Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

VITO RODI: “DOVRESTE SFIDUCIARVI DA SOLI”

vito rodi

“In un primo momento ero scettico, poi ci ho pensato e mi sono convinto che questa sfiducia era meritata. Eh, sì, caro sindaco. Rimbombano ancora nelle orecchie dei casamassimesi gli slogan e le critiche mosse a chi ti ha preceduto. Per non parlare della promessa di ripartire. Semmai abbiamo fatto qualche passo indietro, basta farsi un giro in paese per rendersi conto del degrado e del disordine. Il sindaco è espressione di una coalizione che pur di vincere le elezioni ha messo insieme tutto quello che era possibile, basti pensare alle convivenze e alle condivisioni del dopo. I primi dissensi si sono registrati già nel primo consiglio quando 3 consiglieri si allontanarono non partecipando alla votazione del presidente del consiglio. Dicono che il buongiorno si vede dal mattino. ‘Il potere è servizio’, come dice Papa Francesco, questo ho sempre creduto. Invece spesso è capitato di assistere a una gestione del potere arrogante e personalistica a tutela di interessi di bottega, a vantaggio di qualcuno e a discapito di qualcun altro. Potere esercitato dal sindaco e da chi lo ha assecondato con spirito vendicativo e giustizialista. Esempio: non possiamo non ricordare che è in corso un giudizio per una querela fatta dal sindaco nei confronti della consigliera Lilli. Ovviamente con spese a carico dei cittadini, ma forse il sindaco non sa che personalmente gli ho risparmiato un paio di querele e dovrebbe conoscerne le motivazioni. Un vero sindaco non è partigiano. E non possiamo non ricordare la vicenda della nomina dei revisori dei conti. Avete calpestato le basilari regole della convivenza democratica. E sul volto di qualcuno di voi, politicamente più sensibile, ho letto l’espressione della vergogna.

Un’amministrazione si qualifica per i grossi progetti al fine di produrre lo sviluppo economico e sociale di una comunità, per disegnare l’assetto urbano e cioè la parte strategica che impegna il futuro. Come vorremmo questo paese tra 20 anni? Il bene più prezioso è il tempo, e quello non torna mai indietro. “Il tempo è danaro” e noi, che di danaro abbiamo bisogno, siamo bravissimi solo a scialacquarlo. Naturalmente mi riferisco a questi due anni e mezzo, trascorsi in maniera improduttiva. Un’amministrazione guidata in maniera chiusa e sorda e arrogante. Ogni volta che abbiamo fatto proposte, queste sono cadute nel vuoto. Anzi, avete fatto il contrario. Esempio: addizionale Enel. In quella occasione vi dissi che il recupero poteva essere effettuato sul contratto di servizio, ossia dalla ditta che effettuava il servizio di igiene urbana. Il sindaco diceva che ciò non era possibile e avete aumentato l’addizionale, circa 200mila euro per far fronte ai costi aggiuntivi del servizio di Netterza urbana. Risultato: nel 2011 i soldi sono stati incassati dal Comune ma noi continuiamo a pagarla allo stato. Al danno si aggiunge la beffa. Il ritardo con il quale il Comune si è poi attivato per il recupero di quelle somme ha prodotto un danno erariale da calcolare. Se invece di aspettare un anno e mezzo vi foste attivati con la ditta (Ecologica, ndr) da subito avremmo evitato il duplice danno.

Scuola superiore. Ringraziamo intanto la precedente amministrazione provinciale. Poi ci sono una serie di interpellanze rimaste senza risposte: l’allagamento sistematico di via Cisterne e i disagi per abitanti e scuola; la chiusura del passaggio a livello di via Lapenna; il varo del piano commerciale per le medie superfici che ci sta facendo perdere 250mila euro; la valutazione delle aree fabbricabili che non tengono in considerazione dell’andamento dei mercati. Ora come la mettiamo con il piano paesaggistico? Lo sport, che a Casamassima non ha più cittadinanza e una squadra di calcio locale che veste la maglia del Locorotondo; il Palestrone: avevamo sentito parlare di inagibilità. È chiuso o aperto?

E poi i ritardi nell’approvazione dei provvedimenti di programmazione e finanza (Bilancio e Peg 2012). Una manovra che ha appesantito notevolmente il carico fiscale per i cittadini. Siamo ormai a 3 mesi dalla chiusura dell’esercizio e non sappiamo nulla del bilancio di previsione e dei provvedimenti collegati. E ora mi rivolgo all’assessore Reginella: prima di varare le nuove tariffe si apre un tavolo di discussione seria affinché si evitino prima di tutto ulteriori errori e che quanto sottratto in più ai cittadini (2011-2012) venga finalmente restituito. Allora chiediamo – come prevede la legge – che venga redatta e presentata una relazione dimostrativa dei costi e dei ricavi in ordine al servizio di netterza urbana con la transazione di tutti i proventi in maniera corretta.

Comunque l’aspetto più grave di questa amministrazione per noi rimane l’aver consentito a questa azienda di aver continuato a fare i comodacci propri costringendo questa cittadinanza a vivere nella sporcizia generale e determinando un grave danno per il paese. Credo che ciò sia già sufficiente perché la sfiducia ve la facciate da soli.

