Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

BILANCIO COMUNALE? VERSO IL CONSIGLIO

carelli rino

Martedì 26 o mercoledì 27 novembre prossimi. Uno di questi è il giorno in cui probabilmente – anche se al momento nessuna conferma e nessuna comunicazione ufficiale è ancora arrivata a riguardo – potrebbe essere approvato il bilancio di previsione del nostro Comune, relativamente all'anno 2013. Entro fine mese, ad ogni modo, il provvedimento deve necessariamente ottenere il lasciapassare del consiglio comunale, perché in caso contrario vi sarebbe lo scioglimento del consiglio. Un rischio, quest'ultimo, inesistente, perché il rendiconto – come spiegato dall'assessore a politiche fiscali e tributi, Franco Reginella – è ormai pronto ad arrivare nella pubblica assemblea, appunto il 26 o 27 novembre. “I numeri per chiudere il bilancio di previsione – osserva proprio Reginella – ci sono ed è ormai tutto predisposto in maniera corretta. Ora, domani o dopodomani (giovedì 7 novembre o venerdì 8 per chi legge, ndr) il documento passerà attraverso l'approvazione in giunta, e poi proseguirà il suo normale percorso amministrativo. Se, dunque, tutto andrà secondo i programmi, dopo il 25 ci sarà il via libera definitivo in consiglio comunale al bilancio di previsione 2013. Dal governo centrale, proprio nel corso dell'ultima settimana, ci è stato comunicato che i trasferimenti statali al nostro Comune, rispetto a un anno fa, diminuiranno ulteriormente: da Roma, infatti, quest'anno sono stati previsti tagli per 540.000 euro, e la notizia è stata ufficializzata tramite un decreto ministeriale. Nonostante questo – prosegue ancora l'assessore – ai cittadini di Casamassima non dovrebbe essere richiesto alcuno sforzo fiscale ulteriore, anzi per loro, anche se questo aspetto è ancora in fase di valutazione e di definizione, potrebbe pure esserci l'abbassamento di qualche aliquota. Da parte nostra, stiamo facendo il possibile in tal senso”.

“Dopo aver ricevuto conferma del fatto che dallo Stato arriveranno nelle casse comunali 540.000 euro in meno rispetto a un anno fa – sottolinea invece il presidente del consiglio comunale, Rino Carelli – adesso stiamo lavorando per far quadrare i conti e trovare il giusto assetto e gli equilibri tra costi e servizi da offrire alla cittadinanza. In realtà, vista la situazione attuale, avremmo bisogno di una bacchetta magica per dipanare tutti i nodi ancora da sciogliere, ma sappiamo bene che bacchette magiche non ne ha nessuno. Nonostante tutto, però, stiamo cercando di fare del nostro meglio per andare incontro alle esigenze della gente e delle famiglie del nostro paese, perché ci rendiamo conto del fatto che in un momento come quello attuale, di pesante congiuntura economica negativa, non è possibile aumentare le tasse e la pressione fiscale. Ci stiamo pertanto concentrando nella direzione che va verso il taglio dei costi dell'ente municipale, tentando anche di non far venir meno l'efficienza dei servizi. Non è un lavoro semplice, lo sappiamo bene, ma la nostra situazione non è peggiore rispetto a quella di altri comuni, anzi tutt'altro. Adesso continueremo a lavorare per offrire ai nostri concittadini la miglior soluzione possibile a questo tipo di problemi”.

“In merito al bilancio di previsione – fa sapere invece il vicesindaco, Michele Bovino – l'iter è in dirittura d'arrivo. Come rappresentante della maggioranza sono soddisfatto di quel che abbiamo finora realizzato su questo versante, anche perché abbiamo fatto di tutto per non andare a gravare sulle tasche dei cittadini attraverso un inasprimento della pressione fiscale. Questa è stata la nostra priorità, e per raggiungere l'obiettivo noi dell'amministrazione abbiamo operato tutti insieme in maniera coesa e condivisa”.

L'assessore Reginella – come detto – ha poi confermato che non è previsto alcun aumento delle tasse comunali per i casamassimesi, mentre una critica, ovviamente non su quest'ultimo aspetto, ma sul modo in cui è stato predisposto il bilancio di previsione, è arrivata dal capogruppo di Autonomia cittadina in consiglio comunale, Vito Rodi. “La settimana scorsa – afferma Rodi - è stata convocata la commissione consiliare per discutere del documento che poi potrebbe approdare in consiglio comunale per l'approvazione. Ma, di fatto, in quella seduta non è mai arrivato nessun documento relativo al bilancio di previsione. E questo perché, all'attenzione della commissione, è stato presentato soltanto il piano finanziario relativo alla Tares, e nulla di più. Non vi era una carta che facesse riferimento a regolamenti e tariffe. Quindi adesso mi chiedo: è questo il modo in cui affrontare una discussione relativa al bilancio di previsione?”.

[da La voce del paese del 9 novembre 2013]

Commenti  

 
#5 neurone 2013-11-20 18:21
vicesindado, perchè avete ancora bisogno di inasprire ancora con tasse??, non basta l'irpef comunale, aumento aliquote imu, irpef sulle bollette enel, aumento immondizia....non vi rendete conto che da quando c'è il centro destra a Casamassima avete messo tasse ed aumentato tutto quello che si poteva aumentare? VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA
 
 
#4 Proscritto 2013-11-20 10:14
Post 2 e che vuoi da Rino, almeno lui è rimasto fedelmente legato al suo sindaco!
Entrambi, fulgido esempio di attaccamento al dovere!
Insomma,due colonne indispensabili per il nostro paese!
Viva l'Italia, viva gli italiani, *!
 
 
#3 Ex AN 2013-11-20 07:23
Credo che Carelli sia la persona più seria oggi in consiglio per il Centro Destra, se riuscisse a coinvolgere alcune brave persone ex AN che sono fuori dal Consiglio e costruisse qualcosa di buono, forse tornerei a votare a destra visto che, l'ultima volta, ho sprecato il mio voto per Grillo.
 
 
#2 Iscritto 2013-11-19 23:59
Rino, perchè il gruppo PDL si è spaccato?
Ti sembra cosa giusta e seria nei confronti di chi vi ha votati?
E che siamo per voi, solo dei numeri?
 
 
#1 Cicciolina 2013-11-19 22:48
Vice sindaco Bovino, ma quando parla di lavoro coeso e condiviso dell'amministrazione, dimentica i suoi compagni di partito Pignataro,Valenzano ed Episcopo?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI