La Maxima Volley espugna il fortino del Polignano

La Maxima Volley

Grandissima prova delle gialloblu al termine di una strepitosa rimonta

Cuore, grinta, sudore, capacità di soffrire, spirito di squadra, voglia di sacrificarsi per le compagne e il bene della propia formazione. Sono gli ingredienti messi in campo, il 16 febbraio scorso nella difficile traferta di Polignano contro il Living & Castellinaria, dalla Maxima Volley, la compagine allenata da Federico De Pietro che milita nel campionato femminile di serie D.

Ingredienti che hanno portato alla conquista dei tre punti e ad espugnare un campo 'caldo' e complicato come quello della palestra 'Carlettino' di via Pompeo Sarnelli. Straordinaria la prestazione delle ragazze gialloblu, soprattutto nel terzo set, quando sono state in grado di recuperare uno svantaggio di sette punti, sul punteggio di 21-14, imponendosi alla fine con un magnifico 25-22.

Ma andiamo con ordine. Le nostre portacolori, in una palestra ribollente di tifo – in cui era difficile sentire qualcosa di diverso rispetto ai tamburi e al frastuono del tifo locale – sono partite subito forte, lottando punto su punto fino al 25-19 che è valso alle casamassimesi la conquista del primo set.

Nella seconda frazione vi è stato un calo nell'intensità di gioco che ha riportato tutto in parità, con il Polignano in grado di affermarsi con un largo 25-16.

Anche nella terza frazione le polignanesi sono partite di slancio, portandosi in vantaggio 21-14. Ma quando sembrava che anche il terzo set si stesse incanalando sui binari favorevoli alla squadra polignanese è arrivata la reazione di orgoglio, testa e cuore della Maxima Volley. Eleonora Malerba, in battuta, ha rimesso la palla in gioco per cinque volte consecutive, fino al 21-19. Poi, dopo il ventiduesimo sigillo nel set del Living & Castellinaria, è toccato a Silvia Notarnicola – da tempo in un periodo di forma strepitoso – andare al servizio, ripetutosi fino al 25-22 che ha regalato alla Maxima Volley non soltanto un terzo set combattutissimo, ma anche la spinta e la convinzione per andare a prendersi i tre punti, arrivati grazie a un 25-20 che è stato la logica conclusione di quanto espresso in campo.

La vittoria, voluta e ottenuta con una prestazione da incorniciare, non è passata soltanto dalle giocate di Malerba e Notarnicola, ma anche dalla ordinata distribuzione del pallone offerta da Rosa Ferri che, volendo fare un paragone calcistico, ha disputato una partita alla Andrea Pirlo: attenta, pulita e precisa nello smistare palla, in grado di far punto quando se n'è presentata la possibilità.

Molto bene anche Alessandra Orlando, che più volte ha schiacciato con forza e precisione, Mariangela Gravina, brava in attacco e in fase difensiva, Federica D'Addabbo in battuta, Martina De Pietro, che ha realizzato punti importantissimi nel terzo set, nel momento più complicato della sfida, quando il pallone diventa pesante e mettere palla a terra nel campo avversario vale doppio. E poi Federica Cassano, che non manca mai di dar vita ai suoi salvataggi impossibili per tante, ma non per lei.

Una partita praticamente perfetta, dunque, o nella quale qualche piccolo errore si è potuto svelare soltanto a un occhio attento e agli addetti ai lavori. Resta il fatto che a fine incontro a sentirsi alti sono stati gli incitamenti e il tifo del pubblico casamassimese. Ma adesso non bisogna cullarsi, perché domenica 24 febbraio, alle 18.30, alla palestra cittadina del Majorana, in via Martiri di via Fani, arriva il fortissimo Locorotondo, terzo in graduatoria.

La classifica dopo 16 turni: Tecnova Gioia 44, Zero5 Castellana 41, Bcc-Polcs Locorotondo 37, Pastificio Dibenedetto 34, Argese Volley Crispiano 32, Il Santissimo Turi 31, Maxima Volley 27, Living & Castellinaria 23, Damiano Spina Oria 22, Iuvenilia Oria 18, Città Bianca Ostuni 11, Esperienza Made in Italy 7, New Volley Gioia 6, Erredi Magicavolley 0.