Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

RIDUZIONE IMU PROPOSTA DA 4 CONSIGLIERI (EX)PDL

casamassima palazzo comunale

Tre emendamenti al bilancio di previsione, uno dei quali presentato al fine di ridurre l'Imu (imposta municipale unica) sulla seconda casa dei casamassimesi. È lo scopo per il quale i consiglieri comunali ormai ex Pdl, Franco Pignataro, Antonio Episcopo, Rino Carelli e Pinuccio Valenzano, hanno avanzato al consiglio comunale (in corso proprio mentre andiamo in stampa) la proposta di modifica dello schema di bilancio di previsione relativo all'anno in corso. Questo documento, datato 25 novembre e inerente la richiesta di variazione della proposta di deliberazione numero 21 dell'11 novembre scorso, è stato inoltrato al protocollo del municipio con la finalità di ridurre alcune voci di spesa del nostro Comune, per un totale di 109.000 euro complessivi. Poco più di 100.000 euro, dunque, che risparmiati sulla spesa corrente permettono una contestuale riduzione del carico tributario ai fini Imu.

In particolar modo, il documento presentato all'assise cittadina prevede un minore sforzo fiscale, per una cifra di 109.000 euro – come detto – che deve necessariamente essere la somma di minori somme in uscita dalle casse comunali. Perché ci possa essere questa, seppur lieve, riduzione della pressione fiscale relativa all'Imu sulla seconda casa, infatti, è necessario che ci sia una contemporanea diminuzione delle uscite dell'ente comunale. Ed è proprio in questa direzione che va la richiesta di emendamento presentata dai suoi firmatari, che hanno anche indicato le voci di spesa da limare. Nella proposta di Pignataro, Episcopo, Carelli e Valenzano, in particolar modo, si sottopone al consiglio comunale la richiesta di riduzione delle uscite per prestazioni di servizi, acquisto di beni di consumo e/o di materie prime, e trasferimenti.

Pubblichiamo, a beneficio dei nostri lettori e di una più facile comprensione dell'argomento, lo schema di variazione delle aliquote Imu proposto, che nel corso della seduta consiliare di ieri, venerdì 29 novembre, è stato accompagnato anche da un'altra richiesta di modifica: quella riguardante la sostituzione dell'elenco delle spese in conto capitale oggetto della relazione previsionale e programmatica. In merito all'Imu l'emendamento prevede l'abbassamento dell'aliquota sulla seconda casa, pari allo 0,04%.

[da La voce del paese del 30 novembre 2013]

Commenti  

 
#8 Domanda 2013-12-11 14:01
Caro Poveraccio il tuo nome identifica perfettamente la tua identità,
appunto di Poveraccio.
Se fossi povero economicamente mi dispiacerebbe,
ma il problema che sei povero di altro.
La tua ira di sparare a zero su tutto, ti ha reso povera la mente altro che sparare stupidaggini a raffica.
Poi se hai la coda di paglia, stai attento che vicino alle stufette potrebbe accendersi ancora di più.
 
 
#7 vito cassano 2013-12-08 18:20
ma perché i 4 dell'apocalisse non sono riusciti a far passare in giunta la riduzione? ora abbiamo ben chiaro chi vuole la ipertassazione? gli altri 7 della maggioranza? e ora il manifesto con il quale se la suonano e se la cantano, ritendo di poterci prendere in giro... ma da cui si evince o malafede o pressapochismo: la riduzione è pari allo 0,04 % e non allo 0.4%; cioè l'aliquota sulle seconde case è passata dallo 0,8% allo 0,76%. Il tutto per giustificare un titolo?
 
 
#6 Paraculi 2013-12-07 20:32
I QUATTRO MOSCHETTIERI PENSANO DI POTER AVERE QUALCHE CONSENSO IN PIÙ ALLE PROSSIME ELEZIONI SPARANDO * E METTENDO IN DIFFICOLTÀ IL LORO EFFICIENTISSIMO E BRAVISSIMO BIRADI!
 
 
#5 favole 2013-12-06 12:24
ma i 4 moschettieri non si sono ribellati quando hanno messo irpef comunale? quest'anno mi siete costati 214,65. Raccontate favole vergogna
 
 
#4 Poveraccio 2013-12-05 22:12
Per domanda che spara stupidaggini a raffica:
il problema oggi è aiutare le famiglie disagiate e non far risparmiare quattro centesimi a chi è proprietario di più case e qui di BA di che vivere!
Sul taglio delle spese, è normale pensare ai costosi biglietti Alitalia di quello stesso Pignataro che ha privato gli impiegati di stufette e qualche quotidiano, che serve ad informare e rendere più efficienti gli impiegati stessi!
Pertanto, Domanda, scrivi cose più sensate e cerca di essere meno egoista!
 
 
#3 Risposta 2013-12-05 18:39
Se è vero che l'IMU sulla prima casa è stata eliminata, di questa riduzione di tasse beneficia solo chi ha una seconda casa (poveracci!). Mentre ci dimentichiamo che il Birardi ha introdotto l'anno scorso l'addizionale IRPEF che incide su tutti i redditi. Quindi, da buona amministrazione di destra, toglie tasse soloai ricchi: un Robin Hood al contrario.
E voi fatevi infinocchiare da un manifesto!
 
 
#2 Domanda 2013-12-05 12:49
Poveraccio come sei patetico, sforzate i il cervello nel fare critiche più costruttive.
Poi se non avete argomenti, il silenzio e' la migliore terapia.
Ma nemmeno se vi abbassano le tasse vi va bene?
 
 
#1 Poveraccio 2013-12-04 21:49
In questo maledetto periodo di crisi che ha fatto perdere il lavoro e la prima casa a tanti poveri disgraziati, quattro consiglieri si preoccupano di coloro che di case ne hanno due! Chissà se loro stessi sono proprietari di due abitazioni!
E il comune dove prende la moneta per assistere i più bisognosi, per i servizi e tutto ciò che serve alla comunità?
Proposta assurda fatta da quattro consiglieri che metteranno in crisi la
loro maggioranza e lo stesso sindaco!
E tra le spese da limare, consigliere Pignataro, vi sono i biglietti Alitalia per i suoi trasferimenti?
Grazie!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI