Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

CARI CONSIGLIERI, VI SCRIVIAMO SUL SINDACO..

franco pastore new

Cari signori consiglieri di maggioranza, la fiducia che avete accordato al sindaco nel Consiglio comunale di venerdì 27 settembre u.s., rappresenta l’estrema finzione per una risicata vittoria numerica, di fronte ad una disfatta politica e personale.

Quanto reggeranno le “pezze scolorite” che avete cercato di cucire con le vostre dichiarazioni di voto?

Timori di commissariamenti e ritirate strategiche (Pdl), contrasti annunciati e auspici di buona amministrazione (Mov. Schittulli), senso di appartenenza alla squadra (Ppdt), tutte espressioni di artifici retorici senza fine, capriole e giravolte circensi, drappeggi d’organza cuciti con l’acqua, sull’abito di una sposa fedifraga sin dal giorno del matrimonio, lì, sul piazzale della chiesa. Comunque toppe.

Sapevamo che finiva così. Era un epilogo già scritto. Ma almeno ci aspettavamo uno scatto d’orgoglio, un gesto di dignità nei confronti della città che langue, un atteggiamento diverso: un nuovo patto politico – programmatico con la richiesta al vostro sindaco di assumere impegni precisi con la gente, indicando date e obiettivi da realizzare. Macché! Vi siete invece accontentati di vivacchiare, nella speranza che il mesto trascorrere del tempo, possa da solo rimettere in mare una nave alla fonda.

Una maggioranza politica non c’è più da tempo, o forse non c’è mai stata: l’Udc, il partito del sindaco diserta le votazioni e, quando è presente, si pone in chiave critica; il Pdl non ha identità, orfano dei tre assessori più suffragati e licenziati dal sindaco, e di un consigliere dissociatosi e dichiaratosi indipendente; la Ppdt, con il suo consigliere, sembra controllabile come la pallina della roulette.  

Per quanto ancora dovremo subire il penoso tiro alla fune per il 5° assessore?

Per quanto ancora dovremo sopportare un’amministrazione inerte, che non affronta i tanti problemi seri della nostra città?

Per quanto ancora il senso di onnipotenza del vostro sindaco riuscirà a soggiogare le vostre coscienze?

La pazienza dei casamassimesi sta finendo, e con essa il credito che avete ricevuto il giorno in cui siete stati eletti.

Mi auguro che questa missiva costituisca un pungolo per farvi uscire dalle secche in cui vi siete cacciati e vi consenta di dare le risposte che la nostra città merita e aspetta da anni.

Se così non fosse, sarebbe meglio per tutti ritirarsi con dignità: c’è sempre un futuro possibile.

Il mondo è pieno di talenti, ma molti si perdono per la mancanza di coraggio.

Il filosofo taoista Lao Tzu ha scritto: “Chi controlla gli altri può anche essere potente ma chi controlla se stesso è ancora più potente”.

Franco Pastore, Autonomia cittadina

[da La voce del paese del 12 ottobre 2013]

Commenti  

 
#48 CURIOSONE 2013-11-02 07:22
Per post 47. Quindi avremo più "pastori" alla guida del gregge casamassimese! Bene!
 
 
#47 no reflui in lama! 2013-11-01 00:08
Al partito repubblicano era iscritto anche l'arch. Pastore... Amici di vecchia data o 'Convergenze parallele'?
 
 
#46 Consiglio amichevole 2013-10-31 22:06
Franco lascia stare la politica, opta per il partito de lu pilo!!!!
Ti salvi ed eviti di sentire le considerazioni di tutti.
 
 
#45 PENSO 2013-10-31 21:06
Sig. Attento, punto sul vivo? La verità fa male!
 
 
#44 attento 2013-10-31 17:52
Sig. PENSO, io conosco Pastore e so che tu hai scritto un saco di *, l'unica cosa vera è che era tesserato al PRI fino alla scomparsa di queel partito.
Perchè non racconti la storia politica di tanti altri che siedono in consiglio? naturalmente a modo tuo, così ti becchi qualche bella querela.
 
 
#43 luci ed ombre 2013-10-30 21:20
Parole, parole, parole.......
I programmi da discutere con i cittadini o da confrontare , se vuoi andare al governo, con le altre forze politiche dove sono ?
Non rispondere alle provocazioni , discuti di cose serie , degli Alfieri , dei Cassano e dei provocatori in genere ne abbiamo le tasche piene.
Ti faccio io un paio di domande:
1- Con quale coalizione faresti accordi , previo confronto, per governare ?
2- Cosa faresti per trovare posti di lavoro per i giovani o per i disoccupati ?
3- Alla luce degli avvenimenti nazionali e locali , quante persone oggi voterebbero A.C. ?
4- Esiste ancora A.C. ? O si è ridimensionata nella tua persona piu altre tre o quattro compreso i consiglieri ?
 
 
#42 Non se può 2013-10-30 16:28
La politica cambia, non è statica e blablablabla...tante parole e nessuna risposta!
So solo che se si fosse candidato nelle liste del centrodestra, sarebbe stato eletto solo nell' UDC!
Inoltre specifico che non ho nessun problem con lei, sig. Pastore, ma sono intervenuto in questo post perché è giusto che si faccia chiarezza su certe cose e nessuno, lei compreso, deve indossare la veste del santo!
Circa la mascherina non ho nessun problema perché se mi guardasse negli occhi non ripeterebbe tutto quanto scritto qui, sicuro! ;-)
 
 
#41 PENSO 2013-10-30 07:00
Ma cosa potrebbe dare alla comunità di Casamassima uno che ha tentato di emergere in gioventù nel Partito repubblicano e non è riuscito in età adulta ha tentato in Forza Italia ed ha dato il suo piccolo contributo a far cadere il Sindaco che aveva concorso ad eleggere, in età matura ha tentato furbescamente di infilarsi per fare il Sindaco del centro destra grazie alla sue amicizie, salvo poi negare pubblicamente. Sicuramente è una brava persona, ma non è opportuno che si presenti per il futuro, ve bene per parlare del passato della politica di Casamassima.
 
 
#40 comunicattivo 2013-10-29 22:56
Sig Pastore, lei non è il massimo della simpatia, ma bisogna ammettere che è battagliero epreparato. Se ha ambizioni non sottovaluti gli aspetti m esteriori, cominci a cambiare la foto e addlcisca i toni. molti casamassimesi come me sono stufi dei partiti, dei sorrisi e delle pacche sulle spalle, serve gente capace e concreta, serve coraggio. AC sta guadagnandiosi la fiducia, non mollate e continuate ad essere coerenti.
 
 
#39 Franco Pastore 2013-10-29 17:33
Per#35
Caro Nico, lei ammetterebbe quello che ritiene di non aver fatto? Si è mai trovato in una simile condizione? La politica è una brutta bestia, devi guardarti da tutti, ma soprattutto da quelli che credi amici. Già, perché i nemici li conosci. Io non temo di compromettere nulla, ancor meno il mio personale futuro politico, perché con A.C. vogliamo creare le condizioni per lasciare spazio ai più giovani, sempre più lontani dalla politica, o al contrario pericolosamente vicini alle forme estreme, spinti dal desiderio di rivoluzione. Come non comprenderli?! Grazie per la stima. La mia unica ostinazione, spesso contro la volontà della mia famiglia, è quella di battermi per recuperare l'identità del mio paese, che mai ho smesso di amare.
Per#36 curiosone
Ringrazio anche lei per l'inciso "brava persona", ma credo che spetti al gruppo di A.C. valutare se, come e quanto sono e sarò spendibile per qualsiasi ruolo, sempre che fino ad allora conservi la voglia di battermi. In queste condizioni le garantisco che non è facile. Un cordiale saluto.
 
 
#38 Franco Pastore 2013-10-29 16:56
Per #34 non se può
Rispondo per educazione ad uno che pretende confronti e ritiene di essere depositario della verità, ma continua a tenere ben stretta al volto la sua mascherina. Lo consideri come mio ultimo intervento, su una diatriba sterile e strumentale, che nulla aggiunge all’interesse della collettività. Sarebbe stato più proficuo un confronto sui contenuti del mio comunicato, ma evidentemente è più comodo spostare l’attenzione su altro.
Lei racconta fatti realmente accaduti, ma a modo suo. Legge la storia, fa le analisi, racconta la sua verità con un fine ben preciso. A me sembra che la signora Mariagrazia, che ringrazio per i dati offerti, abbia postato soltanto dei numeri, i risultati senza alcun commento. E’ lei che ha fatto l’analisi, quella che le conviene per sostenere la sua tesi. I numeri sono quelli, ma i consiglieri come gli assessori cambiano, si dimettono, purtroppo ci lasciano, anche. La politica non è statica, ed è quanto accaduto. Sta di fatto che allo stato attuale siedono in giunta 3 assessori su 4, di cui uno vicesindaco, tutti meno suffragati di me, che di voti ne ho presi 115 e non 100 o 110 (anche in questo lei è preciso come le conviene). Così come sono stati eletti dal primo giorno altri consiglieri con meno suffragi, ed io, se avessi previsto e fatto tutti i calcoli che lei dice, avrei potuto andare in altre liste più comode. Le faccio notare che non godevo di supporto e organizzazione di partito, né di un esteso nucleo familiare, ho ricevuto consensi incondizionati di gente libera che ha creduto nella mia persona. Sarei stato fiero anche se fossero stati la metà. Senza contare poi quanto accaduto in alcune sezioni, dove mi sono stati annullati voti per omonimia e non trascritte preferenze da qualche "disattento" presidente di seggio. Tutti fatti marginali rispetto alla sua idea della politica e delle capacità che dovrebbe avere un Sindaco, un consigliere o un assessore: basta avere tanti voti secondo i suoi parametri. Chissà quanti è capace di prenderne lei??? Io un’idea ce l’ho, perché ormai la sua maschera comincia a diventare trasparente.
 
 
#37 Non se può 2013-10-29 16:23
Signori, ho voluto fare un'analisi puramente tecnica solo per chiarire l'effetto che le preferenze hanno avuto nelle scorse amministrative e che con 115( voti di pastore) non si possono ottenere buoni risultati!
Sono rammaricato nel vedere il sig. Pastore irritato dai miei commenti e anche un pò deluso dalla saccenza delle sue risposte!
Sono, invece, sollevato dal vedere che altri utenti, ben informati sui fatti, confermano i fatti e l'analisi da me raccontati!
In un paese di 20.000 abitanti i politici devono avere l'umiltà di fare mea culpa e non forzare necessariamente con pirandelici giochi di parole finalizzati ad eludere la verità!

P.s.: sig. Pastore, mi ha invitato a fare l'analisi delle preferenze, ora sarei lieto di avere un suo riscontro TECNICO, senza chiacchiere, metafore e giri planetari di parole a cui è molto legato quando scrive su questo sito!
Ad maiora!
 
 
#36 CURIOSONE 2013-10-29 07:12
Ottima e perfetta analisi #31 e' per questo che non credo che Pastore, per carità brava persona, sia spendibile la prossima volta.
 
