I CONSIGLIERI ELETTI COMMENTANO LA VITTORIA DEL CENTRODESTRA

birardi_festeggiamenti_03

Prima della riapertura delle urne avevamo chiesto ai candidati più suffragati: che idea si fossero fatti dello scenario politico dopo il primo turno; e come credevano si sarebbe configurata la nuova amministrazione.

Riportiamo alcune dichiarazioni.

Luigi Petroni, coordinatore del Movimento Schittulli, alla prima domanda ci aveva risposto: "Dopo la prima tornata elettorale ho la sensazione che la gente di Casamassima sia realmente stanca dei vari personaggi politici che sin oggi si sono succeduti al governo locale. Incontrando varie famiglie ho riscontrato il malcontento di tanta gente alle prese con molteplici problemi accentuati dai mal governi precedenti. A molte persone incontrate non interessa più tanto la partecipazione politica in quanto ritengono che i loro problemi familiari di vita quotidiana (persone senza lavoro, senza servizi sociali adeguati in assistenza ecc.) siano stati accentuati proprio da chi ha fatto il “bel e cattivo tempo” nelle passate legislature. La scarsa affluenza al voto è proprio frutto di una crisi globale non solo locale ma a carattere nazionale che naturalmente si riflette maggiormente sulle famiglie meno agiate"; alla seconda: "Credo si debba dare finalmente una chance al centrodestra dopo tante amministrazioni di sinistra passata. Sono convinto che le persone che comporranno la nuova amministrazione locale faranno bene, non per proprio “profitto” ma bensì per l’intera comunità di Casamassima".

Nicola Vallarelli, di Udc, alla prima domanda rispondeva: "È evidente la spaccatura all’interno del centrosinistra ed è altrettanto evidente il bel successo delle liste civiche collegate al Signor Rodi che come consenso ha eguagliato le liste collegate al PD. Un altro aspetto che è possibile denotare è la volontà politica dei partiti Italia dei valori, Rifondazione comunista e parte di Sel di isolare questo PD. Emerge da tutte queste risultanze una grande possibilità di vittoria per Mimmo Birardi. Lo scenario politico sarà ancora più interesante dopo il ballottaggio quando dall’analisi del voto si capirà come i cittadini di Casamassima hanno interagito con la gestione amministrativa degli ultimi anni". Alla seconda: "Dando per scontata la vittoria di Mimmo Birardi, la nuova amministrazione sarà composta secondo le regole guida sancite dal programma di Birardi stesso, cioè l’inviolabilità del principio della pari dignità politica nei rapporti intercorrenti tra le forze che compongono la coalizione, tenendo conto della rappresentatività, quindi del consenso popolare, e nel rispetto dei regolamenti comunali, in particolare delle cosiddette quote rosa".

Durante i festeggiamenti di ieri, intanto, abbiamo raccolto a caldo alcune dichiarazioni di ringraziamento agli elettori.

Ninni Columbo, Pdl

Salvatore Nacarlo, Movimento Schittulli

Giuseppe Padalino, Puglia prima di tutto