Domenica 27 Settembre 2020
   
Text Size

DIRETTA WEB DEL CONSIGLIO, TUTTO RILEVANTE SECONDO MANZARI

consiglio comunale2

 “A mio avviso al momento, in base al regolamento del Consiglio comunale in vigore, e in attesa che la questione non venga regolamentata in maniera più precisa, le riprese dei lavori del consiglio cittadino possono essere di volta in volta autorizzate dal presidente del Consiglio comunale e dalla conferenza dei capigruppo”. A parlare, fornendo la sua interpretazione dell’ormai noto articolo 61 del regolamento del Consiglio comunale (quello che appunto fa riferimento alla possibilità di riprendere e trasmettere i lavori dell’assise cittadina), è Antonio Manzari, presidente della commissione che, quattro anni fa, durante l’amministrazione De Tommaso, diede vita proprio all’articolo 61.

“Per la verità – spiega a tal proposito Manzari – quando la IV commissione da me presieduta si interessò della questione, lo fece nell’ambito del processo che ci portò a rivedere tutto il regolamento del Consiglio comunale. All’epoca, circa quattro anni fa, la nostra attenzione era rivolta principalmente a disciplinare il corretto svolgimento dei lavori dell’assemblea cittadina, e il problema delle riprese non era così attuale come in quest’ultimo periodo. In particolar modo – ricorda Manzari – fu deciso di disciplinare in qualche modo le riprese da quando una sera, mentre era in corso una seduta del consiglio che allora si teneva ancora in via Pacinotti, un’associazione privata si presentò in aula con la telecamera e l’intenzione di registrare la seduta. Ovviamente in quella circostanza non fu permessa l’accensione degli strumenti di registrazione e in seguito, dato che dovevamo rivedere l’intero regolamento comunale, fu deciso di includere nello stesso un articolo riguardante la questione. Quattro anni fa, però, nessuno aveva mai prospettato la possibilità di trasmettere in diretta e in maniera sistematica i lavori, quindi, siccome le riprese non erano usuali, fu deciso di autorizzarle solo in casi di particolare rilevanza”.

Ma chi e in base a quali criteri stabilisce cosa è di maggiore o minore rilevanza in consiglio comunale?

“Al momento – osserva Manzari – nell’attesa che si disciplini con maggior precisione la materia, a mio avviso spetta al presidente del consiglio e alla conferenza dei capigruppo, vale a dire all’organo che attiene al funzionamento del consiglio, stabilire cosa è di maggior interesse tanto da esser ripreso e trasmesso attraverso il web o altri strumenti. A mio parere tutto ciò che viene discusso in consiglio è rilevante, ma ci sono alcuni argomenti che hanno un’importanza non ordinaria ma straordinaria. Se allarghiamo il discorso a quel che avviene alla Camera dei Deputati, c’è un apposito canale satellitare che segue lo svolgimento dei lavori, ma non tutte le sedute vengono invece trasmesse sulle emittenti televisive nazionali. Le riprese visibili a tutti sono, per esempio, quelle delle assemblee in cui si discute di bilancio o viene posta la fiducia, e le stesse sono rese possibili grazie alla Camera stessa che le autorizza ravvisandone la straordinarietà. Tornando a Casamassima, come ho già detto, credo che, fino a quando il nuovo regolamento non sarà stilato e approvato dal Consiglio comunale, spetti al presidente, sentita la conferenza dei capigruppo, decidere di volta in volta se far entrare o meno le telecamere in aula. Se c’è questa esigenza, che quattro anni fa non era avvertita come adesso ma rappresentava un aspetto marginale rispetto all’attività del consiglio, va disciplinata meglio e in modo più capillare”.

***

slogan diretta web sito

Commenti  

 
#9 Antonio Manzari 2011-12-02 10:51
Caro "See" non voglio continuare una sterile discussione, ma i fatti mi hanno dato ragione, bastava un consiglio comunale per risolvere tutto, se poi lei ritiene che i tempi siano stati brevi (qualche mese per 10 articoli) sta bene a tutti. Per quanto riguarda la bontà dell'attuale regolamento, nessun atto è perfetto e sicuramente un regolamento di decine di articoli può avere qualche falla che va riscontrata e corretta. Le faccio solo notare che il presidente di commissione coordina i lavori per la redazione e l'approvazione delle norme e quando ricoprivo quel ruolo, l'attuale regolamento e l'attuale Statuto sono stati approvati all'unanimità in Commissione ed in Consiglio, quindi, sia dai membri dell'attuale maggioranza che opposizione come è giusto che sia per le norme che regolano il funzionamento di un organo importante come il consiglio, quindi, i contenuti sono stati condivisi da tutti.
 
 
#8 See 2011-11-30 20:51
Manzari una ulteriore constatazione: non sapevo che Lei presiedesse la IV commissione redigente il regolamento di consiglio.
Quel regolamento fà "acqua", pare che i copia-incolla vi siano riusciti particolarmente male, e se Nitti si lagna dello scarso tempo per presentare le interpellanze perchè con il PD al potere lo avete promulgato così come è ?
Forse ciò che prima faceva comodo, oggi è improvvisamente diventato scomodo ?
Chi la fà, l'aspetti...
 
 
#7 see 2011-11-30 20:47
Come volevasi dimostrare, Manzari continua a tergiversare:
- l'attuale amministrazione ha approvato un nuovo regolamento in tempi stretti (per chi intende di cose comunali);
- la conferenza dei capigruppo aveva visto proprio il PD opporsi alla messa in onda;
- Manzari mostra la scarsa lungimiranza di chi governava casamassima dicendo "semplicemente il problema non c'era"... strano che tutti solo ora con il centro dx al potere si siano ricordati del "problema"...
- Birardi ha mantenuto la promessa fatta in campagna elettorale (di ciò gli va dato atto).
 
 
#6 Antonio Manzari 2011-11-21 12:32
Ritorno oggi dopo essere stato fuori per una settimana e leggo questo titolo che è decisamente fuorviante, rispetto al mio pensiero sull'argomento. Come si evince, dall'articolo correttamente impostato, se è vero che tutti gli argomenti siano importanti e rilevanti, ce ne sono alcuni che hanno un'importanza maggiore e, quindi, possono necessitare di maggiore visibilità (come avviene per le discussioni delle camere parlamentari previste in diretta sulle reti nazionali). In questi casi il Presidente del Consiglio, in accordo con la Conferenza dei Capigruppo, dovrebbe concedere, stando l'attuale regolamento, l'autorizzazione alle riprese. Per quanto riguarda l'ipocrisia della quale mi accusa "See", se è vero che abbiamo governato fino ad un anno fa, nessuna richiesta di questo tipo ci era stata sottoposta e, quindi, semplicemente il problema non c'era, problema che a mio parere è facilmente superabile con una modifica al regolamento che oggi dipende dalla attuale maggioranza e che volendo si può fare anche nel prossimo Consiglio Comunale(c'è già una proposta del PD) se c'è la reale volontà.
Spero che la redazione dia adeguato spazio alla mia rettifica.
 
 
#5 Carlos 2011-11-20 11:11
Il sig. Sindaco ed il Consigliere Nitti, se non sbaglio, nel dibattito pubblico avvenuto nella piazza comunale nella passata campagna elettorale, facevano a gara per promuovere la diretta web dei consigli comunali, in nome della trasparenza amministrativa. E proprio in virtù della trasparenza, se hanno un pò di pudore e un pò di dignità, DEVONO immediatamente consentire la ripresa televisiva di tali Consigli. E' facile millantare credito in campagna elettorale al fine di ottenere consensi dimostrando la faccia buona, ben altra cosa è la coerenza personale perchè quella politica non esiste più. Allora guardatevi allo specchio e riflettete. La gente vuole vedere come i rappresentanti "democraticamente eletti" sono all'altezza di lavorare per CASAMASSIMA.
 
 
#4 Zingaro. 2011-11-19 15:46
quante storie e quante premure per trasmettere la diretta del consiglio, ma cosa hanno da temere i nostri politici?
se non hanno da nascondere nulla perché tanta ostilità a voler acconsentire alle riprese?
la verità e che e meglio avere dei cittadini disinformati e allo scuro di tutto............
 
 
#3 MEnage 2011-11-17 12:32
nonostante sia necessario assistere alle dirette web rimane il fatto che dev'essere un servizio gratuito altrimenti è necessario seguire le regole. Giusto?
 
 
#2 See 2011-11-16 23:45
Caro Manzari e' troppo facile parlare a posteriori ed anche un po' ipocrita se mi consente. Forse 4 anni fa' la problematica della diretta web era poco sentita, ma il centro sinistra e' stata al governo cittadino sino ad un anno fa' ,grossomodo, ma solo ora dall'opposizione vi rendete conto che tale argomento era sentito dai concittadini? Bah fare opposizione e demagogia e' piu' facile, per cui vi auguro una fulgida carriera, rigorosamente all'opposizione. Saluti.
G
 
 
#1 micah 2011-11-16 14:25
W LA TRASPARENZA DEL COMUNE DI CASAMASSIMA!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.