Lunedì 16 Settembre 2019
   
Text Size

RIFIUTI, ARO: IL COMITATO ATTENTO ALLA PROSSIMA GARA

cassonetti 03

C’erano anche esponenti di associazioni ambientaliste di Casamassima, Adelfia, Gioia del Colle e Sammichele, alla riunione indetta dal comitato cittadino “Acquaviva verso rifiuti zero”, lo scorso martedì 19 febbraio, presso il Comune di Acquaviva. I comuni rappresentati, stando alla legge regionale 20 Agosto 2012, n.24, costituiscono l’Ambito di Raccolta Ottimale (Aro), il cui compito è quello organizzare congiuntamente il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani.

I partecipanti hanno approfondito le numerose problematiche concernenti la gestione dei rifiuti nei comuni compresi nell’Aro e, dopo un ampio dibattito, si sono impegnati a proporre alle amministrazioni dei rispettivi comuni, in conformità a quanto già deciso dal Comune di Acquaviva e da numerose altre città italiane, l’adesione all’obiettivo “Rifiuti zero” attraverso l’adozione di appositi atti amministrativi, e in linea con l'orientamento dettato in materia di rifiuti dalla Direttiva Europea 2008/98/CE, recepita dal Testo Unico Ambientale d.lgs. n.152/2006.

La associazioni e i cittadini presenti hanno anche concordato di dare vita a un coordinamento allo scopo di intervenire congiuntamente sugli organi dell’Aro in ogni fase del procedimento che porterà alla indizione della gara finalizzata all’affidamento dell’appalto per la raccolta dei rifiuti, e si sono impegnati a mobilitarsi perché, con l’avvio del servizio, venga introdotto il sistema della raccolta differenziata “spinta” in ogni comune e un sistema di tariffazione puntuale secondo il principio comunitario del “chi inquina paga” al fine di raggiungere percentuali di raccolta differenziata in linea con le normative europee, nazionali e regionali e con i comuni più virtuosi d'Italia, avere un sistema di tariffazione equo e ridurre a zero i rifiuti da conferire in discarica e all'incenerimento in modo da salvaguardare l'ambiente e la salute dei cittadini.

I partecipanti hanno, infine, dato mandato agli esponenti del comitato cittadino di Acquaviva di chiedere al presidente dell’Aro (il sindaco del Comune di Gioia del Colle) di ammettere al tavolo tecnico, in qualità di osservatori, rappresentanti delle associazioni e dei cittadini aderenti alla rete dei comitati costituitisi nel territorio dell’Ambito.

Commenti  

 
#1 Gió 2013-03-26 07:38
..ma anche l'altra volta erano stati convocati degli esperti appositamente pagati..risultato..soldi NOstri..buttati nel ***.. è questo grazie all'incompetenza alla negligenza alla mancanza di finalizzazione della nostra amm***.intanto la situazione x le strade è a dir poco disastrosa ..amministratori rappresentate la vergogna x questo paese, quello che di trova x le strade rappresenta il vostro lavoro confuso *** e disinteressato.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.