Mercoledì 18 Settembre 2019
   
Text Size

ESCLUSIVO: IL PROGETTO APPROVATO DELLA SCUOLA SUPERIORE

scuola superiore

E' stato approvato ieri, durante il Consiglio comunale, il progetto definitivo dell'istituto scolastico superiore che avrà 25 aule e sarà ubicato tra via Pertini e via Deledda, con i voti della maggioranza (assente Gianfranco Laricchia) e del Pd (assente Michele Loiudice). Assenti alla votazione Autonomia cittadina, astenuto Sel-Idv-Prc.

Nell'immagine, in anteprima assoluta, il progetto.

Domani, sul settimanale in edicola, le interviste e il progetto completo.

scuola superiore pianta titolo

I commenti a caldo

Pino Gengo, assessore alla Pubblica istruzione

Mimmo Birardi, sindaco di Casamassima

Franco Pignataro, consigliere di maggioranza

Commenti  

 
#17 piovra 2011-11-22 18:30
Indubbiamente la decisione finale sull'indirizzo scolastico spetta agli organi competente ma anche il comune è tenuto a dare un parere..ad esprimere una volontà....volontà che nella democrazia partecipata dovrebbe scaturire da una consultazione e da un confronto popolare. Leggo sulla Voce del paese che è stato chiamato in consiglio comunale anche l'ingegnere comunale per esprimere un parere sul procedimeno urbanistico. Costui ha asserito che nonostante la legge urbanistica regionale dia agli uffici tecnici la possibilità di approvare tali provvedimenti, in questo caso, per elementi concomitanti, è stato necessario che l'approvazione fosse fatta dal consiglio comunale ma il consiglio quindi ha approvato in deroga alle norme urbanistiche...e questo credo sia un illecito. Era necessario cambiare il regolamento del piano regolatore per poter approvare questo progetto..cosa che non è stata fatta.. credo. Del resto se l'aministrazione trova difficoltà a modificare il regolamento sulle riprese video del consiglio figuriamoci se l'avrebbe potuto fare sul piano urbanistico...cosa molto più complessa.
 
 
#16 boccaccio 2011-11-22 12:24
Approvo le considerazioni dell' assessore Genco, i defunti si lasciano stare in pace e non si citano assolutamente ed indipendentemente dagli
eventi passati. Un padre è sempre padre e qualsiasi cosa sia accaduta in bene o in male, i figli non devono essere la causa di atti denigratori. Non facciamo ironia sulle persone ormai defunte, in quanto mi sembra assurdo e deplorevole. Lascierei stare la scuola ed i problemi della scuola, ma piuttosto chiederei all' assessore Genco di darci lumi sul capitolato della nettezza urbana, agognato problema all' ordine del giorno e di cui il nostro comune si appresta ad applicare un aumento per il 2012 di circa il 30%-35% in più. Assessore Genco in questo devi stare attendo ed occhi aperti in quanto si mormora tantissimo e girano voci varie in paese. Spenderemo 2 milioni e 500 o 800 mila euro, sono soldini anzi eurini ed occhi ai vicini, vicini.
 
 
#15 boccaccio 2011-11-22 11:52
Mi riallaccio al dicorso dell' amicoamica "MI PIACE" e mi chiedo, è possibile che ogni argomento portato all' ordine del giorno e su ogni interpellanzainterrogazione presentata, debba rispondere sempre il dr. Pignataro per tutti gli assessori. Capisco la sua esperienza trentennale in consiglio, la sua preparazione, cultura e la sua capacità oratoria, ma non capisco e sinceramente lo chiederei al sindaco, come mai ha elargito incarichi a tutti e non al consigliere Pignataro che forse è l' unico in grado di rappresentare la maggioranza del mutismo e dell' impreparazione. Chissà, saranno ordini impartiti da qualcuno che gradisce solo Yes Man o meglio si padrone? Dr. sig. Sindaco ma come è possibile? teme che gli Yes Man possano sfiduciarlo e trovarsi nella situazione di Berlusconi.Ogni consiglio è sempre uguale, spesso mi viene da chiedermi se il dr. Pignataro sia il rappresentante dell' intera maggioranza. Mi piacerebbe sentire qualcosa anche da altri, vedo che qualcuno abbozza qualche sconcia parola, ci rendiamo conto???? Sull' interrogazione sulla scuola presentata dall' avv. Nitti, avrebbe risposto Padalino, non Pignataro, sull' omofobia, avrebbe risposto la Montanaro ai servizi sociali, no Pignataro.
 
