Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

SCUOLA SUPERIORE: "CONDOTTA SCHIZOFRENICA"

scuola suoeriore riunione dom 19 gen 2014

Revocata la scelta per l’alberghiero di Castellana-Grotte e ‘opzionato’ l’alberghiero di Bari. Questa in sostanza la sintesi di 4 ore di fervente discussione domenicale (ieri) e una mattinata (oggi) di contatti, relazioni tra parti politiche locali e decisioni deliberate in giunta.

Procediamo con ordine.

Come riferito da queste colonne nelle ore precedenti, ieri pomeriggio si è svolta una riunione aperta tra istituzioni, cittadinanza e parti sociali (presenti anche i sindacati) presso l’aula consiliare del Comune di Casamassima. A relazionare il sindaco Mimmo Birardi, e i dirigenti intervenuti e invitati dall’amministrazione. A ribadire la scelta per l’istituto alberghiero è stato il portavoce della maggioranza, nonché primo cittadino; a rappresentare le istanze delle istituzioni scolastiche i dirigenti degli istituti di Castellana-Grotte, Pino Vernì, e di Bari Paola Petruzzelli. Presente, ma in veste di uditore il preside della Rosa Luxemburg, Francesco Scaramuzzi. Vernì non si è risparmiato fornendo tutta la documentazione storica relativa agli atti ufficiali (dalle lettere del sindaco alle delibere di giunta, alle delibere di consiglio di istituto, alle delibere della Provincia): il nocciolo della sua arringa, la necessità di seguire un percorso normativo lineare dove gli atti ufficiali sono da rispettare. Per rispetto delle leggi e per correttezza istituzionale, dato che trattasi di enti pubblici.

Petruzzelli ha fornito una presentazione della sua scuola riferendosi ai progetti in cantiere. Se Scaramuzzi è rimasto pressoché in silenzio, il suo direttore amministrativo Raffaele Petruzzellis, è intervenuto ricordando che la Provincia si sarebbe espressa in favore della sua scuola, e cioè della Rosa Luxemburg (e dalle nostre colonne, nelle settimane passate avevamo fornito ampia cronaca sulla vicenda e sull’attribuzione del codice meccanografico).

Stamattina l’atto conclusivo del Comune: la delibera di giunta n. 5 (presenti e votanti a favore tutti i componenti dell’organo esecutivo) che revoca la delibera n.153 del 20 novembre 2013 con la quale si chiedeva la sede distaccata dell’alberghiero di Castellana-Grotte e propone di “riscontrare positivamente – è scritto nell’atto – la richiesta formulata dall'liss Ettore Majorana di Bari in merito all'attivazione di una sezione distaccata del medesimo istituto con indirizzo di studi per ‘Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera’ come ulteriore possibilità di raggiungere il prioritario obiettivo di avere l'istituto alberghiero a Casamassima”.

Secondo quanto riferito ieri sera dal sindaco la Regione avrebbe fatto sapere che non ci sarebbe alcuna possibilità per l’alberghiero del Rosa Luxemburg di avviare le attività per l’anno scolastico 2014-2015 (dichiarazioni confermate da Petruzzelli) in quanto di ‘nuova istituzione’ e che l’unica possibilità per Casamassima sarebbe il Majorana di Bari. Dichiarazioni contestate da Vernì: “La Regione non ha ancora deliberato”.

Non si sono fatte attendere le reazioni dell’opposizione. “Purtroppo – ha comunicato il Pd in una nota a conclusione della riunione – quello che poteva (e doveva!) essere un momento di chiarimento per poter guardare al futuro della nostra scuola superiore con maggiore serenità, si è immediatamente trasformato in qualcos'altro. Invece dei chiarimenti, soprattutto attraverso gli interventi dei dirigenti di Castellana e Bari, sono emersi aspetti assolutamente poco chiari di tutto l'iter che è stato seguito dal comune di Casamassima. Differenze di valutazione rispetto alle norme, telefonate, "Tizio mi ha detto che Caio è sicuro che...", riferimenti più o meno velati a incontri più o meno ristretti, e tanta, tantissimo chiacchiericcio”. “È davvero complicato – continua il comunicato – ora provare a riportare anche solo schematicamente tutti i dubbi che si sono sollevati nel corso del dibattito, sia sotto il profilo finanziario (il Comune che promette un impegno finanziario senza avere idea di quanto possa ammontare, per spendere soldi su un immobile di proprietà della provincia, mentre le nostre scuole non hanno soldi per la carta igienica e i gessetti!), che sotto il profilo della legittimità dell'operazione”. “Ma soprattutto – conclude il segretario Adriano Bizzoco – nel mio intervento ho tenuto a sottolineare come sia assolutamente inaccettabile che chi ha gestito questa faccenda (il sindaco in persona, visto che non c'è ancora un assessore con la delega all'istruzione) si sia ridotto a sole 48 ore prima della scadenza (martedì mattina si riunisce la giunta regionale per deliberare definitivamente su quale scuola debba aprire a Casamassima), per convincere tutte le forze politiche - mai interpellate fino ad oggi, mai coinvolte in alcun processo decisionale condiviso - a firmare un atto che non esiste dal punto di vista normativo, e che sostanzialmente dica "Ci fidiamo di lei e di quello che ha sentito dire". Sulla posizione del Partito democratico sono parse allineate anche le altre forze di opposizione. Attendiamo di ricevere note in merito anche da Autonomia cittadina e Sel-Idv-Prc.
“A noi – sottolinea infine Bizzoco – interessa solo una cosa: che quel benedetto edificio bellissimo e vuoto, si riempia di ragazzi casamassimesi e non. E se la condotta schizofrenica e pasticciata di un Sindaco sta mettendo a repentaglio tutto questo, la comunità casamassimese dovrebbe esserne cosciente”.

“Non ci ha invitato nessuno – ha stigmatizzato Giuseppe Carone, segretario della camera del lavoro Cgil di Casamassima – avremmo gradito una discussione allargata anche alle parti sociali”.

Commenti  

 
#20 superman 2014-01-26 11:17
Grande Amministrazione di centro destra, un grande risultato promesso dalla sinistra e da Voi concretizzato. Grande Mimmo, andate avanti. Sempre così. Casamassima riparte.
 
 
#19 interdetto 2014-01-23 20:18
Piano di dimensionamento folle! Chi ne farà le spese? Ovvio: i cittadini. Una scuola che già scoppia accorpa una sede lontana quale futuro potrà garantire? Ma cosa importa ai nostri amministratori è sempre la logica del "pesce più grande"... Ci stiamo avviando verso i "trust" della formazione e attendiamo gli esiti nel prossimo futuro. Come si spiega poi l'assegnazione al Luxemburg nell'anno precedente? Certo è facile rispondere: il Luxemburg è un "pesce piccolo" e anche se ha rispettato le procedure non conta: togliamogli il codice!
 
 
#18 LA CARICATURA 2014-01-22 18:34
Anni ed anni a chiedere,progettare,aspettare la costruzione della tanto desiderata scuola Superiore e adesso non sanno cosa farne; ma mi consenta questo è un paese assurdo.......un grazie ai nostri politici ....ma mi facciano il piacere!!!!!!!
Sicurissimamente se tale Scuola fosse stata costruita in un altro comune a quest'ora già era funzionante senza tanti BLA BLA BLA e perdite di tempo.
W.Casamassima !!!!!!!! anziché offrire cultura ai nostri giovani, offrite incongruenza che di sti tempi va di moda.
 
 
#17 poveracci 2014-01-22 10:49
Il sindaco avrebbe fatto fessi chi???? Nn vi è chiaro che il durbans nn c'azzecca niente! non ha fatto niente se non pasticci. La REGIONE ha fornito a questa amministrazione un opportunità d'oro. Mimmo e i suoi fratelli, nn azzeccano una !
 
 
#16 perplesso 2014-01-22 08:41
Ma Casamassimese scrive e dice robe, pari pari al ns Sindaco. O è un suo fan o vuoi vedere che...
 
 
#15 contro i BLA...BLA 2014-01-22 00:16
BLA...BLA...BLA...
Anni di BLA...BLA...BLA...
poi arriva chi si assume l'onere e il rischio delle decisioni , gioca su tutti i tavoli e porta a casa il risultato prefisso dell'Alberghiero.
E voi BLA...BLA...BLA...
e ancora BLA...BLA...BLA...
per strada BLA...BLA..BLA...
in Consiglio BLA...BLA...BLA...
nei partiti c..zo ci ha fatto fessi e ha vinto ancora e poi BLA...BLA...BLA...
 
 
#14 Franco M. Crudele 2014-01-22 00:06
Ringrazio la redazione per la precisazione, immutata rimane la mia stima per la giornalista Marilena Rodi.
E complimenti a Adriano Bizzoco.
 
 
#13 Delibera 21/01/14 2014-01-21 23:03
Vorrei chiedere ai compagni di Sel di far notare alla compagna Alba Sasso che la decisione che sta per prendere e' viziata da un atto (delibera di giunta del 21/01/2014) che propone una spesa di 300.000,00 che non ha una copertura finanziara (non vi è il parere del dirigente di ragioneria) ma soprattuto se dovesse il comune finanziarie il nuovo istituto sarebbe interessante sapere cosa ne pensa la corte dei conti (può un comune assicurare suppellettili ecc per scuole superiori?). Ma forse anzi sicuramente i componenti della giunta sono competenti ed hanno approvato la delibera con scienza poiché hanno avuto tanto tempo per studiare la questione ed hanno prodotto ben 3 delibere in 3 mesi (2 in 2 giorni)!
Non ci sara' una quarta di revoca della revoca della revoca.
 