 
#35 nico 2013-10-28 22:49
confermo l'analisi di #31 Non se può...; Egr Signor Pastore siamo in tanti a poter confermare i fatti oggetto dell'analisi .Del resto se avesse avuto l'umiltà di ammettere la vicenda ,non credo che il suo futuro politico ne sarebbe stato compromesso.
Comprendendo bene che per una brava persona come Lei (e mi creda lo dico con convinzione) e con la voglia di cambiare rotta a questo comune, vi fosse anche stata l'aspirazione legittima ad una candidatura nel centro destra,personalmente non ci avrei visto niente di male nell'ammettere di aver cercato un'intesa sulla sua candidatura a Sindaco con le forze di centro destra per il bene del paese.
Non ha pensato che questa sua ostinazione a rinnegare quanto accaduto potrebbe avere l'effetto contrario su una sua futura credibilità politica?
 
 
#34 Non se può 2013-10-28 20:49
Per mariagrazia p.
I voti da lei indicati sono corretti, ma l'imprecisione che lei commette è grossolana e le spiego il motivo!

-L'ex vicesindaco era Columbo il quale aveva ottenuto 250 voti
-L'ex assessore alla nettezza urbana era Genco il quale aveva ottenuto circa 250 voti ( voto più, voto meno)
- L'ex assessore ai servizi sociali era Montanaro Maria la quale aveva ottenuto circa 190 voti
-l'ex assessore, ormai deceduto, Padalino aveva ottenuto circa 170 voti

Questo significa che la defenestrazione dei tre assessori, il triste decesso del sig. Padalino e il sistema dello scorrimento nelle liste hanno permesso di entrare nell'amministrazione candidati con pochi voti!

Ma continuiamo con i calcoli:
Il sig Pastore con i suoi 110 voti nel PDL sarebbe arrivato dopo
-genco 250 voti circa
-Columbo 250 voti circa
-Montanaro 190 voti circa
-reginella 114
-Carelli 195
-Cristiantielli 154
-Dalfino 169
-Episcopo 169
-Pignataro 165
-valenzano 225
Ora ho dimostrato a lei e al sig. Pastore che nel PDL sarebbe arrivato all'undicesimo posto e che con 110 voti non si può fare ne il consigliere, ne l'assessore e ne tantomeno il candidato sindaco!
Prego Pastore, dopo aver fatto l'analisi sulle preferenze, attendo sue notizie! :-D
Ps: ora inventerà che i dati sono fasulli???
 
 
#33 Mariagrazia P. 2013-10-28 17:17
Leggendo questi commenti mi sono incuriosita e ho fatto una ricerca e un confronto tra i voti di Pastore, degli assessori e dei consiglieri comunali. Questi i risultati:
Candidati consiglieri di tutte le liste = 206 + 5 candidati sindaci. Tra questi soltanto 27 risultano a tripla cifra, da 100 voti in su.
Pastore F. voti 115;
Paolo Montanaro ass. LL.PP. voti 109 PPDT
Vito Reginella ass. finanze, tributi ecc… voti 114 – PDL
Bovino M. – assessore e Vice Sindaco – voti 98 – PDL
Laricchia Francesco G. – consigliere - voti 100 – Mov. Schittulli
Vallarelli Nicola –consigliere – voti 94 – UDC
Lilli Nicoletta – consigliere – voti 73 – SEL
Martino Carelli – consigliere – voti 68 – PPDT
Gli altri hanno preso tutti più voti di Pastore. Rella 264 PD, Loiudice 199 PD, Fortunato 223 AC, Carelli Rino 195 PDL, Cristantielli 154 PDL, Dalfino 169 PDL, Episcopo 169 PDL, Pignataro 165 PDL, Valenzano 225 PDL, Nacarlo 174 Mov. Schittulli, Petroni 210 Mov Scittulli.
Non se può cosa dice?
 
 
#32 Franco Pastore 2013-10-28 16:52
Per #23 RADIO BIRARDI
Le rispondo: AC è un movimento politico che fa politica e partecipa agli incontri dove viene invitata, compreso tutti quelli che fa con i partiti di sinistra o con le associazioni. Non servono radio clandestine, AC non ha nulla da nascondere. Pastore, Rodi e Fortunato hanno partecipato ad un incontro promosso dall’UDC e dal Sindaco, per ascoltare quello che gli interlocutori avevano da dire. A scanso di equivoci ripeto ASCOLTARE. AC non ha trattato nessun ingresso in maggioranza, così come non l’ha fatto all’inizio della legislatura Birardi.
 
