La squadriglia Pantere dà il suo contributo all’ambiente

scout rifiiuti (9)

Il giorno 17 marzo noi, squadriglia Pantere del Casamassima 2, per la nostra specialità di “Civitas”, abbiamo deciso di pulire alcune zone del nostro paese.

Abbiamo compreso che Il motivo per cui ci abbiamo scelto questa specialità è stata la necessità e la voglia di migliorare alcuni aspetti che rendono Casamassima meno accogliente e ospitale per gli stessi cittadini e per i visitatori. Molti cittadini casamassimesi non si sentono a loro agio nel passeggiare con tranquillità, poiché l’ambiente che li circonda non è pulito come dovrebbe essere. Proprio per questo speriamo di aver contribuito nel sensibilizzare, nel nostro piccolo, tutti coloro che maltrattano non solo l’ambiente, ma anche loro stessi, perché sporcando il luogo dove vivono, non possono godere a pieno tutto quello che di bello li circonda.

Partendo dalla scacchiera, situata nei pressi della scuola media succursale “D. Alighieri”, e proseguendo con tutta la strada adiacente ad essa, abbiamo cercato di liberare dalla sporcizia questi posti. I rifiuti erano molti e munendoci di tanta pazienza e tenacia abbiamo svolto il nostro lavoro come meglio potevamo.

Ci siamo rese conto che Casamassima è un bel paese e va solo valorizzato. Abbiamo molte risorse che secondo noi non vengono adeguatamente sfruttate, per esempio tutte le associazioni culturali e sportive. Uno degli esempi di associazioni, siamo proprio noi, gli scout. Mentre due delle associazioni sportive più importanti sono quelle che riguardano il tennis tavolo e la pallavolo, Ennio Cristofaro e Maxima volley, infatti abbiamo palestre per svolgere questi magnifici sport.

Una delle più grandi risorse di questo paese è proprio quella che sottovalutiamo di più, il borgo antico, in quanto apprezzato solamente da coloro che ci sono cresciuti e dai turisti. Purtroppo con i vantaggi, devono susseguirsi degli svantaggi, e uno dei più gravi che ci riguarda è proprio la critica. A nostro parere, noi casamassimesi dovremmo soffermarci di più nel guardare e apprezzare ciò che abbiamo, senza in continuazione far notare gli aspetti negativi del nostro paese. Scriviamo questo proprio per rendere consapevoli tutti i casamassimesi del bel paese nel quale trascorrono gran parte delle loro vite, così che finalmente possano, anche con il nostro aiuto, imparare a rispettarlo.

Questo è quanto! Noi della squadriglia pantere ringraziamo il sindaco Giuseppe Nitti, il consigliere comunale Michele Azzone, per esserci venuti a trovare domenica scorsa e per averci accompagnato, e la redazione del giornale “La voce del paese” per la splendida opportunità che ci è stata offerta.

Ed adesso, per congedarci, un saluto a modo nostro... The black, in the forest, PANTHERS!

La squadriglia Pantere