 
#12 redazione. 2014-01-21 18:51
Gentile lettore del commento 10, nel titolo è riportata una dichiarazione del segretario Pd Adriano Bizzoco. Forse le è sfuggito.
Con cordialità.
 
 
#11 armata - brancaleone 2014-01-21 16:33
suggerirei di farlo diventare un manicomio ....... tanto lo riempiamo subito
 
 
#10 Franco M.Crudele 2014-01-21 11:00
La schizofrenia è malattia mentale molto grave, pericolosa e incurabile, i pazienti vanno continuamente sedati.

Piuttosto, le azioni di questa amministrazione appaiono convulse e irresponsabili.

Scarsa conoscenza delle problematiche, disordine organizzativo, pressione esercitata dai mass media, condizionamenti esterni (o interni) inevitabili, insomma, un peso dovuto alla complicata gestione della cosa pubblica che grava su soggetti inidonei a svolgere tale difficile compito!

L'assenza in giunta di una guida tecnica dalla forte personalità, complica maggiormente lo svolgimento regolare della vita amministrativa, causando intromissioni di forze esterne lontane dagli interessi della comunità casamassimese.

Evitando cenni sui fisiologici furbetti del sistema, questa analisi allontana l'ipotesi di pazzia globale, salvaguardando la "certa integrità mentale" di ciascun amministratore.

Sicuro che la giornalista Rodi abbia adoperato il termine "condotta schizofrenica" in buona fede e solamente per dare forza al contenuto del suo pensiero, la saluto con ammirazione e cordialità, invitandola a informare continuamente e doverosamente i suoi concittadini.
Franco M. Crudele.
 
 
#9 franco 2014-01-21 10:07
I nostri amministratori sono incompetenti e pigri.Hanno dormito per oltre un anno senza conoscere nè studiare la pratica della scuola superiore.Oggi chiedeono proroghe ai tempi stabiliti dalla legge,così come farebbe un ragazzo che non ha studiato e vuol rimandare la interrogazione. L'APPROSSIMAZIONE E LA FRETTA NON DANNO BUONI FRUTTI.
 
 
#8 Cialdedd 2014-01-21 09:18
Che figura di m.... di livello provinciale! Il caro Sindaco si è fatto conoscere per quello che è: voltafaccia, confusionario ed inconcludente. Per "Casamassimese" che difende l'operato di un'amministrazione che in un anno delibera prima per il Luxemburg, poi per Castellana ora per il Maiorana a 24 ore dalla decisione regionale, credo che tu non sia casamassimese, ma scendi dalla Luna difendendo l'indifendibile!
 
 
#7 Neos 2014-01-21 08:08
Scusate... io non ho compreso il burocratese.
Ma questo benedetto (in tutti i sensi, credetemi!) Istituto Alberghiero si farà a Casamassima o no?
 
 
#6 Franco 2014-01-21 07:35
Perché nella delibera di giunta del 20 gennaio si allega lo stralcio della delibera del consiglio di istituto del Maiorana e non si allega il parere della provincia citata? Perché contiene si il parere negativo su Castellana ma positivo sul Luxemburg!!! La delibera di giunta quindi è viziata da questa mancanza.
Caro casamassinese tutto questo solo perché il nostro sindaco ha litigato con il Luxemburg.
 
 
#5 gio 2014-01-20 22:28
Istituti tecnici creiamo uomini
 
 
#4 Giuseppe Carone 2014-01-20 21:17
Risposta per "Casamassimese": Si, sono cittadino casamassimese dal 2008.
 
 
#3 Casamassimese 2014-01-20 20:15
Una domanda: Il Sig. Giuseppe Carone è un cittadino Casamassimese?
 
 
#2 Casamassimese 2014-01-20 20:12
Probabilmente non è a conoscenza della circostanza che vi è l'ok della Provincia con indirizzo ALBERGHIERO, indirizzo che la Regione non darà e che quindi potremmo avere un istituto professionale di taglio e cucito, bel futuro per i nostri figli! Bene ha fatto l'amministrazione a porre in essere ogni iniziativa per ottenere il risultato voluto dai nostri concittadini!!!
 
 
#1 Delibera di revoca 2014-01-20 17:02
La delibera di Giunta Comunale che revoca la disponibilità alla scuola di Castellana, è motivata dal fatto che non ha ricevuto il parere favorevole della provincia. Con questa premessa la delibera approva la richiesta del Maiorana.
Ma il Rosa Luxemburg ha gia il parere favorevole della provincia!!!
Sindaco ha preso una cantonata!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI