Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

DA 90 GIORNI SENZA ASSESSORE AL SOCIALE

pinuccio massaro

Novantacinque giorni. Tanto è passato da quando, il 16 luglio scorso, fu ufficializzato il ritiro delle deleghe assessorili a Maria Montanaro, con la sua conseguente fuoriuscita dalla giunta. Un tempo abbastanza lungo dato che, convenzionalmente, quando una nuova amministrazione o un nuovo governo si insedia, solitamente un primo bilancio della sua attività si fa dopo cento giorni. Cento giorni per delineare un primo quadro del lavoro svolto, indicando priorità e fissando gli obiettivi. Un lasso temporale ragionevole, quindi, per tracciare le prime linee di un percorso amministrativo importante. Ma un lasso temporale – e qui adesso lasciamo le considerazioni di carattere generale e torniamo alle questioni che riguardano in maniera diretta la nostra Casamassima – che non è bastato all'attuale maggioranza per individuare il nome del nuovo assessore, probabilmente una donna, che potrebbe presto fare il suo ingresso in giunta, occupando il quinto scranno assessorile rimasto vuoto da quando Maria Montanaro è stata estromessa dall'esecutivo. In questi oltre tre mesi, le voci circa i possibili nuovi scenari in seno alla maggioranza si sono rincorse con insistenza: si è prima ipotizzato l'ingresso in giunta di una quota rosa candidatasi alle ultime amministrative del 2011 nelle liste del Pdl, poi si è fatta avanti la possibilità che in giunta entrasse una donna dell'Udc, poi si è parlato di un ritorno tra gli assessori della stessa Maria Montanaro, fino all'emergere dell'eventualità – quest'ultima sottolineata una settimana fa dal senatore e commissario cittadino del Pdl, Massimo Cassano – che ad affiancare i quattro assessori già nell'esercizio delle loro funzioni fosse una donna, di cui finora non è venuto a galla il nome, la cui identità sarebbe stata resa nota solo una volta terminato il confronto politico in atto tra tutte le forze della maggioranza. Qualche giorno fa, infatti, il commissario cittadino ha precisato che il nome del nuovo assessore sarebbe anche potuto venire fuori da una rosa sulla quale il centrodestra stava facendo le sue valutazioni, e che lo stesso avrebbe potuto far riferimento a una persona nuova, della quale finora non si è sentito parlare. Il tutto, senza dimenticare che in questi ultimi tre mesi si era fatta avanti anche l'ipotesi – verosimile o meno che fosse - del ritorno in giunta di uno tra Ninni Columbo e Pino Gengo, a cui furono ritirate le deleghe un anno fa, e che adesso hanno chiesto a tal proposito un confronto pubblico al primo cittadino. E poi c'è l'Udc, il partito del sindaco, che attraverso il suo consigliere comunale, Nicola Vallarelli, continua ad avanzare la richiesta di maggiore visibilità in giunta anche in virtù di un accordo preelettorale intercorso in tal senso – così almeno dice lo stesso Vallarelli - tra il segretario provinciale del suo partito, Filippo Barattolo, e quello del Pdl, Antonio Distaso.

Ma qual è adesso la situazione sul fronte del nuovo assessore?

A rispondere alla domanda è il segretario cittadino dell'Unione di centro, Pinuccio Massaro. “Al momento (mercoledì scorso per chi legge, ndr) – ha spiegato quest'ultimo – non c'è nessuna novità circa il nome della persona che andrà a ricoprire l'incarico assessorile. Io non ho avuto alcun incontro per discutere della questione, sono in corso delle valutazioni e si stanno cercando delle soluzioni. Il tema in questione sarà affrontato dalle segreterie provinciali dei partiti, quindi da Filippo Barattolo dell'Udc, Antonio Distaso e Massimo Cassano del Pdl, e da tutti i soggetti interessati. Pertanto noi del partito aspettiamo di sapere quali saranno le decisioni dei vertici provinciali”.

Segretario, il commissario cittadino del Pdl, Massimo Cassano, di recente ha parlato di un braccio di ferro in atto tra Udc e Pdl in merito alla questione. Secondo lei è così?

“Il senatore – prosegue Massaro – dice ciò che pensa. A mio avviso, non c'è alcun braccio di ferro. Ciò che chiediamo è il rispetto degli accordi precedenti alle elezioni, stipulati tra i vertici provinciali di Udc e Pdl, in virtù dei quali il nostro partito, dopo un po' di tempo, avrebbe ottenuto visibilità in giunta, mentre il Pdl sarebbe stato interessato da una riorganizzazione delle deleghe”.

E adesso qual è lo scenario che si viene a configurare?

“Prima del voto il quadro era quello che ho appena disegnato. Adesso invece – aggiunge ancora Massaro – vediamo quel che accade, alla luce del confronto in atto tra gli esponenti provinciali dei partiti”

Ma ci sono dei nomi sui quali vi state confrontando, e dai quali potrebbe venir fuori la figura del nuovo assessore?

“E' in atto una riflessione seria – ha concluso il segretario Udc – pertanto adesso è inutile e prematuro fare qualsiasi nome. Vediamo come si evolveranno le cose”.

[da La voce del paese del 19 ottobre 2013]

Commenti  

 
#9 CURIOSONE 2013-10-27 08:03
Ma veramente dobbiamo credere ad un vecchio demo-socialista interessato solo a quadrare il cerchio di casa sua. Ma se lo sanno tutti che il volpone segretario UDC deve * parenti, affini e collaterali, ma per favore di cosa parliamo!
 
 
#8 Ipse dixit 2013-10-26 08:51
Il Sindaco nel Consiglio Comunale del 27/09/2013 afferma pubblicamente con certezza "In un paio di giorni avremo il nome del nuovo assessore!". Dal vangelo secondo Birardi!
 
 
#7 armata brancoleone 2013-10-25 14:27
come direbbe totò , ma mi faccia il piacere , per favore qualcuno liberi Casamassima , per favore non c'è più tempo
 
 
#6 memoria 2013-10-25 12:54
sembra che a Bari sia stato scelto l'attuale sindaco.la UDC aveva persone giovani e capaci,nonchè anche persone di serietà e capacità indiscusse,ma ha accettato il volere di organi provinciali che non si sono mai interessati dei problemi di Casamassima a cui guardano come terra di conquista .MASSARO non hai saputo difendere la autonomia del tuo partito in sede locale.PERCHE'?
 
 
#5 pappone 2013-10-25 11:08
ma quando si inizierà a parlare di "programmi" invece di "accordi! con questi ciarlatani???
 
 
#4 Depresso. 2013-10-25 09:05
Accordi.....visibilità.....riorganizzazione delle deleghe!!! Questi i problemi di Casamassima!!! per il resto: viabilità...spazi verdi...rifiuti..crescita sociale ecc ecc...è tutto ok!!!!
Come diceva Sordi in un famoso film " Mi dispiace per Voi ..ma Io son Io e voi non siete un ........."
 
 
#3 Silvia 2013-10-24 18:37
Signor Massaro, Lei mette il paese nelle mani dei vertici politici di Bari e reclama vecchi accordi pre elettorali tra i partiti, ma secondo Lei, agendo in questo modo, fa gli interessi del paese o dei famelici politici?
Forse Lei è convinto che i cittadini si possono "commercializzare" come fossero dei comuni elettrodomestici?
Signor Massaro, lasci stare la politica e faccia il pensionato, visto che è stato un gran lavoratore! Siamo nell'anno 2013 e la società è cambiata così velocemente che Lei manco se ne è reso conto!
La solare incapacità di questa umile amministrazione, associata alle sue incredibili dichiarazioni, arrecano più danni di una bomba atomica!
La prego signor Massaro, mi ascolti e la saluto con sincera e schietta cordialità.
 
 
#2 zorro 2013-10-24 15:35
Ma come è possibile che Casamassima sia sotto l'egemonia di un * che si permette anche di rilasciare interviste!! Per fortuna esistono i correttori di bozze!Poveri noi Casamssimesi,mala tempora currunt!!!
 
 
#1 pappone 2013-10-24 15:08
come stiamo imparando in questi mesi, si può fare a meno di molte persone stipendiate dai nostri soldi....cerchiamo di puntare sempre più sulla qualità, piuttosto che la quantità di assessori!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI