E' MORTO L'ARCIPRETE DON NICOLA LUDOVICO

casamassima_chiesa madre

Si è spento oggi pomeriggio alle 16.00, all’ospedale San Paolo di Bari, don Nicola Ludovico, l’arciprete che per trent’anni ha esercitato il suo sacerdozio nel nostro paese, alla chiesa Madre. Aveva 65 anni, essendo nato nel 1946, e non stava bene da tempo. Lascia il fratello Mario, la cognata e tre nipoti.

La notizia della morte di don Nicola è subito rimbalzata con forza da una parte all’altra del paese, lasciando frastdon nicolaornati i tanti casamassimesi che lo hanno conosciuto e amato durante la sua lunga permanenza da noi. E anche se l’arciprete era ricoverato da tempo, la sua scomparsa ha colto comunque di sorpresa le tante persone alle quali lui era leg ato. Chi scrive ha avuto il piacere di conoscerlo, come tanti ragazzi di Casamassima, e ricorda con molto affetto il suo modo di fermarsi a salutare i giovani che frequentavano la chiesa: non mancava mai un suo schiaffetto affettuoso, dato sulla guancia con una certa forza dopo l’immancabile premessa: “Via le mani dal viso”. E poi subito un abbraccio. Ma tante sono le persone, adulte e anziane, che lo hanno apprezzato al pari dei “suoi” ragazzi. Così come numerosi sono i nostri concittadini, di tutte le età, che stasera si stanno radunando in chiesa per la veglia.

Con la morte di Don Nicola si chiude una lunga parentesi per la vita religiosa e sociale del nostro paese. Una parentesi che si è interrotta dopo l’ultimo ricovero di settembre e la successiva operazione alla testa, due momenti che hanno rappresentato soltanto la tappa conclusiva di un percorso che l’ha visto fare i conti con i tanti ostacoli alla sua salute, presentatisi negli ultimi anni.

I funerali saranno celebrati, domani pomeriggio alle 16.00, nella chiesa Madre, quella chiesa che per tre decenni ha visto don Nicola celebrare messa.