 
#14 Pino Gengo 2011-11-21 23:09
Caro "per carità", non so come interpretare le tue parole. Deduco che conosci bene la mia famiglia, tanto da citare il mio caro defunto padre, MIMI' GENGO.Se mi conosci, sai che sono "tentacolato" (nel senso che conosco) nell'ambiente che lavoro da 26 anni: la scuola, e dove mio padre ha lavorato per 30 anni ('61/'91). "Tentacolato" significa conoscere gli uffici e i dirigenti che presso l'ufficio scolastico regionale sapranno consigliarci al meglio. Mi dispiace rilevare che eri tanto concentrato a pensare come denigrarmi che non hai ascoltato la mia intervista in cui dicevo: non fantastichiamo. Ho detto ciò perchè non tocca a noi "scegliere" l'indirizzo scolastico, ma all'U.R.S., sentiti i pareri e visti i progetti. Capisco che il potere logora chi non lo ha, ma ti consiglio di essere sereno perchè se sono veramente agganciato,stai certo che i miei "tentacoli" li metterò al servizio della comunità. Spero che tu non veda nero anche in ciò!!!! comunque, ti prego, la prossima volta, sii più attento alle mie parole e, al contrario tuo, io ti voglio bene tanto da augurarti che quella brava persona di mio padre ti protegga!!!!
N.B. aspetto una tua telefonata, impara a prenderti le tue responsabilità e datti un volto così potrò raccontarti di più.
 
 
#13 autonomia cittadina 2011-11-21 16:55
Visto che nei vari articoli non ne viene fatto cenno, ecco la dichiarazione di Autononia cittadina durante l'ultimo Consiglio comunale (regolarmente depositata e messa a verbale):
"Il gruppo Autonomia cittadina è molto sensisbile al problema della Scuola media superiore, carenza grave di questo paese, dovuta essenzialmente al colpevole disinteresse e alla incapacità di quanti sinora hanno governato.
Considerata l'opportunità attuale di poter finalmente realizzare ciò che a molti appare ancora un sogno, riteniamo che un tale provvedimento, meritava e merita una profonda riflessione in ordine alla interpretazione delle norme di legge e di quelle attuative di Prg.
A nostro giudizio, l'iter burocratico seguito da questa amministrazione appare invece, non conforme alle norme. Perciò potrebbe innescare un ennesimo contenzioso e produrre ritardi nella realizzazione dell'opera e richieste di risarcimento dei danni a carico dell'ente.
Ribadiamo che il nostro gruppo vuole fortemente la scuola superiore, ma ciò non deve causare ancora una volta, ritardi e inutili esborsi a carico dei cittadini, soprattutto quando possono essere evitati.
Per queste ragioni non votiamo contro ma, nel dubbio, non partecipiamo al voto".
 
 
#12 cittadino 2011-11-21 16:39
Tutte queste perplessità sono suffragate in qualche modo dalle assenze che si sono registrate in consiglio comunale che destano qualche sospetto . Il dott. Laricchia per la maggioranza mentre Rodi,Fortunato e Loiudice per l'opposizione. A quanto pare perfino il sindaco ha deciso di desertare la discussione di questo punto dell'ordine del giorno. A deciso di partecipare alla runione della proloco come se queste non poteva essere rimandata ad altra data. Pare che la scuola sia una cosa meno importante della cultura della Proloco. Le stesse assenze confortano i dubbi sollevati da Pignataro e Nitti che nonostante tutto danno parere favorevole all'approvazione del progetto.
Tutte assenze giustificate? o questi consiglieri non hanno voluto partecipare alla discussione e quindi hanno evitato di dare il loro parere per seri motivi che non riguardano la sfera personale? Certo che la diretta web ci avrebbe permesso di comprendere meglio il tutto.
 
 
#11 per la verità 2011-11-21 14:53
per strano 1. Dire che mimmo birardi compia delle scelte strategiche mi sembra veramente troppo, ma voi davvero lo credete così politicamente preparato e davvero pensate di lui che sia uno stratega????? Lui è soltanto un ragazziono viziato a cui è stato relagalato l'ennesimo giocattolino nuovo e se lo sta vivendo e godendo in ogni singolo aspetto. Lui è lì dove si appare, dove può dimostrare di essere il primo cittadino, dove può fare i suoi discorsetti( non ha ancora capito che la campagna elettorale è finita, diteglielo!) In consiglio prende fischi per fiaschi, confonde l'omofobia con il bullismo, la democrazia, con il dispotismo è un cane sciolto, un improvvisatore, un estempoiraneo và! Ma Casamassima meritava veramente questo?
 