Sino a ora vi siete limitati a litigare fra voi; il sindaco che dispensa licenziamenti di assessori Pdl a destra e a manca sino al punto di scatenare una sorta di faida interna creando uno stallo che dura ormai da troppo tempo.

Sarebbe forse il caso di esperire un sondaggio fra la popolazione al fine di verificare l’indice di gradimento di questa amministrazione. Ognuno di voi credo abbia costruito nel corso degli anni la propria dignità di uomo e di professionista. Se siamo qui è perché qualcuno, in forza di quella dignità, ha riposto la propria fiducia in noi. Allora dovremmo chiederci – dovreste chiedervi – se quella dignità continuerete a mantenerla o se ve la state giocando qui. Nella mia vita mi sono sempre posto un obiettivo: fare la cosa giusta. Non so se ci sono sempre riuscito ma quanto meno mi sono sforzato. Noi oggi vi chiediamo di fare una profonda riflessione e di fare la cosa che in cuor vostro riterrete giusta, per il bene di questo paese”.

Vito Rodi

Commenti  

 
#10 ARO...vai? 2013-10-11 08:06
Stinco, tu leggi solo i titoli, o quello che ti conviene. Quei comuni ne sono già usciti puliti e in ogni caso se non ci sono truffe e corruzioni, e le cose si fanno per il bene di tutti, e ci sono norme difficilmente applicabili, nessun giudice ti condannerà mai.
 
 
#9 Resa 2013-10-10 21:20
Ma signor RODI, sfiduciarsi da soli? Cosa dice? Dovrebbero andare via con le loro gambe?
Sarebbe più facile mandar via le prostitute dall'Adelfia/Rutigliano che...
Si rende conto con chi ha a che fare! Ingenuità o presunzione!
 
 
#8 PRO CASAMASSIMA 2013-10-10 18:25
X Alfiere Nero & C.
Basta a farvi , siete oramai tra il sogno di cavalieri e valchirie di minoranza senza macchia e peccato e gli incubi verso i cavalieri di maggioranza arroganti e colpevoli a prescindere. Un pò i piedi per terra e una sana partecipazione diretta ( non indiretta-web )non quasterebbe se veramente volete bene al nostro paese.
 
 
#7 stinco 2013-10-10 16:34
infatti caro ARO...VAI i comuni da te citati sono sotto indagine per gli affidamenti diretti proprio come riportato dalla gazzetta del mezzogiorno.....leggete bene gli articoli di giornale
 
 
#6 ARO...vai? 2013-10-10 15:41
Non li ho votati e mi sto ricredendo. l'opposizione di Rodi e di autonomia mi sembra seria e convincente, tutti i problemi sollevati rispondono alla realtà dei fatti e vengono affrontati con i dati alla mano. forse Rodi si è fissato con l'immondizia, ma visto lo schifo nel paese e il costo del servizio, probabilmente ha ragione. A stinco rispondo che il non informato sei tu, sulla gazzetta di qualche giorno fa c'era scritto che tanti altri comuni, Valenzano, Terlizzi, Altamura ecc..., che fanno parte degli ARO e che avevano un servizio scadente o in proroga, hanno fatto piccole gare o affidamenti diretti con periodi limitati.
Un servizio pubblico di tale importanza non può aspettare i tempi della regione o degli ARO, dove ogni comune si presenta con una maggioranza diversa e litiga per portare a casa propria il miglior risultato. Capisci a me stinco. Per tua informazione a Casamassima il contratto è scaduto credo dal 2008 ed è stato prorogato fino al 2010 dall'amministrazione de Tommi, con in mezzo qualche gara sballata, e da maggio 2011 ad oggi da birardi. Gli ARO sono stati istituiti soltanto alcuni mesi fa.
 
 
#5 Alfiere Nero 2013-10-10 15:24
La memoria delle nefandezze subite da Casamassima dall’Amministrazione Birardi non è figlia del desiderio di vendetta, ma è atto di patriottismo civile. E le riflessioni, precisazioni e inviti fatti senza supponenza e senza risibile spocchia dalla Lilli e da Rodi sono incontrovertibili e benvenute.
 
 
#4 stinco 2013-10-09 21:17
Parlage parlate ma non vi informate. ...il bando nettezza urbana non lo si può fare poiche bloccato dalla legge regionale che ha istituito gli aro!!! Rodi non mi convince, tutta la sua opposizione è rivolta contro la ditta della Nettezza, per caso vi sono rancori personali di qualsiasi motivo? Dell'erba? Mah bah....
 
 
#3 Amico fedele 2013-10-09 21:05
RODI, così la pensava circa tre anni fa colui che si è vergognato per la nomina di "un" revisore dei conti! Ma ormai anche lui oggi è stato fagocitato dal sistema, anzi...
 
 
#2 Jellato 2013-10-09 20:23
Veramente un gran peccato avere gente così responsabile, pacata, seria e preparata all'opposizione e quattro inutili pagliacci grevi di presunzione ed arroganza, alla maggioranza!
Purtroppo ho fatto anche campagna elettorale per uno * di quelli!
 
 
#1 pino 2013-10-09 15:22
ma non esageriamo!!! per quanto questa amministrazione abbia ricevuto risultati pianificati da altri,ha anche ricevuto gli orrori pianificati da altri...(vedi bando immondizia stipulato male dall'amministrazione precedente ed annullato e tanti altri casini).Fare l'opposizione è un lavoro molto più semplice .
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI