Martedì 22 Ottobre 2019
   
Text Size

ESENZIONE TICKET, SOLLIEVO PER I SENZA LAVORO. VENDOLA KO

regione-puglia

Possono respirare un sospiro di sollievo i cassintegrati (ordinari e straordinari), gli inoccupati e i disoccupati: nella Legge di Bilancio 2011 è stata reintrodotta, grazie alla pressione dell’opposizione di centrodestra alla Regione Puglia, la copertura finanziaria per il ticket relativo alle prestazioni di assistenza specialistica. Ci sono anche i lavoratori in mobilità e i loro famigliari a carico.

La maggioranza in Consiglio regionale “è andata sotto”, come hanno commentato gli esponenti dell'opposizione. La votazione si è svolta con il rito della segretezza: su 65 consiglieri presenti, 32 voti favorevoli, 31 contrari e 2 astensioni.

L’assistenza specialistica alla categorie in questione era stata cancellata dallo stesso Consiglio regionale in una recente seduta, a seguito dell’impugnazione da parte del Governo della relativa legge regionale.  La spesa prevista fino alla fine dell’anno ammonta a 1,5 milioni di euro che saranno attinti dal capitolo di spesa di 12 milioni  a favore della Società Aereoporti di Puglia per la prosecuzione del rapporto di collaborazione con Ryan Air.

“Il Popolo della Libertà – fanno sapere dal Pdl – oggi in Consiglio regionale è riuscito a vincere una grande battaglia di libertà in difesa dei cittadini e delle fasce sociali più bisognose di tutela. Maggioranza battuta e approvazione del nostro emendamento grazie al quale l’esenzione dei ticket per visite ed esami specialistici viene estesa anche a disoccupati e cassintegrati. Il Governo regionale nella Legge di Bilancio 2011 aveva infatti omesso di prevedere la necessaria copertura finanziaria per tale tipo di esenzione, assolutamente dovuta in un momento di crisi economica e con uno scenario sociale in ragione del quale abbiamo il preciso dovere di stare al fianco di coloro i quali hanno bisogno di una istituzione attenta ai reali bisogni della gente. Estremamente significativo il voto dell’aula, anche dal punto di vista politico. Dunque il PDL non solo batte Vendola ma porta a casa una speranza di cambiamento per tutti i cittadini pugliesi, e ciò con la convinzione che l’episodio di oggi può realmente segnare l’inizio di una nuova fase politico – istituzionale nella nostra Regione”.

“Il centrosinistra – commenta Fli – ha perso un'occasione per dare una risposta concreta e coerente a quelle fasce più deboli della popolazione che, invece, questo governo, sostenuto da questa maggioranza, sta spingendo sempre più nel baratro, avendo blindato nella legge di assestamento anche il decreto del presidente Vendola che aumenta l'addizionale Irpef. Il voto favorevole del Pd, nonostante le perplessità sollevate da autorevoli suoi esponenti, è la dimostrazione di quanto poi, sul piano operativo, le parole non reggano la prova dei fatti".

Commenti  

 
#3 TIMIDO 2011-06-29 16:18
Ancora una volta mi trovo difronte a reazioni diverse, magari spinte da ideologie politiche differenti.
Quello che bisogna analizzare sono i fatti.
Chi è in cassa integrazione o peggio ancora non ha un lavoro, è giusto che non paghi il ticket.
Assodato questo, bisogna capire che il deficit sanitario della regione è fuori controllo, quindi i signori politici, tutti, invece di tagliare i loro stipendi e le loro indennità varie, trovano giusto mettere le mani nelle tasche dei cittadini.
Il caro Vendola non è immune a tutto questo, visto che voleva aumentare il numero dei cons. regionali.
Dicasi lo stesso di Berlusconi, che pur di rimanere al potere sta dando incarichi e poltrone ai "Scilipoti" di turno.
Non parliamo poi della lega che continua ad usare i fondi per il sud per le quote latte delle aziende del nord.
P.S. dal 1 gennaio 2011 tutti pagheremo 10 euro di ticket per le visite specialistiche e 25 euro per le prestazioni da pronto soccorso, escluso il ricovero, manovra da 47 miliardi di Tremonti, chiedete ora a Palese e Cassano, cons. regionali pdl, cosa ne pensano, vedrete che daranno la colpa a Vendola.
 
 
#2 silvan 2011-06-29 14:55
per chi non lo conosce. la puglia grazie a vendola la regione più cara in tutto luisa cara.
 
 
#1 luisa 2011-06-29 10:21
Si ......ci risiamo ne tolgono una e ne nemettono dieci.Il pdl la lega nord un cancro da estirpare dall Italia.Diciamo l Italia peggiore che c è.Vendola ha i suoi buoni motivi.Pensate a fare pagare le quote latte alla Lega Nord.Mamandate i soldi anche al sud e non vi fate belli a chi non vi conosce.Lasciate lavorare in pace VENDOLA visto che è stato votato come dite voi dal popolo sovrano.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.