DA AMICI A "I PIRATI DEI CARAIBI". PERCORSI DI DANZA

garrison

Sessantotto ragazzi casamassimesi sul palcoscenico e ben 400 persone ad assistere allo spettacolo. E’ stato il pubblico delle grandi occasioni a riempire,  l’11 giugno scorso, il teatro Santa Lucia di Gioia del Colle, dove gli allievi della scuola cittadina di ballo e fitness Fire dance school hanno portato in scena la rappresentazione “I pirati dei caraibi”. A guidarli, in questa loro interpretazione ispirata al celebre film, Angela Giovinazzo, l’insegnante che alla fine dello scorso anno ha inaugurato in via Stazione questa nuova scuola associata al Coni (Comitato olimpico nazionale italiano).

Proprio Angela – come racconta lei stessa – ha guidato i suoi ballerini, una squadra eterogenea composta da piccoli e adulti tra i 4 e i 25 anni, in questo spettacolo del quale ha curato realizzazione, scenografie e coreografie. L’esperienza del resto non le manca, dato che Angela, che ha cominciato a danzare all’età di quattro anni, nonostante sia ancora molto giovane già vanta numerose esperienze nel settore, avendo calcato decine di palcoscenici in tutta la nostra regione.

Per lei, infatti, a parlare è il suo curriculum, nel quale si inseriscono le esperienze fatte al fianco di artisti di livello internazionale del calibro del coreografo statunitense Bill Goodson, peraltro volto noto del Chiambretti Night, di Mauro Mosconi, Ernesto Valenzano, del maestro Cosimo Romito, di Elisabetta Hertel, ma anche degli insegnanti della fortunata trasmissione televisiva “Amici”, Garrison Rochelle e Steve La Chance. Poi, alla fine dello scorso anno, Angela si è lanciata in questa nuova avventura, aprendo una scuola tutta sua “per seguire da vicino – ci dice – i piccoli e i ragazzi che come me, da sempre, vivono la danza come un’occasione di svago e divertimento”.

Ecco perché questo spettacolo andato in scena nel teatro di Gioia del Colle la riempie di soddisfazione. “Questa iniziativa – racconta - è stata una bellissima esperienza, soprattutto per i ragazzi. Ora già sto pensando alla prossima stagione che prenderà il via a settembre, nell’ambito della quale ci saranno corsi per tutte le età che vanno dal genere classico al moderno, dalla break dance all’hip hop, passando per il jazz, i ritmi contemporanei, i balli di gruppo, la musica caraibica e portoricana, l’aerobica, lo step, il gag, i corsi di tango argentino, la gestualità femminile e lo zumba, una curiosa disciplina che coniuga fitness, melodie afro-caraibiche, e movimenti tradizionali dell’aerobica”. Fire dance school, infine, ora ha anche un gruppo tutto suo su facebook.