Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

LILLI: “HA DECISO LA REGIONE, COME DICEVA IL SINDACO”

nica lilli primo piano

“La notizia dell’attribuzione dell’istituto Maiorana a Casamassima, non può che renderci felici, convinti come siamo che la cultura passi per l’istruzione e vada promossa in tutte le sue forme e aspetti. Abbiamo temuto un po', devo essere onesta, che questo non si verificasse e che quell'edificio, così nuovo e moderno, restasse chiuso ancora per un anno. Di fatti ci eravamo lasciati, non più di un mese fa, con l'impossibilità di partire per il prossimo anno scolastico, a causa di tutti i pasticci messi in atto dal sindaco Birardi. Non sto qui a riprenderli perché, credo, siano venuti fuori abbondantemente, nell’assemblea di domenica scorsa. Assemblea voluta, fortemente, da tutte le forze di opposizione (per il sindaco avremmo potuto concludere in camera caritatis – conferenza tenutasi giovedì 16, convocata alle 15 per le 19 – in una chiacchierata informale tra le parti politiche e gli amministratori). Abbiamo temuto, dicevo, che anche per quest’anno non sarebbe stato possibile. Abbiamo lavorato molto, insieme al resto dell'opposizione, dialogando anche con i nostri rappresentati in Regione, per trovare una soluzione. Quando l’assessora Sasso, per una serie d'incastri nello studio del piano del dimensionamento regionale, ha individuato la possibilità dell’istituto Maiorana, era chiaro che dovesse coinvolgere il sindaco. Noi, dal canto nostro, abbiamo provato a valutare, cosa potesse accadere, rispetto a percorsi già intrapresi da Birardi, con le scuole di Acquaviva e Castellana. Altro aspetto da valutare era quello economico. L’impegno di spesa per l’allestimento di un istituto alberghiero è notevole, e dato che la Provincia si era espressa negativamente, avevamo e abbiamo, numerose riserve. Destinare 300mila euro, da sottrarre a quale capitolo di bilancio? Investire la stessa somma in una scuola di competenza della Provincia, quando le scuole elementari, materne e medie del nostro territorio vertono in condizioni di decadenza, non mi sembra la scelta più saggia che un’amministrazione di buon senso, possa fare. Domande e perplessità alle quali vorrei che il sindaco desse delle risposte... il bisogno di soddisfare il proprio ego non va di pari passo con la possibilità di scegliere in maniera oggettiva”.

Commenti  

 
#10 max 2014-02-05 17:10
Sel??
Sel chi????
 
 
#9 Cuoco 2014-02-05 01:32
40.000 euro ai materiali. Forse la signora LILLI intende i materiali per le pulizie?
 
 
#8 Nica Lilli 2014-02-04 22:30
la provincia si è espressa negativamente, alis NON FINANZIERA' NULLA!!!! x quel che riguarda i 40000 erano riferiti ai MATERIALI!
 
 
#7 controcanto 2014-02-04 08:53
Premesso che l'arredo dell'Istituto era e credo sia ancora a carico della Provincia per cui non è di questo che si parla, e se vero fossero le cifre ventilate, mi sorge un dubbio sull'offerta Rosa Luxemburg di solo 40mila euro, avvallata anche dal rappresentante dell'alberghiero di Castellana. Delle due ipotesi o la vostra è campata in aria o lo era quella dei due Istituti tagliati fuori, chi imbroglia ? Per l'arredatore non credo si possa fare un preventivo senza saper cosa è richiesto-nessario, prima di esprimerci. So di certo del lavoro in atto per annullare qualsiasi spesa a carico della comunità, basta pazientare.
 
 
#6 Arredatore negozi 2014-02-03 19:14
Nica LILLI ha ragione quando parla di quelle cifre. Al costo delle cucine, di per se molto alto, bisognerà aggiungere gli alti costi di adeguamento dei locali. Non parliamo poi della manutenzione.
Una cifra iniziale di 600/700.000 euro sarebbe appena sufficiente a far partire la scuola.
Non cito il nome dell'azienda fornitrice di tali servizi per correttezza commerciale.
 
 
#5 Selvaggio 2014-02-01 20:51
Il sindaco parla di condivisione, di superamento delle barriere ideologiche e del coinvolgimento dei Casamasimesi nelle decisioni che contano. Belle parole, bei propositi, peccato che poi la realtà è ben altra cosa. Decide tutto da solo, alla faccia soprattutto dei suoi yes man, ed i risultati sono alla luce del sole. Non c'è niente da scoprire.I fatti parlano da soli.
 
 
#4 controcanto 2014-02-01 13:05
Gentilissima Lill, le tue perplessità sono apprezzabili e giustificabili, ma non si deve , per convalidare un dubbio, esagerare spaventando i cittadini di casamassima inutilmante con cifre campate in aria. Non siamo in una trattativa ecomica d'affari dove c'è chi minimizza e chi esagera , quando ci si riunisce in Consiglio , a prescinedere da i ruoli, si deve dire la verità solo la verità non altro che la verità e quando questa è ignota bene è tacere. Vale anche per la maggioranza.
 
 
#3 Camin vattin 2014-01-31 20:17
Lilli ?
Lilli chi ???
 
 
#2 Nica Lilli 2014-01-31 08:25
se anche ci fosse un carro su cui saltare, io non lo prenderei, organizzo i miei viaggi e scelgo io, i mezzi di traporto.I last minute non li trovo confortevoli. Vorrei che mi si chiarisse, cosa avrei ostacolato!Ho sostenuto l' apertura della scuola dal primo giorno. Non ho condiviso i metodi, locali e non, della scelta d'indirizzo .Il mio modo di fare politica prevede, sempre e comunque, il coinvolgimento dei cittadini TUTTI,in quanto diretti fruitori di qualsiasi "progetto". Non è stato così e, ve la dirò tutta, ero pronta ad accettare anche queste modalità becere. ma c'è un limite a tutto. Non me la sento, il gruppo SEL casamassima, non se la sente di chiedere ai cittadini di rinunciare alla somma di 300mila euro, che potrebbero diventare 400,500, 1000000 di euro. Questa è stata la polemica sollevata dal mio gruppo politico,a livello locale e anche regionale. se questa non è una ragione valida, se questa, per voi, non è una problematica da affrontare, allora...vi chiedo scusa, io credevo che la politica dovesse essere a SERVIZIO della cittadinanza... Io non sarò mai a servizio della politica. grazie x l'attenzione!
 
 
#1 Sinistrati 2014-01-30 07:33
Che bello saltare sul carro! Dire sempre no, ma poi spartirsi i meriti per qualcosa che si è cercato di ostacolare, non per una valutazione su cosa fosse meglio per Casamassima, ma solo per poter speculare politicamente (nella peggiore tradizione delle opposizioni inutili)... Wow viva viva... e' questo il nuovo che ci aspetta!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI