Lunedì 23 Settembre 2019
   
Text Size

LE SCUOLE CASAMASSIMESI FESTEGGIANO L’ITALIA

150_rodari_001

Dai più piccoli un segnale incoraggiante: credere nel valore dell’unità

Con le note dell’inno nazionale reinterpretato dall’orchestra della scuola si è aperta la mostra “Buon compleanno Italia” allestita dai ragazzi della Dante Alighieri. Presenti alla manifestazione la dirigente scolastica Francesca Santolla, la responsabile dei servizi sociali dottoressa Diana e il sub commissario.

“L’unita d’Italia non è un’arida nozione storica che si studia a scuola: è un qualcosa che dobbiamo conoscere e portare dentro per essere sempre consapevoli del valore di quello che è stato”, così la preside ha inaugurato la manifestazione che ha concluso il lavoro di ricerca svolto dai ragazzi: ricerca storica sulle fasi dell’unità, sui simboli della Repubblica, sull’inno e sui protagonisti di quegli eventi, sulle espressioni artistiche e letterarie, ricerca anche sui particolari meno noti dell’impresa, come le donne invisibili del Risorgimento e ricerca sulla toponomastica delle vie casamassimesi intitolate a quegli avvenimenti. Il tutto esposto sui cartelloni nella sede succursale della scuola, per una mostra che rimarrà visitabile fino al 26 marzo.

I ragazzi hanno esposto le loro ricerche con il supporto delle diapositive e hanno rivisitato le vignette satiriche dei giornali dell’ottocento, adattandole a una visione più attuale.

Ed è con grande emozione che la preside annuncia che la Dante Alighieri è stata scelta come rappresentante delle scuole di tutta la Puglia per partecipare alla cerimonia celebrativa del 150° anniversario dell’Unità d’Italia nell’aula di Palazzo Montecitorio, alla presenza del presidente della Repubblica, del presidente del Senato e del presidente della Camera dei deputati. Una ragazza, insieme alla dirigente scolastica, sono state a Roma insieme ad altri diciannove ragazzi, rappresentanti delle altre regioni italiane.

“Lo scorso 21 settembre siamo stati invitati al Quirinale per l’inaugurazione dell’anno scolastico e adesso torniamo a Roma in rappresentanza di tutta la Puglia. Sono davvero belle ricompense, non solo per il lavoro che stiamo svolgendo, ma soprattutto per tutto l’impegno e l’entusiasmo che i ragazzi mettono nei loro progetti”.

Nel pomeriggio di mercoledì invece, a festeggiare sono stati i bambini della scuola primaria Rodari che in una palestra addobbata con i loro cartelloni e con mille bandierine e palloncini tricolore, hanno esposto ai genitori, alla dirigente scolastica Angela Di Donna, alla dottoressa Diana e alla sub commissaria, il lavoro fatto durante l’anno e non ancora concluso, relativo agli eventi dell’Unità d’Italia. Con le loro maestre, i bambini delle quinte hanno rivisto alcuni dei simboli più tipici della nostra nazione, di cui spesso si ignorano la storia e i significati: la bandiera, la costituzione, l’emblema della repubblica, e soprattutto la democrazia, per poi presentarli al pubblico, intervallati dai canti tipici del Risorgimento e dall’inno nazionale, in uno sventolio di bandiere.

Molto soddisfatta della riuscita la dirigente scolastica: “Tutte le ricerche che i bambini hanno svolto sono servite a far capire loro l’importanza del cammino che è stato fatto in questi 150 anni, un cammino che è costato fatica e non è ancora finito. Noi ci stiamo ancora formando per diventare italiani ed è nostro dovere continuare a difendere la nostra Italia con le unghie e con i denti, perché l’abbiamo costruita con il sangue di tanti giovani e non possiamo lasciar andare un simile patrimonio”.

Dalle scuole sono partiti i cortei commemorativi, che sono giunti in piazza dove, incuranti del vento, alla presenza delle altre associazioni, hanno suonato, recitato poesie e cantato l’inno nazionale per intero, così come dovrebbe essere cantato sempre.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.