ASSISTEVANO PROSTITUTE, PRESO ANCHE UN CASAMASSIMESE

prostitute

Due persone, con precedenti penali, sono state arrestate dai carabinieri di Acquaviva delle Fonti per favoreggiamento della prostituzione. Si tratta di Giovanni Lozito, 72 anni, e di Giuseppe Capozzi, 63, di Casamassima.

Durante controlli lungo la strada provinciale 75 Acquaviva-Casamassima, luogo in cui si prostituiscono molte giovani donne, i militari avevano notato in precedenza che in una stradina interpoderale, si era piazzata una donna di 43 anni, originaria di Castellaneta, la quale, ogni giorno, veniva accompagnata da due uomini: Lozito e Capozzi.

I due, alternandosi, provvedevano ai problemi logistici e la riconducevano a casa alla 'chiusura' della giornata lavorativa. Inoltre le portavano da mangiare durante le pause. Cosi', dopo averne osservato i movimenti per alcuni giorni, i militari ieri hanno deciso di arrestare i due signori. A seguito della perquisizione effettuata a casa di Capozzi, dove tra l'altro veniva ospitata anche la donna, è stato trovato materiale vario che non lascia dubbi su quale tipo di attività svolgeva e circa 400 euro, ritenuti provento dell'attività illecita e sottoposti a sequestro unitamente alle auto di proprietà dei due uomini, utilizzate per gli spostamenti.

Lozito e Capozzi, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari e dovranno rispondere di rispondere di favoreggiamento della prostituzione.

[Adnkronos]