 
#10 per carità 2011-11-21 14:42
per quanto l'ass. Genco sia ben agganciato e tentacolato( tale padre, tale figlio). La decisione dell'indirizzo da dare ad un istituto d'istruzione superiore , spetta all' ufficio scolastico regionale e non a loro.Anche se devo, dire lui insieme ai suoi compari sarebbero capaci di assumersi la paternità di qualsiasi cosa.
 
 
#9 mi piace 2011-11-21 10:48
Mi piace Pignataro...vecchia volpe. Illustra lui stesso l'irregolarità procedurale ma allo stesso tempo, per il "bene" del paese, approva il progetto per dovere verso le intenzioni della maggioranza. Certo non è facile gestire la propensione all'onestà congenita delle opposizioni perenni con la disonestà che connotano spesso le attività di maggioranza che il più delle volte fa comunella con il diavolo. Coraggio Pignataro..tu sei una delle esigue speranze per Casamassima. Una situazione difficile la tua. Hai tutto da perdere se continui a barcamenarti tra le pieghe delle decisioni politiche. Sai bene che non puoi avere per molto tempo questo tipo di approccio politico. Dovrai, prima o poi, far uscire la tua irruente onestà. Certo hai un'aggravante che complica tutto. Sei consapevole del fatto che c'è gia chi è disposto a sostituirti in maggioranza. Una situazione politica veramente difficile. Vedremo come te la caverai.

All'ass. Gengo che evita di parlare dell'indirizzo scolastico, vorrei ricordare che il Sindaco Birardi, in campagna elettorale, ha sempre decantato il processo partecipato. Gli stessi comizi sono stati organizzati con questa ottica. Mi sembra doveroso adesso dar seguito a quelle intenzioni..quindi sig. Gengo invece di chiudervi nelle stanze del potere per scegliere l'indirizzo scolastico della nuova struttura cercate di aprirvi al popolo..come avete promesso in campagna elettorale...e prendiamo la decisione dopo aver interpellato i cittadini. Cosi facendo rischieremo molto meno di incappare nei perenni fallimenti che da tempo connotano l'attività politica del nostro paese.
 
 
#8 errore 2011-11-21 10:21
Un consiglio comunale non può modificare con tanta semplicità le norme tecniche di attuazione del PRG e se lo fa dev'essere valido per tutti. Il consiglio comunale ha approvato il progetto senza curarsi della norma che prescrive ed impone l'urbanizzazione dell'intera maglia...la norma evita quindi la realizzazione di interventi parziali come nel caso specifico. I privati che si opporranno avranno adesso ragione e dimostreranno di aver subito un danno in conseguenza della mancata osservazione delle norme urbanistiche. A mio modo di vedere la situazione ritengo che i privati in questione hanno ricevuto un notevole danno considerato che su tutta casamassima stanno costruendo e solo li, chissà perchè, il prg ha imposto una destinazione d'uso a servizi. Ritengo che prima d'iniziare sarebbe stato doveroso trovare una soluzione equa per tutti. Con la soluzione trovata chi ci rimetterà sarà solo il popolo che vedrà la scuola ultimata nel 2025 se va bene.
 
 
#7 SanchoPanza 2011-11-20 19:02
Non sarà bloccato nulla e non sarà risarcito nessuno perchè nessuno è stato danneggiato dalla delibera di Consiglio. Il progetto è stato portato in Consiglio proprio perchè si andava in deroga alle norme del vigente piano regolatore e, caro Sig. ERRORE, per quale motivo sarebbero stati danneggiati i privati? Solo perchè non gli si è data la possibilità di edificare delle villette da adibirsi ad alloggi per gli studenti che dopo qualche anno sarebbero diventate ville per civile bitazione a fronte del parcheggio, del verde e delle strutture sportive previste dal piano regolatore su quell'area?? Dove intravede il pubblico interesse sul cambio di tutta la maglia??? Se si fosse fatta la variante di tutta la maglia, seguendo le norme del piano regolatore, certamente si sarebbero prodotti dei danni ingenti visto che la destinazione della struttura scolastica è di interesse extracomunale e quindi il privato ......... avrebbe solo potuto piantare le cicorie e qualche altro prodotto ortofrutticolo a basso fusto su quel pezzo di terreno, altro che le ville!!!
 
 
#6 strano 2011-11-20 15:12
Il Pignataro afferma ai microfono nonchè sull'intervista rilasciata alla voce del Paese che la responsabilità del progetto parziale della maglia cade sull'amministrazione precedente. Cosi dicendo mette in discussione la sovranita dell'attuale amministrazione. Infatti sono loro che approvano il progetto senza tentare di risolvere il problema procedurale. L'amministarzione precedente , prima di procedere all'approvazione, ha tentato ogni tipo di trattativa con il privato, proprietario della parte residuale della maglia, senza mai ottenere un risultato utile..ecco perchè il procedimento si era bloccato. Adesso l'amministrazione di centro destra approva il progetto come un buldozer senza curarsi degli impedimenti procedurali e matte, paradossalmente, i privati in posizione di vantaggio rispetto al passato. Una scelta strategica per tutti tranne per il popolo. Infatti l'amministrazione si fregia dell'approvazione della scuola, la ditta appaltatrice (Matarrese)potrà dare seguito ai lavori, il privato adesso avrà ragione nel procedimento legale e potranno chiedere i danni al comune di Casamassima...cosa che compenserà il mancato guadagno fatto sulle aree medesime. Il tutto a scapito dei cittadini che probabilmente, oltre a pagare i danni, vedranno passare molti anni per l'ultimazione della scuola nalla migliore delle ipotesi. E' tutto normale non fa una piega.
 
 
#5 errore 2011-11-19 18:59
Credo che la costruzione della struttura si bloccherà come al solito accade in Italia...magari per anni...non è stato risolto il contezioso con i privati e questi certamente ricorreranno alla corte dei conti. La maglia doveva essere progettata per l'intero...cosi è scritto nelle norme tecniche di attuazione del PRG . Con l'approvazione della scuola credo che l'amministrazione abbia commesso un'irregolarità visto che la struttura occuperà solo una parte della maglia. I privati quindi adesso avranno ragione in sede di giudizio e ci toccherà pagare anche i danni.
 
 
#4 battista luca 2011-11-19 18:44
Ho avuto modo di assistere al dibattito nel corso del Consiglio Comunale al termine del quale si è deciso,quasi all'unanimità,eccezion fatta per il prof D'ADDABBO,il quale si è astenuto,di approvare il progetto per edificare la scuola superiore a Casamassima.La superficee dove sorgerà l'edificio scolastico è in gran parte di proprietà del Comune,la restante porzione è posseduta da un privato,lo scrivente non ha competenze in giurisprudenza tanto meno in urbanistica,al pari di qualche Consigliere di maggioranza,il quale ostentava questa lacuna con fare ilare,fatta questa parentesi a titolo di precisazione procedo riportando in sintesi delle informazioni inerenti la zona interessata oggetto di dibattito,l'intera area è adibita ad ospitare attività di servizi di pubblica utilità ,come ad esempio la scuola è un servizio pubblico,piccole attività di tipo commerciale ,parcheggi ecc,in base a ciò l'area in questione ha un valore pari ad x,se la parte o maglia del fondo agricolo abbandonato ormai da tempo posseduta da privato fosse oggetto di un provvedimento che variasse la sua destinazione d'uso il valore sarebbe x per 1000,questo dato l'ho inserito per rendere l'idea naturalmente,ribadendo la mia incompetenza in tale materia ,correzioni al riguardo sono bene accette.La problematica a cui è stato sottoposto il Consiglio Comunale secondo me dovrebbe seguire 2 direttrici,ossia l'interesse pubblico e il rispetto delle regole,ora per quanto concerne la scuola credo che entrambe siano state soddisfatte,permangono delle ombre su come s'intenderà procedere relativamente alla questione del privato proprietario della maglia inserita nell'area di cui è stato approvato il progetto per edificare un istituto scolastico,le perplessità manifestate dal voto di astensione del rappresentante di SEL-IDV-RC,sono dal mio punto di vista legittime!
 
 
#3 Occhio ! 2011-11-19 15:54
Un invito a chi deve vigilare e controllare la giusta realizzazione del progetto, affinché non sia il solito lavoro fatto male e spreca soldi ma bensì i soldi siano impegnati a realizzare qualcosa di funzionante e duraturo nel tempo e non come le solite cose arrangiate...aprite gli occhi sul denaro pubblico non pensate solo a magnare non è più tempo di sprechi :sigh:
 
 
#2 come mai 2011-11-19 10:33
Come mai non sono stati intervistati gli esponenti dell'opposizione? Mi sarebbe piaciuto ascoltare anche il loro parere.
 
 
#1 strano 2011-11-19 10:28
E' veramente strano che il sindaco ha deciso di allontanarsi dall'aula del consiglio per partecipare alla runione della Proloco in coincidenza della discussione di un punto cosi importante come la scuola. Non ha potuto quindi ascoltare le perplessità dei consiglieri. Scelta strategica?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.