 
#31 Non se può 2013-10-28 16:47
Per propastore#25
Ti spiego perché la tua analisi è sbagliata. Columbo e genco avevano come loro candidato sindaco vincenzo cristiantielli, quindi nella sponda ex forza italia non poteva trovare supporto! Allora decise di trovare appoggio tra gli ex di alleanza nazionale forte dei suoi rapporti con pignataro, ma la sua strategia non portò a nulla perchè gli altri esponenti di A.N. non lo volevano come candidato sindaco!
La frattura nel PDL agevolò l'UDC esprimendo come proprio sindaco Birardi.
La storia poi racconta che pastore non si candidò nel PDL perché non aveva voti sufficienti per essere eletto in quella lista, infatti con circa 100 voti non sarebbe arrivato nemmeno 11esimo.
Se sbaglio qualcosa invito il signor pastore a correggermi!
Grazie
 
 
#30 Franco Pastore 2013-10-28 16:41
Per #22 giovanni ferriero
Mi scusi, ma per me lei è uno sconosciuto e tale rimarrà. Confusamente parla di carte e candidature, di conoscenza e di colpe, di valori e insegnamenti.
Parole a buon mercato. Quanto a collezioni, mi sarebbe piaciuto collezionare tante altre cose, anche cene eleganti con escort e spettacoli burlesque, lunghe barche a vela e mocassini da milioni di vecchie lire. Peccato che non sono né il cavaliere né il comunista. Le dedico una citazione di O. Wilde: che cosa si dice di un uomo non è importante. Il punto che conta è chi lo dice.
 
 
#29 Franco Pastore 2013-10-28 16:32
Per #20 Non se può
Stavolta è decisamente meno offensivo. Le sue precedenti domande non erano irritanti, ma false e provocatorie. Sappiamo tutti che la lingua italiana è difficile, ma ogni parola ha un suo preciso significato.
1)Le ripeto: non ho mai elemosinato nulla in vita mia. La storia della mia candidatura a sindaco, l’ho già descritta nei minimi dettagli in altre occasioni su questo sito. Se è interessato può trovarla.
2) Sulla seconda domanda l’ho sfidata a confrontare i miei voti con quelli che ora siedono in giunta o in consiglio, e a pubblicarli. Evidentemente lei non ha il coraggio di dimostrare quello che dice, perché teme di fare una triste figura.
Non ho nulla da millantare, né oggi sono candidato a niente.
3)Come segretario del mio movimento autonomo cerco di dare il mio contributo. Nel comunicato non c’è nessuna traccia di queste questioni, sollevate ad arte da coloro che vogliono screditare me ed il movimento di AC.
Risposta al commento #25.
La sua 1^ domanda è corretta e trova la mia conferma. Alla 2^ le rispondo che non ho partecipato alle trattative tra AN e FI, e che mi sono allontanato da quel gruppo, verso il quale non avevo fatto nessuna tessera né atto di fede, insieme ad altri amici di notevole peso elettorale, sbattendo la porta in faccia a coloro che pensavano di imporre le loro scelte per Casamassima, con l’appoggio dei vertici provinciali e locali.
La mia decisione di condividere il percorso con AC è avvenuta nel poco tempo rimasto, non certo per capriccio, ma per contrastare quel metodo imposto dai baroni – padroni dei partiti. Questo è quanto.
Per il resto, se ha tempo e voglia, organizzi lei tutti i confronti che vuole, io ci sarò.
Ma ricordi, almeno in quella circostanza dovrà venire senza maschera, vedrà come ci divertiremo di più!
P.S. Non le sembra un controsenso? Mi sfida ad un pubblico confronto ma non ha il coraggio di qualificarsi!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI