EVENTO GIOVANI DEMOCRATICI "PER L'ALTERNATIVA"

conferenza-giovani-democratici


Il 12 dicembre si è svolta nella sala consiliare di Casamassima una conferenza organizzata dal circolo del Partito Democratico locale e dai Giovani Democratici di Casamassima, chiamata “Per l’alternativa”; l’iniziativa era basata principalmente sulle tematiche giovanili. L'evento é stato organizzato all'interno della due giorni del PD "mille piazze per l'alternativa".

La manifestazione durata all’incirca due ore è iniziata intorno alle 17, in una sala quasi piena. Dopo i saluti del Sindaco De Tommaso, è intervenuta Marica Angelillo segretario cittadino dei giovani democratici; che ha parlato della realizzazione, grazie al bando regionale bollenti spiriti, del progetto “TELESUONO” (realizzato in cooperazione con il comune di Rutigliano) che si occuperà di sviluppare le attitudini musicali dei giovani casamassimesi. Il progetto prevede la ristrutturazione di un locale, che accoglierà tutte le associazioni culturali e le varie band di Casamassima.

Il segretario locale del PD Andrea Palmieri è stato il conduttore della serata e presentava i vari ospiti. Dopo Marica Angelillo è intervenuto il responsabile organizzativo provinciale dei Giovani Democratici Adriano Bizzoco che ha parlato dell’importanza del ruolo dei giovani nel Pd e nell’azione politica sia nazionale, che locale; sottolineando soprattutto la forza delle idee dei giovani.

Intervento intermedio della manifestazione è stato quello di Pierpaolo Treglia segretario provinciale dei giovani democratici che ha esposto le prospettive dell’attuale legge in discussione in parlamento sull’università e sulla scuola; mettendo in risalto soprattutto come il governo voglia un istruzione solo per “i figli degli avvocati e dei medici”, prospettando perciò una bassissima mobilità sociale.

Nel finale della conferenza si è svolto una specie di “question time” tra gli ascoltatori presenti in sala e il deputato pugliesi Dario Ginefra. Si è parlato della situazione molto precaria e sempre con meno diritti dei lavoratori italiani; ma soprattutto delle imminenti regionali e della scottante situazione della ricandidatura di Nichi Vendola; ricandidatura sostenuta dal segretario Ginefra, la quale però ci dice deve avvenire con un accordo con l’UDC. Ci dice infine le sue percezioni romane sulla situazione dell’attuale governo; che secondo lui sarà più vicino a cadere nel caso la coalizione di governo nazionale vinca “bene” le regionali, perché in questo modo, secondo Ginefra, Berlusconi cercherà di andare in tempi brevi ad una nuova legislatura, che sarà quasi sicuramente quella che eleggerà il nuovo Presidente della Repubblica.

La manifestazione è stata interessante e con una buona partecipazione di pubblico, soprattutto pensando all’attuale situazione di apatia politica degli ultimi anni; erano presenti una decina di “giovani democratici” su un totale di una quarantina di presenze, un po’ poco per essere un evento organizzato dalla sezione giovanile del partito Democratico, ma alta pensando ad altre realtà locali.