Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

STASERA A CONFRONTO IL CENTRODESTRA CASAMASSIMESE

dibattito a centrodestra 28 dic 2013

Sarà tutto a centrodestra il dibattito che stasera, 28 dicembre, si svolgerà al caffè letterario Macondo a partire dalle 19. Ospiti della chiacchierata politica i consiglieri di maggioranza Franco Pignataro (ex Pdl-ex An) e Salvatore Nacarlo (Movimento Schittulli), e l'assessore ai Tributi, Franco Reginella (in quota ex Pdl-ex FI). Qual è il futuro del centrodestra italiano e quindi casamassimese? Indagheremo anche sulle prospettive a venire dei partiti locali.

L'ingresso, come sempre, è aperto al pubblico.

Commenti  

 
#19 Una pecora 2014-01-01 13:02
X IL CITTADINO che ha riempito il post 18 di strafalcioni (proprio non ce la fai a migliorare la tua scrittura!), anziché gironzolare per il comune, comincia a frequentare persone più capaci e colte e vedrai che peggio di quello che tu ritiene il meglio lo si trova in ogni angolo di strada!
Studia e leggi, ne trarrai benefici, altro che leccare il * al comandante di turno!
 
 
#18 X il cittadino 2013-12-30 23:46
Ma quando cittadino parli di pecore stai pensando a te? Al posto di chiedere le dimissioni di qualcuno pui pensare che alternative non ci sono? Ma lo sai perche' : siete bravi solo a criticare ma siete peggio delle pecore. Le pecore si trovano da mangiare voi non siete neanche capaci. Vaffatic.
 
 
#17 Vincenzo N. 2013-12-30 13:49
E non ve lo avevo detto io?
I dibattiti si fanno con personaggi che in politica hanno un certo peso e non con inutili sottoposti!
 
 
#16 Alfiere Nero 2013-12-29 12:30
La “destra”, si fa per dire ovviamente, italiana ha l’aspetto entusiasmante di un antico cimitero di guerra, nel quale il posto delle croci e delle date memorabili è stato preso dalle inchieste giudiziarie e dagli episodi non proprio edificanti che hanno riguardato i capi dello schieramento “moderato” di questo nostro strano Paese.
Era un’alleanza fondata sulle rispettive debolezze, che è durata (troppo) a lungo solo per le contraddizioni interne allo schieramento opposto. Fa, comunque, senso leggere i giudizi (anche quelli espressi con il silenzio) che un capo-partito dà, dopo tanti anni di comunella, dei suoi “colonnelli”. Se questo è il ricordo del generale, alla larga!
A partire da lui, per il rispetto che si deve alla gerarchia, naturalmente.
Tutto qui.
Il resto, mentre il Paese affonda, è vana chiacchiera.
 
 
#15 Alfiere Nero 2013-12-29 12:30
Il ventennio, io, Berlusconi e la destra tradita
Il titolo del libro di Gianfranco Fini ( Il ventennio, io, Berlusconi e la destra tradita ) è eloquente, quanto alla mancanza di fantasia di un ceto politico italiano in disarmo.
Per dare il nome giusto ad una società per azioni, ad una traversata oceanica, ad un torneo internazionale per beneficenza, ad un colpo decisivo da infliggere alla malavita organizzata, servono i libri letti, i brani musicali ascoltati, i drammi teatrali assorbiti (sino a ripetere, durante la rasatura quotidiana, le battute del protagonista), i film rivisti anche venti volte, perché Max von Sydow è un drago, e la Morte, fino all'ultimo, forse non riuscirà a portarlo via.

Invece Fini, già a capo di uno stagionato movimento neo-fascista, come intitola la sua ultima fatica editoriale ? Il ventennio (devo aver letto questa espressione da qualche parte); e di che si parla, nel volume finiano? Di "tradimento", pensate un poco (l'otto settembre, l'alleanza rinnegata, il manifesto di Verona, il re "traditore e fuggiasco", la resa dei conti). E il giovanissimo movimento di Ignazio La Russa, grazie al quale il fondatore è rimasto in parlamento, come si chiama ? Fratelli d'Italia; duecento anni di botte di rovere garantiscono l'invecchiamento e la giusta dose di tannino anti-ossidante: una pacchia.

Si può far politica con un bagaglio tanto impegnativo ? E chi volete che abbocchi più? Molti ragazzi greci hanno aderito, soltanto per il nome, ad "Alba rosata": nome gradevolissimo, ma significato buggerone. L'alba, di suo, è bianca; è l'aurora, che tinge di rosa l'orizzonte; non l'alba ("tramontando in tema e in duolo le Vergilie, le sorelle Oceanine, a cui l'alba asciuga il volto, col suo bianco velo di sposa"): leggiamo, ogni tanto, giovani analfabeti di ritorno ellenici! Occorre una mente suggestionabile, per saper suggerire; suggestionabile, evocatrice e visionaria. Secoli di letteratura romantica hanno consentito di chiamare Wolfsschanze, tana del lupo, il quartier generale del comandante supremo del III Reich, a Rastenburg, nella Prussia Orientale (dove Stauffenberg porterà a termine il suo fallito attentato); e operazione Barbarossa l’invasione dell’Unione Sovietica, nel 1941; e Unternehmen Alarich, operazione Alarico, l’invasione della Penisola dopo l’armistizio di Cassibile.
Il passato ritorna, sempre; e gli uomini senza passato volano via, senza lasciar traccia, al primo vento d’autunno; come le foglie di Giuseppe Ungaretti, sospesi agli alberi della loro pochezza.
Dopo la malinconia, da condanna, del potere berlusconiano perduto, la malinconia, da scomparsa, dell’ex Presidente della Camera Gianfranco Fini, già ministro degli Esteri nel governo Berlusconi.
Bossi scomparso nel cerchio magico di Rosi Mauro e del Trota, Berlusconi interdetto dai pubblici uffici e destinato alla dichiarazione di decadenza da senatore, Fini redivivo dopo mesi di damnatio memoriae. Continua..
 
 
#14 nico 2013-12-29 10:17
Nulla di nuovo, vecchia politica solite storie e soliti personaggi.
 
 
#13 xxx 2013-12-28 19:12
Valenzano, auotorevole!
 
 
#12 Burlesconi 2013-12-28 18:26
... Dudù, Dudù, Dudù, Dufur!
 
 
#11 Cittadino 2013-12-28 17:34
Egregi signori consiglieri, non vi pare di tradire la fiducia degli elettori il momento in cui salta un consiglio comunale programmato anzitempo?
E quanti ne sono saltati fino ad oggi? Avete preso il comune per un circolo ricreativo? Un dopolavoro anni '50?
Non vi pare di venire meno a quelli che sono gli impegni di chi, delegato a svolgere il compito di amministratore, giochi a nascondino o parte per le vacanze natalizie? E chi ve lo vieta!
La libertà è una gran cosa, ma abbiate il coraggio di dimettervi per fare i cavoli vostri!
Un pastore non può abbandonare le sue pecore, sopratutto se non c'è manco un cane da gregge!
Se non funziona, le persone serie vanno via!
Altro che dibattito del centro destra!
 
 
#10 Vergognoso 2013-12-27 23:15
Invito Nacarlo, Pignataro e Reginella a leggersi il discorso tenuto alla Camera dei Deputati il giorno 23 dicembre dall'onorevole Alessandro Di Battista (M5S) e poi decidete se partecipare al dibattito pubblico!
Questo è il governo che voi sostenete e che dire della vostra giunta che spesso e volentieri è anche fisicamente assente?
Meditate gente, meditate. C'è veramente da vergognarsi!
 
 
#9 Sincero 2013-12-27 18:57
Ben poca roba!
 
 
#8 Fruttivendolo 2013-12-27 17:25
Certo che se due consiglieri che non si sono presentati oggi al Consiglio Comunale (facendo mancare il numero legale), si presentassero domani ad un dibattito pubblico, bisognerebbe andare armati di pomodori!
 
 
#7 Preoccupato 2013-12-27 00:40
Ma Birardi ha autorizzato i suoi tre consiglieri a partecipare a questo evento?
 
 
#6 no reflui in Lama 2013-12-26 20:52
Dopo i bagordi natalizi... Potrebbe essere uno spettacolo indegno! Portate i sacchetti per il mal d'auto, mi raccomando!
 
 
#5 Eugenio 2013-12-26 16:39
Vacuo miserrimo confronto!
Buona inutile chiacchierata, comunque!
 
 
#4 Vincenzo N. 2013-12-26 12:55
Non sarebbe stato il caso di invitare ospiti di cdx tra i più suffragati, (Gengo, Montanaro M., Columbo) per una presenza sicuramente più numerosa di pubblico? Più preferenze, più peso specifico! Senza malignità alcuna, Reginella e Pignataro (rispettabilissimi!) rappresentano una stampella di questo centrodestra e non la base portante!
 
 
#3 Alma Nigra 2013-12-26 11:56
# 1 curiosona.
Da notare che Franco Pignataro segue comunque e sempre l'area di centro destra. Come i vecchi democristiani che si riciclano un po' a dx e un po' a sin. o i vecchi socialisti che seguono + o - l'area di centro sin.
L'importante è...esistere!
 
 
#2 Un cliente 2013-12-25 22:47
Ma perché sempre Pignataro? E fate ascoltare anche le autorevoli voci di Valenzano, Bovino, Episcopo... non saranno mica muti?
Chi dovrà moderare?
 
 
#1 Curiosona 2013-12-25 21:57
Una semplice, doverosa e puntuale precisazione: Franco Pignataro, ex M.S.I. - M.S.I. Destra Nazionale - A.N. e PDL.
Ricordo bene?
Tanto per amor del vero ed esaltare, incontestabilmente, le proprietà del personaggio in questione: duttilità e malleabilità!
Curiosi di conoscere la nuova appartenenza, salutiamo rispettosamente!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI