Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

PIP, "LA PROCEDURA SIA A EVIDENZA PUBBLICA E CONDIVISA"

adriano bizzoco

"Oggi nelle stanze del comune di Casamassima si è tenuto un "tavolo tecnico" (sic), convocato dal sindaco Birardi, per esaminare una proposta di progetto riguardante un pezzo di zona Pip, e che vede coinvolto un investitore barese - De Bartolomeo, imprenditore edile e politico dell'Udc, ex-candidato in ticket con Rocco Palese alla presidenza della Regione Puglia nel 2010 - interessato a realizzare "qualche capannone" (sic) per la ditta Deodato Srl (distribuzione di prodotti per la casa e bricolage).
Il contenuto di questo progetto mi è stato sommariamente descritto dal sindaco in persona, telefonicamente, contestualmente alla richiesta di prendere parte al "tavolo tecnico", indicando - in quanto segretario del Pd Casamassima - il nominativo di un esperto che potesse prendervi parte.

A questa richiesta ho espresso il mio rifiuto, e quello del Partito Democratico di Casamassima. Il perchè è molto semplice, provo a spiegarvelo come ho fatto con il sindaco.

Quando ho deciso di fare politica nel mio paese, l'ho fatto mosso dalla convinzione che l'unico modo per riconquistare la fiducia dei cittadini (qui, come in qualsiasi altro luogo d'Italia), sia mettere in pratica con i fatti (e non solo a parole) una condotta trasparente.
Non credo che un partito politico debba fornire nomi di tecnici di propria fiducia per andare a sedersi a tavoli ristretti, allo scopo magari di orientare discussioni e progetti, come se ci fosse qualcosa da concordare segretamente per trovare tutti soddisfazione. Non è questo il ruolo di un partito politico degno di questo nome, ne sono convinto.

Se l'amministrazione ha bisogno dei migliori esperti, ha tutti gli strumenti per individuarli autonomamente con criteri di pubblicità e di merito.
Per come intendo io la politica, il Partito Democratico di Casamassima è disponibile a partecipare a qualsiasi percorso di confronto e condivisione, che abbia evidenza pubblica (non solo il consiglio comunale, ma anche dibattiti aperti alla cittadinanza e alle parti sociali); luoghi in cui saremo pronti a esaminare la questione della zona Pip, a proporre le nostre idee e, se necessario, a sollevare le nostre obiezioni.
Non "tavoli tecnici", con tecnici individuati dai partiti. Mi spiace, ma nè io, nè la mia segreteria, nè il coordinamento del PD Casamassima, siamo disponibili".

Adriano Bizzoco, Pd Casamassima

Commenti  

 
#31 Frustrato 2014-01-11 22:14
RACCONTO FANTASIOSO DI UN FRUSTRATO.
Venire a conoscenza che tecnici/componenti la commissione edilizia di una città (una qualsiasi) abbiano chiesto (per se stessi) e forse ottenuto sanatorie edilizie o peggio risultano indagati in probabili abusi, fa pensare che i colleghi amministratori siano stupidi o conniventi.
Se poi il sindaco di questa città (di fantasia) istituisce, intelligentemente, un organo atto al controllo del territorio,chiamiamolo NOPE, e che lo stesso subito viene " congelato" per non creare notevole imbarazzo, come si comporterebbe il signor Bizzoco se per assurdo facesse parte di questa maldestra ( eufemismo) amministrazione?
Tanto per capire di che pasta è fatto il mio futuro candidato!
Grazie e saluti.
 
 
#30 Selvaggio 2014-01-11 18:05
La stabilità di questa Amministrazione rappresenta il declino inesorabile di Casamassima".
 
 
#29 Leonardo Nanna 2014-01-11 12:09
Ho studiato per otto anni il selvaggio fenomeno urbanistico di Casamassima. Ho dovuto farlo per capire e tutelare i miei interessi le ingerenze in detto fenomeno della politica, dei tecnici "politicanti", degli imprenditori contigui agli stessi fenomeni. Per questo consiglio al dottor Bizzoco di continuare sulla strada della moralizzazione, soprattutto con la finalità di far capire a questa classe dirigente che al nostro Paese loro non soltanto non servono ma devono andare a casa. Alternativa, essere sottoposti a vere indagini giudiziarie, per la qualcosa, i leaders, del suo partito, caro Dottor Bizzoco, facciano partire immediatamente la riforma della Giustizia e chieda al proprio Ministro di aumentare a dismisura il servizio ispettorato. Questo serve, il resto sono chiacchiere! A sua disposizione per parlare di questo fenomeno e dei danni inferti alla cittadinanza di Casamassima.
Leonardo Nanna
 
 
#28 pop 2014-01-11 11:40
Non vorrei parlarne piu casamassima
 
 
#27 PRO-CASAMASSIMA 2014-01-11 10:40
Ricordiamo altri segretari e altri sindaci (Donne+Uomini)che all'opposizione inveivano contro il Baricentro e contro l'Auchan e poi in maggioranza si sono venduti per un pezzo di pane e posti a parenti. La loro incapacità ha prodotto tutto il marcio che solo ora sta venendo a galla. Invece di essere vigili collaborando si vuol essere fuori per criticare pur sapendo di mentire e delle proprie grosse malefatte. Bizzoco non farti influenzare dagli scheletri nei cassetti PD ma nemmeno dai prevenuti e contrari a prescindere.
 
 
#26 Fatevene una Ragione 2014-01-10 09:16
Da che mondo e mondo......le zone commerciali sono gestite e spartite da uomini/imprenditori vicino alla politica. Vedesi il Baricentro(Degennaro)...Auchan (Fusillo)....ecc.ecc!!!!!
 
 
#25 Volpicella 2014-01-10 00:59
Sii un attento e inflessibile controllore del nostro territorio signor Bizzoco! Vada oltre le stupide chiacchiere urlate dal solito incapace!
Questo paese è urbanisticamente brutto perché nessuno è stato in grado di fermare i continui assalti alla diligenza. Incapacità, connivenza e protezioni sono stati gli oscuri nemici. Denunci le anomalie che potrebbero essere l 'inizio di una nuova era predatoria.
In bocca al lupo.
 
 
#24 Preoccupato 2014-01-10 00:24
Qui c'è ancora qualcuno che vuole continuare a fare il furbetto. Non cadere nella trappola Adriano, il lupo cambia il pelo ma non il vizio!
...anche se alla fine potrai ben poco contro organizzazioni che farebbero impallidire anche Al *.
 
 
#23 F.R. 2014-01-09 23:24
I cittadini sono più capaci di tanti "tecnici" che hanno prodotto solo tanti danni, nonostante la loro "saccenza"; non ultimo Monti.
 
 
#22 verità 2014-01-09 20:05
La progettazione di una zona PIP non può essere fatta dai cittadini...ci vogliono persone dotate di competenza che sia trasparenti e giustifico il loro progetto sulla base di ipotesi di sviluppo per la comunità....i cittadini dovrebbero valutare in maniera obiettiva l'impatto del progetto sulla comunità, con indicatori quali lo sviluppo occupazione, l'impatto ambientale, ecc...Caro segretario bisognerebbe evitare di arroccarsi su posizioni ideologiche e diventare pratici...ma i politici non ne son capaci!
 
 
#21 Calascione 2014-01-09 18:43
Adesso anche i grillini capiscono di urbanistica, di bilancio, di economia, di PIP?
MADONN'A SANT', FAMN'SCI DA DO' CA M'VEN DA RIT'
 
 
#20 michele amoruso 2014-01-09 16:57
per amore di trasparenza almeno sarebbe possibile conoscere i nomi dei partecipanti?
 
 
#19 F.R. 2014-01-09 16:18
Tra me ed il PD ci sarà pace, solo quando faranno pubblica ammenda di tutte le nefandezze compiute sul territorio nel corso di questi ultimi 20 anni. Di tutti gli accordi "partecipati" che hanno fatto. Di tutti gli accordi col centro commerciale. Con la ditta della centrale elettrica. E via discorrendo..
 
 
#18 M5S CASAMASSIMA 2014-01-09 13:24
LA ZONA PIP SIA PROGETTATA DAI CITTADINI

il M5S Casamassima, apprende con delusione il tentativo di questa Amministrazione di approcciare allo sviluppo del territorio con metodi oramai, superati dalla storia.
Altre volte questa Giunta ha usato il termine "condivisione", o "progettazione partecipata", presentando iniziative amministrative, in realtà già impacchettate e servite.
Nello stesso solco continua le proprie azioni stavolta evitando anche la terminologia ammiccante citata.
Oggi si sta parlando dello sviluppo economico del territorio e lo si fa con una superficialità impressionante, dannosa e finanche inimmaginata.
Infatti come si può immaginare un simile metodo in un passaggio epocale di totale trasformazione culturale?
ci si sarebbe aspettati un tentativo con tutti i rischi del caso, per avviare una procedura di condivisione.
invece si è preferito convocare nuove figure di "investitori", di tardiva tradizione liberista, in "sinergia" con sedicenti tecnici ed amministratori locali con il dono della lucidità imprenditoriale. arrivano ti piazzano quattro capannoni, incassano il dovuto e il gioco è fatto.
NO GRAZIE! ERRARE E' UMANO MA PERSEVERARE E' DIABOLICO (perdonate la banalità)
QUESTO TERRITORIO DEVE ESSERE SVILUPPATO CON I CITTADINI ACCOMPAGNATI DAGLI AMMINISTRATORI.
p.s.: poichè vi piace utilizzare il termine "Condivisione" o "progettazione partecipata", perchè non avviate un sano percorso di "BILANCIO PARTECIPATIVO"??? ne avete tutto il tempo.
 
 
#17 laura m. 2014-01-09 09:00
x casamassimese: solitamente, gli errori del passato servono a nn ripeterli in futuro. Adriano sta dando un visibile cambiamento alla politica locale, nn distruggete come sempre i buoni propositi.
 
 
#16 informato sui fatti 2014-01-09 08:25
mi sa che il sig. Bizzoco ha fatto autogol. un imprenditore interessato al PIP di Casamassima forse sarà il candidato sindaco di Bari del PD. il partito di Bizzoco.
 
 
#15 1spettatore 2014-01-08 17:41
x casamassimese
La cosa grave del suo ragionamento rimane che a Casamassima c'è chi è ritenuto più tecnico di altri solo perchè è vicino alla politica.
Questo indipendentemente dal rifiuto del segretario del PD, non si capisce a quale procedura il Comune si attenga nell'aprire questi tavoli nei quali si decide il futuro del paese. Probabilmente il Sindaco dovrebbe cambiare chi si permette di consigliarlo per evitare di continuare a fare brutte figure come questa che lo mettono in cattiva luce!
 
 
#14 Nick 2014-01-08 16:28
Bizzoco, per favore bloccate questa operazione a tutti i costi, indite una manifestazione pubblica, le indiscrezioni sono allucinanti; stanno tentando di svendere quello che rimane del nostro paese!
 
 
#13 pro-bizzoco 2014-01-08 14:42
Grande Bizzoco, vedo che vi interessano le lotte politiche e non gli interessi della città. Chiedo scusa forse la mancata partecipazione al tavolo tecnico (mi dicono che siete stati l'unico partito non presente)è perchè per anni avete amministrato e nel vostro programma avete inserito sempre la realizzazione del PIP mai iniziato per incapacità. Forse siete statai attenti a * il Paese all'AUCHAN in cambio di pochi posti di lavoro persino a tempo determinato. Be ma * accontentato tutti i tesserati e parenti degli amministratori.
 
 
#12 alex 2014-01-08 13:13
bravo BIRARDI questa si che è trasparenza, non come hanno fatto loro per apertura auchan nel 95 * deciso tutto loro sopratutto i posti di lavoro. essere coinvolti in un progetto che possa dare nuovi posti di lavoro per i casamassimesi è un dovere di tutti senza vedere il colore politico. BIRARDI SINDACO PER SEMPRE PER CASAMASSIMA.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI