SALTA IL CONSIGLIO COMUNALE: NON C'è IL NUMERO LEGALE

consiglio comunale

Ancora un consiglio comunale rinviato per mancanza del numero legale. E' quello che si sarebbe dovuto tenere stamattina, alle 10.30, nell'aula delle pubbliche assemblee, al secondo piano del palazzo municipale. Ma anche stavolta, come avvenuto non di rado negli ultimi mesi, la seduta, nel corso della quale oggi si sarebbe dovuta discutere l'approvazione di diversi debiti fuori bilancio, non è neppure cominciata. Al momento della prima chiamata infatti, avvenuta alle 11 ad opera del segretario comunale Anna Maria Punzi, sono risultati presenti in aula soltanto il presidente del consiglio, Rino Carelli, e i consiglieri comunali di maggioranza Nicola Vallarelli, Franco Pignataro, Donato Dalfino e Pietro Cristantielli, con l'appello che è stato rinviato di mezz'ora per la seconda chiamata, convocata dunque per le 11.30. A quel punto sempre il segretario comunale ha proceduto nuovamente all'appello, che ha fatto registrare la presenza tra i banchi consiliari dei soli Nicola Vallarelli, Rino Carelli, Pietro Cristantielli e Gianfranco Laricchia, per la maggioranza, e di Vito Rodi, Alessio Nitti e Michele Loiudice per la minoranza. Sette consiglieri presenti in aula su diciassette, dunque, che non sono bastati a raggiungere il numero legale necessario per far partire e poi proseguire i lavori dell'assise cittadina. La seduta è stata dunque definitivamente sciolta e rimandata, in seconda convocazione, a lunedì prossimo, 30 dicembre, con inizio previsto alle 16.

Oggi infine, sia alla prima che alla seconda chiamata necessaria per stabilire la presenza in aula dei rappresentanti consiliari, è risultato assente il sindaco, Mimmo Birardi.