Salva la tua lingua locale

salva lingua pro loco

Continua da parte dell’Unione Nazionale delle Pro Loco (UNPLI) l’incessante lavoro di salvaguardia di una delle peculiarità che caratterizzano i comuni, grandi o piccoli che siano di tutto il territorio nazionale: il dialetto.

Grazie a questo operato si è costituita una specie di rete nazionale e il passaparola con i quali un nutrito numero di appassionati ricercatori e conservatori delle tradizioni sta contribuendo sempre più al recupero di questo patrimonio ricchissimo che si stava perdendo, fatto di linguaggio, canzoni, poesie, proverbi, detti tipici.

A tal pro, l’UNPLI da alcuni anni ha indetto il Premio Letterario Nazionale “Salva la tua lingua locale” giunto alla VII edizione 2019, e che in passato ha visto in Campidoglio a Roma, salire sul podio trionfanti i nostri Musicanti del Paese Azzurro per la sezione musica folcloristica, il prof. Giuseppe Carelli con una menzione speciale per la poesia e la Pro Loco Casamassima per il particolare operato di salvaguardia. Inoltre, i nostri Musicanti un paio di anni fa sono stati ospiti d’onore alla Cerimonia di Premiazione in Campidoglio.

Anche la VII edizione del premio è dedicata alle opere edite ed inedite, in dialetto o lingua locale, a cui si potrà partecipare entro il 2 settembre 2019. Il Premio “Salva la tua lingua locale” è aperto a tutti gli autori, e si articola nelle seguenti sezioni tutte a tema libero in uno dei dialetti o delle lingue locali d’Italia:

Il regolamento completo del bando è disponibile online su: www.salvalatualingualocale.it

Per ogni ulteriore informazione sulle modalità di partecipazione ed in generale sul Premio “Salva la tua lingua locale”, contattare Gabriele Desiderio (Segretario del Premio): Tel. 06.5812946 – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

In caso di partecipazione contattare anche la Pro Loco Casamassima all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Marilina Pagliara