Lunedì 16 Settembre 2019
   
Text Size

UNO STADIO NUOVO A CASAMASSIMA

stadio nuovo 01

paolo montanaro newCasamassima come Monaco di Baviera. Il paragone, sicuramente un po' fantasioso, che apparentemente potrebbe sembrare anche un po' blasfemo, in realtà potrebbe non essere poi così peregrino. Almeno, fatte le dovute proporzioni tra la nostra cittadina e la metropoli tedesca, per quel che riguarda l'aspetto sportivo e, in particolar modo, il piano che concerne lo stadio e i servizi a esso annessi. Per carità, l'Allianz Arena, l'impianto calcistico che accoglie le gesta della squadra campione d'Europa in carica, resta uno degli stadi più all'avanguardia del mondo ma, fatte appunto le dovute proporzioni, anche la nostra Casamassima potrebbe presto avere una nuova casa del calcio, avveniristica, moderna e senz'altro all'avanguardia per il nostro paese.

Questo, almeno, è l'intento dell'attuale amministrazione di centrodestra, che intende regalare un nuovo impianto polifunzionale alla cittadinanza. L'assessore ai lavori pubblici Paolo Montanaro – per la verità – non ha mai parlato di Allianz Arena e Monaco di Baviera, ma ha illustrato un progetto, quello appunto della nuova infrastruttura multisportiva, di sicuro ambizioso.

stadio nuovo 01

È stata approvata martedì scorso 11 giugno, infatti – come spiegato proprio dall'assessore Paolo Montanaro – la delibera di giunta numero 62 riguardante il progetto preliminare del nuovo stadio polifunzionale cittadino che, nelle intenzioni della maggioranza al governo del paese, dovrebbe presto sorgere in un'area di 23.147 metri quadrati adiacente alla nuova circonvallazione, nel tratto che collega via Bari a via Adelfia. A tal proposito – come precisato ancora dall'assessore – è stata già avanzata una richiesta di finanziamento al ministero degli affari regionali, a quello allo sport e al dicastero a economia e finanze, per un importo complessivo pari a 597.131,48 euro. “Se questo finanziamento dovesse esserci concesso, la risposta a riguardo ci arriverà entro i prossimi sei mesi – ha affermato Montanaro – il Comune si farebbe carico di investire nel progetto altri 393.306,78 euro che ci permetterebbero di realizzare non solo una nuova struttura per il calcio, ma un vero e proprio impianto polisportivo all'interno del quale si potrebbe praticare anche il tiro con l'arco, il rugby e l'hockey su prato. L'importo totale di questo ambizioso progetto, che sarebbe unico nel circondario e non solo qui a Casamassima, ammonterebbe dunque a una somma complessiva pari a 990.438,26 euro”.

Campo da calcio, quindi, ma anche da rugby, hockey e tiro con l'arco. “Non soltanto – prosegue l'assessore – perché contestualmente al campo da gioco, che potrebbe essere attrezzato per i vari sport a seconda delle necessità, se il progetto a cui abbiamo iniziato a dar forma attraverso l'approvazione della delibera di giunta di martedì scorso dovesse alla fine andare in porto, qui a Casamassima avremmo davvero un impianto all'avanguardia dotato anche al suo interno di tre spogliatoi per arbitri e due per le varie squadre, una palestra per attrezzi e un deposito di 100 metri quadrati, un'infermeria e un ufficio. Senza dimenticare un bar, le tribune da 900 posti totali, e i parcheggi esterni da 200 posti auto e 5 spazi di sosta per i pullman. In caso di necessità, inoltre, i mezzi di soccorso potrebbero avere accesso diretto al campo di gara, in virtù di un sistema di rampe che cingerebbe ad anello lo stadio. Stadio che potrebbe essere utilizzato anche per concerti ed eventi organizzati dal Comune, proprietario della struttura, e che garantirebbe anche un facile accesso ai diversamente abili, sempre in virtù di un moderno sistema di rampe dalla pendenza massima dell'8%. Se questo progetto al quale abbiamo cominciato a lavorare, e che abbiamo pensato di realizzare in un'area già destinata dal nostro piano regolatore ad attrezzature di pubblico interesse, dovesse andare in porto come ci auguriamo – ha concluso Paolo Montanaro – daremmo concretezza a un altro dei punti del nostro programma elettorale, riguardante in questo caso la promozione e il rilancio dell'attività sportiva nel nostro territorio. Resta in piedi, inoltre, l'idea di creare un parco urbano dove oggi si trova il campo sportivo di via Angelo Pende, ma abbiamo intenzione di crearne anche un altro in zona Covent Garden. Le iniziative che abbiamo in animo di realizzare sono tante e faremo di tutto per poterle concretizzare e regalare alla nostra cittadinanza”.


I dettagli del provvedimento

[da La voce del paese del 15 giugno 2013]

Commenti  

 
#6 orrore della casta 2013-07-02 16:13
ma stiamo scherzando!!!!! con tutti i problemi che ha casamassima,costruiamo uno stadio!!!!!!!!
 
 
#5 SPORT 2013-06-27 11:06
MA VOLETE METTERE UNA PISTA DI ATLETICA. ATTORNO ALLO STADIO
 
 
#4 Ex calciatore 2013-06-26 15:31
Ma mi dite quanti appassionati di tiro con l'arco vi sono in giro ? Quante squadre di rugby e tutte quelle *** che inventate per mettere su uno sfacciato business?
E se nel frattempo anche la società di calcio chiudesse battenti (cosa molto usuale) che faremmo di questo stadio da seri A? Non avete mai letto della diatriba fra comune di Bari e società di serie B sulla gestione e sui costi del San Nicola? Svegliatevi ragazzi che rasentate il ridicolo!
 
 
#3 politologo 2013-06-25 20:43
pensate a ripulire il paese che fà schifo altro che campo sportivo. pensate ad asfaltare le strade che sono una catastrofe altro che campo sportivo. pensate a sistemare il verde già esistente altro che a crearne altro nuovo, tutto il nuovo diventerà uno schifo e sapete perchè ? manca la cultura in questo paese e la voglia di sistemare quello già esistente.....
 
 
#2 Piero Ferrara 2013-06-25 18:13
e se per miracolo tutto questo avviene nei prossimi anni che si attende la consegna della struttura lo sport a Casamassima come si pratica ???? per strada ????....o pensate che sia facile ricostruire quello che è stato distrutto (vedi Calcio)..... se questo è l'obiettivo mettete a regime provvisorio le strutture che abbiamo seppur malridotte e nel frattempo aspettiamo i MIRACOLI... ma almeno salviamo le attività sportive...
 
 
#1 Neos 2013-06-25 15:25
Sì, sì, sì, sì.
Tutto bello, come lo Stadio San Nicola quando c'era già il Delle Vittorie a Bari.
E quindi gli attuali campoi di calcio e il palestrone di via Conversano che fine fanno?
Finiremo per avere tre strutture che marciscono anzichè due?
E' proprio necessario?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.