Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

RIFONDAZIONE: IL NUOVO SEGRETARIO E' MARIELLA CALISI

prc

Il Circolo Rifondazione Comunista di Casamassima è una realtà presente da molto tempo sul nostro territorio, che ottiene ancora consensi, visibilità e tra molte difficoltà continua a portare avanti un percorso politico fatto di passione e ideali comuni anche se questo momento storico non è dei migliori in quanto assistiamo ad una sfiducia da parte dei cittadini nelle istituzioni e negli stessi partiti. Ci siamo trovati molte volte a dover fare i conti con il disincanto che le molteplici sconfitte hanno provocato in noi stessi. C’è di buono, però, che, tra tutte le difficoltà incontrate in questi anni, si sono fatti strada nel nostro circolo, un gruppo di giovani che mossi dalla passione per la buona politica hanno messo a sua disposizione le loro energie, le loro competenze e il loro tempo. In questi giorni di piena attività congressuale, sono avvenuti importanti passaggi nel Circolo “Peppino Massaro”. Si è fatta la scelta di eleggere una nuova Segreteria composta per la maggior parte da giovani, inoltre il Segretario uscente Vito Antonio Mangialardo, dopo il suo ottimo lavoro durato sette anni, passa il testimone alla giovane Mariella Calisi.

La volontà è quella di intraprendere un percorso che sia di continuità con quello portato avanti fino a questo momento dai compagni, che apra al dialogo con i partiti politicamente più vicini a noi, ma che sia allo stesso tempo innovativo dal punto di vista del rilancio del partito. Questo è il nostro principale obiettivo. Per farlo bisogna ritornare al contatto con quella parte di società che a noi è sempre stata a cuore e che in questo momento non trova rappresentanza nelle istituzioni. E’ necessario sfruttare il consenso che, a livello locale, il nostro partito conserva, per porre delle basi di rafforzamento e ampliamento, avvicinando soprattutto gli elettori delusi, che non hanno un riferimento politico. Tutto ciò può essere possibile solo lavorando costantemente a contatto con la gente e non solo quando i cittadini sono chiamati al voto. Le elezioni sono un momento, anche importante, della vita di un partito, ma non possono essere l’unico motivo per cui un partito debba esistere. La vera risorsa di cui disponiamo sono i giovani, che affiancati dall’esperienza dei vecchi compagni, possono intraprendere un cammino di crescita politica, ridando a questo partito nuova linfa e nuove prospettive future. Per questo ci auguriamo che si apra un nuovo capitolo, in cui, nessuno escluso, dia il proprio contributo “ ognuno secondo le sue capacità a ognuno secondo i suoi bisogni”. Buon lavoro a tutti noi!

Segretaria: Mariella Calisi

 

Direttivo: Angelo Abbatecola, Gianni Abbatecola, Francesco Bellomo, Gerardo Dalena, Vito Antonio Mangialardo, Francesco Massaro, Gerardo Munno, Francesco Nanna, Domenico Orofino.

Rifondazione comunista Casamassima

Commenti  

 
#7 Presidenzialista 2013-11-26 19:52
Vito Cassano e Alberto Sportelli, allora continuate a preparare il piatto ai vari Berlusconi, Vendola, Cancellieri, Scilipoti, Alfano, Monti e...continuate a generare pensionati d'oro a valanga che non hanno mai lavorato grazie alle vostre discutibili e democratiche idee! E mi dite quante pensioni e quali emolumenti percepisce il nostro onesto Presidente?
Non è democrazia quella che voi in buona fede predicate, ma una mostruosità che da la possibilità a tanti vagabondi (spesso ignoranti!) di vivere alle spalle dei tanti cittadini che lavorano per loro!
Se poi pensate di abbattere questo mal costume e di risolvere il problema rifondando nuovi partiti o eleggendo nuovi segretari, auguri e buon lavoro!
 
 
#6 vito cassano 2013-11-26 10:16
Concordo con A. Sportelli. A Mariella auguro che la perdita di senso, il declino di alcuni valori e ideali, avvertiti dopo aver constatato gli insuccessi elettorali, le dia più forza per aprire “...al dialogo con i partiti politicamente più vicini...”, (spero che il “vicini” sia misurato in Km e non in cm) “...ma che sia (immagino il dialogo) allo stesso tempo innovativo dal punto di vista del rilancio del partito...”. Questo ritengo sia tanto più necessario, in quanto “...quella parte di società che a noi è sempre stata a cuore e che in questo momento non trova rappresentanza nelle istituzioni.” (non voglio polemizzare sulla esclusività della rappresentanza) oggi rischia di essere preda di qualunquismo e populismo a buon mercato. Mi auguro ed auguro, che si prenda atto che le ragioni degli ULTIMI se non si alleano con le ragioni dei PENULTIMI e dei TERZULTIMI, ecc. difficilmente potranno diventare vincenti in una società quale è quella attuale. Comunque, buon lavoro.
 
 
#5 alberto sportelli 2013-11-25 23:45
Presidenzialista ma un movimento che in modo strutturato fa politica tu come lo chiami? Io credo che siamo diventati così stupidi da credere che una sola persona che ha il comando sia meglio di chi in modo libero partecipa alla vita politica. Infine devo dirti che è facile criticare senza metterci la faccia o nascondendosi ditro un nike name.
 
 
#4 Presidenzialista 2013-11-25 19:04
Filippo Losacco, è un messaggio breve che racconta la situazione attuale venutasi a creare in Italia e le sue cause. Finchè si darà vita ai partiti nulla potrà cambiare!
Se continui a non interpretare, fattelo spiegare!
Stop.
 
 
#3 senza parole 2013-11-25 00:45
Poveri noi.....siamo proprio alla frutta!!!!!!!
 
 
#2 Filippo losacco 2013-11-24 22:44
Posso confessarti, presidenzialista, che del tuo intervento non ho compreso un accidenti?
 
 
#1 Presidenzialista 2013-11-24 20:57
È il sistema radicato e balordo costruito negli anni dagli affaristi della politica a rendere difficile l'operato di rinnovamento desiderato da Mariella Calisi e i suoi giovani compagni!
Responsabili del fallimento sono stati i partiti e il loro continui frazionamenti e accorpamenti, ché hanno dato la possibilità ai vari mestieranti di spostarsi con grande disinvoltura laddove c'era da...ungersi!
Pertanto, Mariella Calisi, via i partiti e si cominci a pensare ad una nuova politica all'americana, dove un banale rapporto orale mise in crisi il potente presidente Clinton e tutto il governo!
Tenuto conto che nessun politico nostrano, travolto da qualsiasi tipo di scandalo, farebbe harakiri come spesso accade in Giappone, beh, tiri le dovute conclusioni!
Se poi, Mariella Calisi, hai proprio fiducia in questa magistratura...che posso dire, in bocca al lupo!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI