A MONACELLE EVOCAZIONE MITOLOGICA. MOSTRA

sacerdotessa dellarte_1

Si intitola Arte. La mia seconda pelle la mostra di arte contemporanea che si inaugura domenica 26 giugno a Monacelle a cura di Luna Pastore e che vede la performance dell’artista Rosa Didonna con composizione inedita di Ivan Piepoli. Si tratta del primo dei due eventi artistici che vedranno Monacelle al centro di una mitologica evocazione: il convento è un luogo in cui si sfiorano storia e mito. Anche nel mito esiste una parte di verità, abbellita però da un velo di finzione. Questo luogo cela fra le sue mura le emozioni e i gesti di giovani donne, strappate dai “lupi” della noia, apatia e distrazione di questa umana vita.

"Sei giovani fanciulle hanno deciso di dedicare la loro vita al servizio della Grande divina, l’Arte, per la conquista della propria identità umana e della libertà. La sacerdotessa dell’arte le pone al suo servizio, nominandole sue monacelle, affinché attraverso l’arte queste possano essere elevate alla divinità libera e assoluta lasciando dietro di sé il mondo opprimente e restrittivo degli uomini comuni", come spiega la curatrice.

L’Ass. Turistica Pro Loco Casamassima invita ad assistere al primo di due importanti eventi artistici presso Le Monacelle. L’eclettica artista Rosa Didonna, nei panni di una sacerdotessa, consacrerà il Palazzo delle Monacelle come luogo dedicato all’arte e alla cultura.

Parteciperà alla performance lo staff della Globalart di Noicattaro, galleria d’arte diretta dalla stessa Didonna e che da diversi anni organizza mostre ed eventi originali e di grande interesse.

All’inaugurazione interverranno anche Rosaria Tanzella, presidente della Pro Loco, il sindaco Domenico Birardi e le “narratrici” Sabrina Delliturri, Marilina Pagliara ed Elisa Silvatici.

sacerdotessa dellarte