Martedì 10 Dicembre 2019
   
Text Size

OGGI POMERIGGIO LA DIRETTA WEB DEL CONSIGLIO COMUNALE

Commenti  

 
#12 vn 2011-06-30 18:23
complimenti per la trasmissione in diretta a voi che trasmettete ed al Sindaco che vi ha autorizzato. finalmente trasparenza reale.
Bene!
 
 
#11 TIMIDO 2011-06-30 17:13
Conosco da anni il dottor Laricchia, persona splendida, e rimango sorpreso di quello che leggo, anche se ognuno rimane libero di esprimere la propria opinione.
Caro Gianfranco da te ho imparato molto e tanto ho da imparare, purtroppo tu mi insegni che non c'è bestia peggiore dell'ignoranza.

P.S. non ironizzare sul fatto che non ci metto la faccia, altrimenti non mi chiamerei "timido".
 
 
#10 Antonio Santorsola 2011-06-27 14:16
http://www.quicampania.it/ilregno/finanza-economia-produzione.html
 
 
#9 Antonio Santorsola 2011-06-27 13:53
Da quanto ne so, il regno borbonico prima dell'unificazione era uno dei più ricchi d'europa, con le tecnologie più avanzate, Napoli era la città più popolosa dopo Londra e Parigi. Il regno dei Savoia invece era indebitato fino al collo. I redditi medi dei meridionali erano notevolmente più alti dei redditi dei settentrionali. Dopo la disfatta del regno borbonico tutto è cambiato. Baste scrivere su google "Questione Meridionale" troverete tante informazioni utili.
http://www.meridionalismo.it/2011/06/02/lespresso-i-guai-del-sud-iniziano-nel-1861-il-pil-allora-era-identico-a-quello-del-nord/
 
 
#8 Michelangelo Bellomo 2011-06-26 17:40
Gianfranco Laricchia è una persona brava,onesta,simpatica,preparata e corretta e le sue ricerche sulla nostra storia devono essere spunto di riflessione e non di critica.
 
 
#7 il pensatore 2011-06-26 00:27
ora attaccate anche una brava persona,stimata come il dott laricchia! dopo i vari don nicola ecc ecc attaccate anche una brava persona come gianfranco ! PER il dottore, non preoccuparti ,vai avanti per la tua strada,sei un numero uno.e voi che siete attenti a criticare,un consiglio in dialetto casamassimese: SCIAT O MAR CHE IE MEGHIJ
 
 
#6 tifoso 2 2011-06-25 14:39
E' solo una questione di coerenza..quella che può capitare di perdere se si fa politica da troppo tempo combattando contro i mulini a vento. Come ha fatto lei dott. Laricchia. Probabilmente dopo tanti anni si è reso conto che non conviene essere duri e puri e anche Lei come altri ha piegato la testa al potere. Non è un bel messaggio per le giovani generazioni. Lei, meglio di me, sa bene come stanno i fatti. E' molto deludente vedere la forza e la cultura che si piegano al potere. Spero che in qualche modo possa redimersi magari impedendo eventuali porcate di grosso calibro. Vedremo.
 
 
#5 Franco Laricchia 2011-06-25 11:05
Caro Osservatore (ancora un anonimo con il quale, con il presente post, apro e chiudo) tutti noi in ogni momento interagiamo con persone che sono e possono essere considerate, belle o brutte, signori o signorotti e via dicendo. Quello che mi preme è quello che la mia coscienza mi impone di "fare". Il suo riferimento al servilismo da sempre non è argomento di mia spettanza. Ma vedo che Lei ne capisce benissimo arrogandosi la presunzione (poichè evidentemente ne capisce) di stabilire chi è o chi non è servile. In quanto al vostro Alfiere Nero (altro pseudonimo che nasconde facce che è necessario conoscere per poter interloquire perchè, come vedete, io opero soltanto con il mio nome e cognome)è necessario che tra anonimi vi intendiate (buon divertimento a mosca cieca) e,mi raccomando, tenga sempre un elenco completo dei servi e dei duri e puri come lei (ognuno si diverte come può)altrimenti come faremmo a scrivere sulla lavagna i buoni ed i cattivi????
 
 
#4 osservatore 2011-06-25 09:46
Rispello il meridionalismo e gli sforzi per comprendere meglio la storia. La nostra storia fatta di soprusi e prese per i fondelli dal nord, dalla mafia e da tanti signotti onnipresenti nelle nostre terre. Dott. Laricchia si rende conto che lei sta con i signorotti che da decenni depredano la nostra terra. Tutte le sue belle parole appassionate si infrangono su un paradossale servilismo ipocrita che non appartiene al nostro Alfiere nero.
 
 
#3 Franco Laricchia 2011-06-25 08:50
scusa Tifoso (non so di cosa?) ma non sono abituato a trattare con chi non mette in chiaro la propria faccia poichè lo ritengo uno sport "stucchevole"(e tu che sei tifoso potrai certamente "capire"). Per cui chiudo questo nostro breve colloquio con quanto pubblicato da me con tanto di nome e cognome sempre su Casamassima Web
http://www.casamassimaweb.it/cultura/1089-un-lettore-contesta-un-giornalista-del-corriere.html
Dopo averlo letto e compreso continua a "tifare" per chi vuoi. Un suggerimento (se mi consenti): nel film C'eravamo tanto amati (un vecchio film che ti invito a vedere)il grande Satta Flores (che interpreta un maestro di una scuola elementare di Nocera Inferiore) puntualizza che Nocera è Inferiore non per la posizione geografica ma perchè avrebbe dato i natali a gente ingnorante come il suo Direttore (che si beava di raccontare la storia ufficiale). Ma questo non è il tuo caso caro "tifoso"
 
 
#2 Agostino63 2011-06-25 06:51
Caro Tifoso, il tuo commento trasuda ignoranza. Mi permetto di consigliarti qualche libro per poterti aggiornare, "Fuoco del Sud" per esempio, giusto per citare l'ultimo in senso cronologico. Il tuo sarcasmo rispetto al "regno borbonico" denota la tua mancanza assoluta di conoscenza dei fatti e delle situazioni. L'inneggiare al "regno borbonico" o meglio al "Regno Borbonico" è simbolico. Indica l'attenzione verso i popoli di quel "ex" Regno che è stato occupato, violentato e depredato di tutti i beni dall'occupazione dei Savoia. Se oggi i nostri figli sono costretti ad emigrare è anche grazie a fatti accaduti 150 anni fa e che nessuno conosce. Se le persone come te e tanti altri meridionali, piuttosto che guardare la televisione, si prendono la briga di andare a leggere qualche libro di Storia, non le favolette risorgimentaliste, forse capiresti il senso della frase "Viva 'o Rre" che viene gridata ancora sull'immondizia di Napoli o durante le sfilate contro la 'Ndrangheta o la Mafia, o alle commemorazioni per Giovanni Falcone e Borsellino. Caro "Tifoso" (immagino di qualche squadra calcistica del Nord) ricorda che il problema vero del Meridione non sono i meridionali che diventano leghisti, ma i meridionali che non fanno niente e stanno seduti a criticare chi si prodiga a fare qualcosa.
Ti auguro di non dover mai emigrare, o non vedere emigrare mai nessun familiare.
Viva 'o Rre e tutti i briganti che combattono per un Meridione migliore.

p.s. Sai chi ha scritto questa frase "Italicam Libertatem Fundaverit"? Studia la Storia e poi ne riparliamo
 
 
#1 tifoso 2011-06-24 20:04
W il regno borbonico!!!!! Laricchia ma che combini????????
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.