PD, BIZZOCO VERSO LA SEGRETERIA LOCALE

adriano bizzoco

Oggi si vota per eleggere il nuovo segretario del Partito democratico a Casamassima e rispetto ai rumors che avevamo registrato nelle settimane scorse qualche novità c’è. L’unico candidato ufficiale (e su cui pare convergano i militanti) è Adriano Bizzoco. Rocco Bagalà, l’ala più moderata (viene dalla Margherita) ha fatto un passo indietro. O meglio, all’interno del partito si è aperto il confronto tra le varie anime, il dialogo ha sviluppato posizioni e ragionamenti diversi e alla fine ha prodotto un equilibrio. Un candidato segretario per il circolo locale e due candidati (almeno fino al momento in cui andiamo in stampa) al coordinamento provinciale, Rocco Bagalà, capolista della lista che propone segretario provinciale Ubaldo Pagano, di area renziana e sostenuto da Emiliano-Decaro; e Pasquale Acito, capolista della lista che corre per Vito Antonacci (corrente Ginefra-Loizzo), segretario provinciale uscente che si ripropone per il medesimo ruolo. Ancora non ci sono indiscrezioni per eventuali candidature collegate ad Adalisa Campanelli, in quota Minervini-Lavarra. Per tutti campagna elettorale in corso, vivace e a viso aperto: in settimana, infatti, Pagano e Campanelli hanno incontrati i piddini casamassimesi e illustrato il programma. “Abbiamo dialogato all’interno del partito – è stato il commento di Bagalà, subito dopo la chiacchierata di due ore con Pagano nella sede di piazza Moro – e abbiamo ragionato intorno a una candidatura per tenere unite tutte le anime. Proprio come fu con l’elezione di Andrea Palmieri”. Mentre sulle polemiche relative ai presunti brogli-tessere che hanno tenuto banco negli ultimi giorni Fabio Nanna ha sottolineato che “Se ci hanno dato delle regole noi dobbiamo giocare con le regole che ci hanno dato”. Poi la riflessione sulla debacle alle politiche di febbraio: “Se in provincia di Bari – ha stigmatizzato – il Pd ha fatto una brutta figura perdendo un sacco di voti è perché ci sono problemi che il Pd non ha interpretato”.

Si vota nel pomeriggio dalle 17 alle 19.30.