Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

INCONTRO CON LISTA CIVICA. LA MAGGIORANZA SI ALLARGA?

franco pastore 3

No, la maggioranza si spacca ancora di più. Questo, almeno il primo impatto.

“Non ero a Casamassima, ma se ci fossi stato – è stato il commento piccatissimo del consigliere Pdl Franco Pignataro – non avrei partecipato. Così com’è stato confezionato l’incontro – ha continuato – è grottesco solo pensare che avrei potuto prendervi parte”. Le parole del pidiellino si riferiscono all’incontro svoltosi in sala consiliare, martedì scorso, tra alcuni rappresentanti della maggioranza e alcuni esponenti di Autonomia cittadina. “Siamo stati invitati e per educazione abbiamo risposto”, aveva esordito a quell’incontro Franco Pastore, segretario politico del movimento civico. Spieghiamo ai cittadini.

In passato, ogni volta che la maggioranza ha scricchiolato (ricordiamo che sin dal primo consiglio comunale tenutosi in piazza 3 consiglieri della coalizione di centrodestra abbandonarono il consesso per rimostranza) la stampella mediatica naturale è stata Autonomia cittadina, puntualmente smentita ogni volta. Ora l’approccio ‘ufficiale’ è arrivato, a quanto pare, dopo invito da parte di qualcuno dell’amministrazione. Ma chi ha invitato chi? Intanto che le voci si sono rincorse in lungo e in largo, la tesi prevalente messa in giro è che fosse stato il movimento di opposizione a chiedere l’incontro. Poi, faccia a faccia, il chiarimento: Autonomia è stata approcciata e invitata a dialogare dalla segreteria politica dell’Udc. La conditio sine qua non che il movimento civico aveva però posto, è che all’incontro ci fossero tutti. Cosa che di fatto non è avvenuta perché a mancare l’appuntamento non è stato il solo Pignataro. Pinuccio Valenzano, capogruppo del Pdl, pare avesse un impegno di lavoro, come pure Antonio Episcopo. Sicché l’incontro si è tradotto in un nulla di fatto, tutti a casa con rinvio a data da destinarsi.

Come si sa, domandare è lecito e rispondere è cortesia. Questo è stato il ragionamento degli esponenti di minoranza che hanno accettato di incontrare la maggioranza con riserva. Questo movimento di persone non è passato inosservato e in molti si sono chiesti quale fosse la svolta politica. “Allargheremo le alleanze”, si era sentito ripetere negli ultimi tempi, sempre più insistentemente, nei corridoi del palazzo comunale, ma anche negli ambienti politici. A chi fossero riferite le voci, oggettivamente, non si è compreso ancora, dal momento che l’approccio con i civici è naufragato nel mare magnum delle chiacchiere.

Non è difficile, a questo punto, intuire quali siano gli orientamenti. Spiccava, l’altra sera, la spaccatura definitiva del Pdl: presenti erano Donato Dalfino, Rino Carelli e Pietro Cristantielli.

[da La voce del paese del 9 novembre 2013]

Commenti  

 
#20 Una bella dama 2013-11-15 10:43
E ci voleva tanto per rispondere Pastore?
Comunque, non sarebbe meglio evitare incontri con il nulla???
 
 
#19 Dama di cuori 2013-11-15 09:07
Sig Pastore lei ha raccontato i fatti a prova di smentita, e della sua versione ne ho certezza, avendo raccolto confidenze dirette da qualcuno della maggioranza. Però non racconta cosa cercava la maggioranza, ma lo possiamo immaginare, e cosa A.C. pensava di ottenere. Credo che le domande del post 14 Uhmmm siano molto pertinenti ed io mi sono fatta una certa idea: o siete come dice lei, polli che corrono al girarrosto (ma ci credo poco) oppure volete mettere tutti nel sacco, giocando però una partita rischiosa. E sa cosa mi fa giungere a questa conclusione? La posizione assunta da quel volpone di Pignataro e dei suoi moschettieri. Lasci perdere le provocazioni insulse delle pseudo damine e prosegua nel suo incarico. Chi l'attacca volgarmente teme lei ed il suo movimento, che tutti sanno essere compatto, e con il quale sanno anche che dovranno tra non molto misurarsi.
 
 
#18 Franco Pastore 2013-11-15 00:11
Quante belle dame in questo consesso, peccato che alcune di esse parlano una lingua insolita per il gentil sesso, sembrano l'una il clone dell'altra. Miei cari intervenuti, mi riferisco a qualcuno in particolare, ma davvero volete far credere quello che scrivete? Ma davvero pensate che siamo dei polli, felici di correre al girarrosto? Scusatemi, ma mi scappa da ridere. Per fortuna c'è anche chi ragiona e si pone qualche domanda, prima di dire sciocchezze. Se solo imparassimo a guardarci negli occhi, a confrontarci lealmente, forse riusciremmo ad essere più propositivi, a migliorare la nostra condizione, a partire da noi stessi. Mi piacerebbe rispondere e dire tutto quello che penso, ogni dettaglio di ciò che accade, ma so già che questo non è il mezzo giusto, so già che tutto viene usato ad arte, basta un nick name. Per chi cerca risposte, per chi nutre dubbi, per chi ha un briciolo di coraggio, per chi vuole costruire e non distruggere, la sede di A.C. è aperta tutte le sere ed è per noi il luogo deputato al confronto. Premesso ciò, darò comunque un contributo a quanto già egregiamente e sinteticamente pubblicato dalla redazione:
1) A.C. è stata approcciata prima e invitata poi ad un incontro organizzato dal Sindaco e dall' UDC;
2) A.C. ha dato la disponibilità all'incontro-ascolto, ponendo una pregiudiziale: al tavolo dovevano essere presenti tutti, ripeto tutti i consiglieri di maggioranza, gli assessori ed i rappresentanti politici dei partiti della coalizione di cdx; in mancanza, l'incontro non avrebbe avuto alcun seguito né valore;
3)A.C., preso atto dell'assenza dei tre consiglieri di maggioranza (Pignataro, Episcopo e Valenzano) e del responsabile politico del PDL, non ha accettato di affrontare nel merito alcuna questione, nonostante le giustificazioni fornite per gli assenti, dal sindaco e da qualche altro consigliere;
4) il Sindaco ha più volte rimarcato la forza e la coesione della sua maggioranza, cosa che A.C. ha messo in dubbio, cosa che è emersa ancor più dopo quell'incontro;
5)A.C. è un movimento politico che partecipa, nei limiti delle possibilità, a tutti gli incontri dove viene invitata, non fosse altro per rispetto di un mandato elettorale affidatole dal 20% degli elettori.
Con questo mi auguro di aver chiarito come si sono svolti i fatti, e sfido chiunque dei presenti all'incontro a smentirmi, naturalmente mettendoci la faccia. Cordiali saluti.
 
 
#17 Sabino 2013-11-14 21:54
Si confida nella serietà di Vito RODI e la caparbietà di Giuseppe FORTUNATO! Questo matrimonio non s'ha da fare!
La gramigna bisogna sradicarla e non coltivarla!
Chi ha ambizioni personali lo faccia a viso aperto e a rischio proprio!
 
 
#16 Flora 2013-11-14 21:43
# uhmmm
Pignataro grande sponsor di Pastore! Ma che dici uhmmm?
Insieme, in una futura votazione, prenderebbero un terzo dei voti di GENGO o COLUMBO o la carina MONTANARO!
 
 
#15 Stellina 2013-11-14 21:38
Pastore, non è che se Birardi è costretto al silenzio stampa deve essere attaccato e il tuo silenzio deve essere tollerato! Troppo facile fare opposizione, ma ora che finalmente ti si presenta una ghiotta occasione capisci quant'è difficile essere severi?
Se tutto quadrerà, secondo le tue aspettative, si troverà una qualche giustificazione, vero Pastore? Se tutto salterà, la tua risposta sarà: e quando mai?
Fortuna tua che questa schermata tra un po' andrà via, ma una cosa è certa: stai facendo una figura di *!
 
 
#14 Uhmmm? 2013-11-14 15:42
Se Pastore non risponde gatto-ne ci cova. Non mi sembra logico aspettarsi che un segretario politico durante una trattativa, racconti sul web a tanti sconosciuti, che potrebbero anche essere avversari politici, gli obiettivi e le strategie in atto. Però Pastore, insieme alla Lilli sono gli unici segretari che finora lo hanno fatto. Perché adesso la scelta del silenzio? Allora provo a fare qualche domanda sperando che Pastore o gli altri soggetti ineteressati rispondano: perché dopo 2,5 anni di opposizione, A.C. dovrebbe appoggiare questa maggioranza? Uhmmm? E perché proprio ora che sembra scricchiolare ogni giorno di più? Uhmmm? Più che un posto in giunta cos’altro potrebbero ottenere, e con quali garanzie? E quali giustificazioni potrebbero dare ai cittadini e ai loro elettori, all’indomani della mozione di sfiducia al sindaco e delle posizioni contrarie assunte in consiglio comunale? Doppio uhmm? E come mai, il consigliere Pignataro, da molti indicato come il grande sponsor di Pastore per la candidatura a sindaco, non si è presentato all’incontro ed ha dichiarato che mai sarebbe andato? Solo una straordinaria coincidenza la contemporanea assenza di Episcopo e Valenzano? Triplo uhmm? Troppe cose non quadrano e sembrano illogiche, anche se in politica ci si può sempre aspettare di tutto. Pastore, se ci sei batti un colpo, e comunque, come dice Musico il tempo è galantuomo!
 
 
#13 Clara 2013-11-14 15:13
Parlate a vanvera! Quando mai Pastore ha pensato di appoggiare questa amministrazione rappresentata da Birardi più volte oggetto di pesanti strali da parte del Pastore stesso?
Se dovesse fare una cosa del genere, il posto più lontano non basterebbe a farlo dimenticare! State tranquilli, se non risponde è perchè avrà il computer rotto!
 
 
#12 Maria 2013-11-13 16:39
In verità ho notato l'insolito silenzio di Franco Pastore, solitamente sollecito e cordiale nel rispondere su questioni varie !
A questo punto: parli adesso o taccia per sempre!
 
 
#11 furbacchione 2013-11-12 22:47
Se ci sarà l'appoggio di A. C. all'attuale amministrazione, Pastore troverà il modo per giustificare questa pagliacciata! Se nulla accadrà...buon per lui!
Al momento il miglior alleato è il silenzio!
 
 
#10 A. C. 2013-11-11 21:20
Pastore, l'accusano di vendere l'anima al * e lei non replica?
Qualche difficoltà?
 
 
#9 Aperto 2013-11-11 15:54
Forza Pastore, alleiamoci, non facciamo come Grillo!
 
 
#8 Musico 2013-11-11 09:48
"La maggioranza si allarga?" Si allarga e si restringe come il mantice di una fisarmonica che propaga suoni sempre più sinistri!
E dopo aver fagocitato gli abituali contestatori del sistema, ora questa estemporanea amministrazione, tenta di coinvolgere anche...l'incerta(?) opposizione!
Sete di potere o comoda e utile poltroncina di comando?
Il tempo è galantuomo!
 
 
#7 Panealpane 2013-11-09 17:07
Non sperare che Pignataro rinunci al suo mandato, lo conosci fin troppo bene. Lui con un giro di parole giustificherà questa sua falsa "ribellione" e tu, Pastore, perderai la speranza di allearti al grande Birardi, dopo averci rimesso la faccia!
 
 
#6 pro casamassima 2013-11-08 14:13
Complimenti Franco , ora con questa foto già sei più credibile e propositivo. Per dar fiducia ai tanti e affrontare un incontro al vertice non si può essere tristi o arrabbiati. Se oltre la foto ora cambi il tuo modo di porgerti sicuramente guadagneremo un contributo alla discussione politica . Ritienilo come un amichevole consiglio.
 
 
#5 Claudia A. 2013-11-08 09:16
I N C I U C I O!!!!!!!!!!!
 
 
#4 Perplesso 2013-11-08 00:49
Pastore ha cambiato immagine, ma solo immagine?
 
 
#3 CURIOSONE 2013-11-07 19:26
Finalmente una foto simpatica di Franco Pastore.
 
 
#2 Pidielle 2013-11-07 19:08
A maggioranza completa, l'appoggio politico della lista civica, sarebbe una cosa normale!
Ma se la maggioranza, ricattata da alcuni suoi inaffidabili consiglieri, cerca i "NUMERI" per una boccata di ossigeno, la lista civica sarebbe attaccata dai suoi stessi iscritti!
A Pignataro vorrei chiedere quale motivo lo spinge a remare contro un sindaco che gli ha dato fin troppa fiducia? Solo ora ti fai un esame di coscienza? E stendiamo un pietoso velo su chi,invece, gioca ancora a nascondino pur avendo una certa età!
 
 
#1 luna park 2013-11-07 13:30
veghino signori c'e' posto.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI