ai rappresentanti istituzionali circa l’iter che ha portato alla scelta per Casamassima dell’indirizzo alberghiero per la propria scuola superiore.

Dopo l'iniziale intervento del sindaco, alla presenza di quasi tutti i membri di giunta e consiglio, è Nica Lilli, segretario di Sel e consigliere di minoranza, ad aprire il dibattito ponendo in risalto lo scopo dell'evento pubblico: far luce sulle procedure seguite dagli enti (Regione, provincia e Comune) in virtù della scelta intrapresa. "Perché - chiede - non si è pensato ad un passaggio di partecipazione per tener conto delle esigenze specifiche del territorio?".

A rincarare la dose è Adriano Bizzoco, nuovo segretario del Pd, che, dopo aver sottolineato che la procedura attuata non sia stata segnata dalla più assoluta linearità, pone un interrogativo relativo ai criteri per la scelta dei docenti da destinare al nuovo istituto.

La 'palla' passa poi al Movimento 5 stelle, nella persona di Michele Amoruso. "Il Piano di dimensionamento scolastico - afferma - fa espressamente riferimento alla coerenza dei percorsi formativi con le esigenze del territorio. In questo caso pare sia stata effettuata una scelta ignorando la comunità".

Alla mancanza di chiarezza si rifanno poi anche due cittadini, Vito Cessa e Maurizio Saliani, che parlano di iter pieno di lacune e contraddizioni e di un improvviso (e forse inspiegabile) cambiamento di orientamento sull'indirizzo della scuola.

"Si è trattato - osserva Pino Gengo, ex assessore all'Istruzione di questa amministrazione - di una forse non oculata e tardiva pianificazione, non essendoci i tempi per poter intervenire".

Ad un certo punto, nel bel mezzo del dibattimento, di fronte all'ennesima richiesta di chiarimento avanzata con toni aspri, non solo in merito a questioni meramente tecniche ed economiche, ma anche e soprattutto logistiche e morali, in aula scoppia una rissa verbale che quasi costringe l'assessore ad andare via. "Ci troviamo - asserisce esterrefatta - in presenza di un caso di impraticabilità del campo. Mi sa che la partita è sospesa. È questo che volete?". Poi prosegue: "Si tratta di investire su Casamassima, se però la scelta attuata non vi va bene facciamo in tempo a ritirare tutto".

Di colpo tutto torna a posto e il sindaco, dando lettura di un protocollo di intesa sottoscritto dal Comune di Casamassima con la Provincia di Bari, comunica ufficialmente l’assunzione di responsabilità dello stesso ente a partecipare alle spese e a fornire il proprio apporto per l'allestimento del nuovo edificio di via Cellamare.

Certamente uno strano confronto quello dell'altra sera, un momento in cui a mescolarsi sono le giustificate ansie dei cittadini e gli antichi dissidi mai sopiti delle parti politiche su argomenti talvolta in tema, talvolta un tantino fuorvianti.

Intanto domani a partire dalle ore 9.30 l'istituto oggetto del dibattimento è aperto alla cittadinanza per un Open day, mentre le scadenze per le iscrizione a scuola sono fissate per il prossimo 28 febbraio, termine ormai alle porte.

Commenti  

 
#14 alex 2014-02-19 14:23
per responsabile. sai cosè bello che nel bene o nel male di BIRARDI si parla( questa è anche pubblicità) invece dei tuoi amici non si parla proprio perchè non hanno fatto niente. parli di verde, nettezza urbana ti dico solo che la foto messa su casamassimaweb articolo cartelle pazze risale al 2010, chi governava?????? ahahahahahahah
 
 
#13 Laura m 2014-02-17 21:56
Più passa il tempo e più mi convinco che le persone che ci governano e che purtroppo NOI abbiamo votato....meriterebbero un bel calcio in.... maggioranza e opposizione!!!!!
 
 
#12 responsabile 2014-02-16 22:55
A tutti i fans del Sindaco Birardi.
Vista la vostra vicinanza al nostro Sindaco e il vostro amore incondizionato per Casamassima, toglietevi le fette di......propaganda dagli occhi e guardate lo stato pietoso del verde pubblico e la sporcizia di tante strade, liberatevi le narici dai.......batuffoli del servilismo e respirate i marasmi di via Adelfia, rimuovete dalla testa quel blocco che riporta la vostra memoria sempre a ricordare le vecchie amministrazioni, incolpandole di tutto ciò che non va; e quando Lui avrà finito di tagliare nastri e collezionare medaglie, dimenticandosi di essere solo l'ultimo e spesso maldestro concorrente di una lunga staffetta partita molti anni e molte amministrazioni prima, chiedetegli spiegazioni sulle tante bugie che ha raccontato.
Certo, chi ha preceduto Birardi ha commesso degli errori, ma solo un bimbo. .......o uno stupi....può sostenere che gli altri erano tutti cattivi, mentre Lui è perfetto!
E Casamassima ed i suoi cittadini meritano molto di più di tutto questo!
 
 
#11 nero di rabbia 2014-02-16 16:29
Bravo ALEX.
Ho quasi il sospetto che quando Birardi chiede a sx il loro pensiero lo faccia per convingersi di più che il proprio è quello giusto, infatti fa il contrario della sx. Specie degli spropositi dello sconclusionato M.S. che non becca mai la dose giusta e va fuori di testa.
 
 
#10 pd o my god 2014-02-15 21:27
Il pd del buonismo e della trasparenza a perdere. Se si decide d esserlo.. Bisogna essserlo fino in fondo. Ma sciatavin sciat.. * IN PRIMIS.. Figlio dbpapà viziato
 
 
#9 alex 2014-02-15 15:28
per responsabile. meno male che BIRARDI non ascolta la sx di CASAMASSIMA altrimenti il paese sarebbe rimasto fermo per altri 5 anni piu i vostri 17
 
 
#8 responsabile 2014-02-15 09:41
Per fortuna che a Casamassima esiste un centro-sinistra preparato e responsabile: se il nostro Sindaco si avvalesse di più della sua collaborazione risparmierebbe tempo e figuracce!
Ringraziamo un assessore regionale di centrosinistra se abbiamo ottenuto l'alberghiero, poiché la nostra Amministrazione, che voleva SOLO il Consoli di Castellana, è stata BOCCIATA persino dalla Provincia (del suo stesso colore politico).
Le opposizioni, carte alla mano, hanno ricordato quali sono i fondamentali di una BUONA PRATICA AMMINISTRATIVA!
È chiaro che tutti tifiamo per la scuola e gioiamo per la vittoria, ma avremmo voluto vedere anche una bella partita!
 
 
#7 Open? 2014-02-15 08:59
Continua la confusione: come si fa ad aprire la scuola senza che ci sia il formale passaggio delle chiavi? Chi ne avrà la responsabilità? Stanno tutte le autorizzazioni?
 
 
#6 Rispettosamente 2014-02-15 08:38
In una serata tutte le forze di sinistra sono riuscite a far apprezzare Mimmo Birardi, come sempre a sinistra studiano la notte per perdere!
 
 
#5 Selvaggio 2014-02-14 22:12
Per una volta che la politica non chiacchiera e fa i fatti (assessore regionale) e toglie le castagne dal fuoco ad un amministratore locale pasticcione, giù critiche amiche. Il tema e' sempre lo stesso. Ed e' tra loro non si capiscono, immaginare se possono capire quando c'e' da fare un passo indietro e parlare di meno. Il tempo dirà' poi se la medaglia appesa rimarrà al suo posto o cadrà' impietosamente (l'assessore regionale interviene una sola volta)
 
 
#4 i soliti 2014-02-14 19:30
i soliti politologi alla casamassima style. fanno opposizione per farsi vedere dotti ed eruditi in materia, e poi dinanzi alla quasi minaccia di Gemma, di far un passo indietro, non dicono più nulla. per quanto la minaccia della signora sia antidemocratica e antipolitica, cara sinistra fatta solo d studio del cavillo, o tirate fuori le * sempre o tacete, altrimenti si diventa ancora più ridicoli. I paladini della giustizia e della trasparenza dei miei stivali.
 
 
#3 Nik 2014-02-14 19:06
Secondo me il problema principale sta nel fatto che i genitori che stanno iscrivendo i propri figli all'Istituto alberghiero di Casamassima, in realtà li sta iscrivendo al Maiorana di Bari. Infatti, il codice meccanografico che stanno utilizzando per l'iscrizione è quello del Maiorana di Bari e non (come dovrebbe essere)un codice meccanografico nuovo per Casamassima in quanto "sede associata" e non succursale del Maiorana. C'è una grande confusione e si stanno prendendo in giro i genitori che stanno iscrivendo i figli a questa scuola fantasma!!!
 
 
#2 alex 2014-02-14 18:51
articolo quasi giusto per chi legge è non era presente. la verità è che le forze di opposizione hanno fatto di tutto per far cadere la scuola avevano molta simpatia per la scuola di ACQUAVIVA( forse ci sono altri interessi dietro ),la scuola come detto dall'assessore SASSO è un bene di tutta la comunità e la medaglia al collo è di tutte le forze politiche. voglio solo ricordare come un ex assessore non si dava pace quella sera e la schiuma alla bocca usciva da tutte le parti, sicuramente gli rode molto di essere stato cacciato dal SINDACO. Dispiace solo che il filmato fatto da IO AMO CASAMASSIMA non verrà messo su internet così solo la GENTE CAPIRà CHE MALE STAVA FACENDO IL PD SEL PRC AL NOSTRO PAESE. MEDITATE GENTE MEDITATE.
 
 
#1 olmo 2014-02-14 17:27
scusate sempre perche' purtroppo in questo perido vi leggo poco, domando, ma insomma che cosa volete? la volete la scuola e quali sarebbero esattamente queste esigenze del territorio? esattamente che scuola volete? mah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI