Giovedì 21 Novembre 2019
   
Text Size

CASAMASSIMA HA UN POLMONE VERDE IN PIU’

scout_003

Il disegno di legge approvato dal Consiglio dei ministri “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”, pone in una posizione di massimo rilievo l’importanza del verde urbano ed è per questo che, dallo scorso anno,  il 21 novembre è diventato  La Giornata dell’albero.

Durante questa giornata, il Ministero dell’Ambiente in collaborazione con le Regioni, l’Anci, l’Uncem e il Corpo forestale dello Stato, e d’intesa con il Ministero dell’Istruzione e il Ministero delle Politiche agricole, propone la piantumazione di alberi e arbusti nelle aree verdi di tutte le città d’Italia, al fine di rendere più vivibili le zone urbane, di aumenta re l’assorbimento di CO2, di difendere il territorio dal dissesto idrogeologico, di aderire ai patti del Protocollo di Kyoto e di migliorare la qualità dell’atmosfera.

Ogni ente e/o associazione può richiedere gratuitamente gli alberi al Ministero dell’Ambiente e il gruppo AGESCI Casamassima1 non ha mancato questa occasione per rendersi utile nel migliorare la nostra cittadina: purtroppo, l’autorizzazione del ministero a prelevare gli alberi dal vivaio forestale di Cassano delle Murge è arrivata solo a fine dicembre, e il gruppo Scout ha festeggiato la sua Giornata dell’albero lo scorso 20 febbraio.

I preparativi sono stati entusiasmanti, si è subito pensato a procurarsi le necessarie autorizzazioni dal comune e anche le indicazioni in merito alle aree da riqualificare: è stata assegnata la zona verde a ridosso della 167, nella quale sono stati piantati pioppi, aceri e tamerici, e il giardino della scuola d’infanzia “Collodi” che da ora ospiterà diversi alberi di agrumi, tra limoni, aranci e clementine. La piantumazione nella villetta comunale, è stata preceduta da una radicale pulizia dell’area,scout_001 nella quale sono stati trovati oggetti delle più svariate origini: scarpe, jeans, giocattoli, panni per lavare i pavimenti, vere e proprie ossa, bottiglie di plastica e vetro, sia integre che a pezzi, residui di mobili e immancabili buste con resti di cibi e spuntini.

È stata scelta la giornata del 20 febbraio perché vicina al 22, giorno in cui si festeggia la Giornata del pensiero ovvero il compleanno del fondatore dello scautismo Lord Robert Baden Powell.

Lo scoutismo è un movimento educativo di portata mondiale che mira a formare i ragazzi con metodi e strumenti propri del gioco: la formazione del carattere di bambini e ragazzi è uno dei principali obiettivi che esso persegue. La Promessa effettuata da ogni membro Scout, che durante questo giorno viene rinnovata, ricorda che ogni componente si impegna a compiere il proprio dovere nel rendere migliore il proprio paese.

Il simbolo che quest’anno accompagna le attività del gruppo è proprio una pianta, che simboleggia i tanti talenti che ognuno deve coltivare per fare in modo che si riesca a diventare persone migliori e buoni cittadini all’interno di una comunità. Infatti, questa pianta è curata e custodita dai ragazzi giorno per giorno e loro ne sono i primi responsabili.

Alla manifestazione hanno partecipato i genitori dei ragazzi e una delegazione del WWF che ha aiutato il gruppo nell’effettuare una corretta piantumazione, dispensando consigli e fornendo una mano operativa. Onorando uno dei principi cardine dell’associazione, anche oggi il Casamassima1 ha fatto del proprio meglio per “lasciare il mondo un po’ migliore di come l’abbiamo trovato”.

scout_002

Commenti  

 
#11 P.G. 2011-03-04 09:42
ma un furto di alberi dal comune? perchè, se così fosse, non si può parlare proprio di "furto"...
 
 
#10 brancaleone 2011-02-25 22:34
Pur essendo vero che anche Casamassmima Futura ha subito un furto di alberi..Ciononostante, ha sovraffollato la rotonda che ha preso in gestione..
 
 
#9 brancaleone 2011-02-25 22:30
P.G. Ne l'una ne l'altra; gli alberi sono stati tolti dal parco vicino alla pista di pattinaggio, nelle periferie del paese, in quella zona dimenticata da Dio... Segno che se quella gente vuole vivere nello schifo, che ci sguazzi pure..Nessuno ripianterà più nulla li, statene certi..
 
 
#8 P.G. 2011-02-25 16:10
ma che Civicamente! era Casamassima Futura! informati prima di scrivere le cose!
 
 
#7 piove 2011-02-25 10:05
bene, finalmente dei cittadini che non dormono o, per lo meno, non sparano solo a zero sulle iniziative degli altri... P.S. un uccellino mi ha detto che gli alberi piantati da Civicamente sono stati tolti, ma è vero?
 
 
#6 Vito Cassano 2011-02-24 10:00
Credo sia assolutamente importante plaudire all’iniziativa che, oltre all’educazione civile, orienta alla cultura del rispetto della natura e dell’impegno in prima persona, cosa che mi pare anche l’amministrazione uscente attraverso l’affidamento del verde a gruppi di cittadini, si proponeva di fare. Colgo l’occasione per ricordare, fermo restando la positività delle “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani” che già nel 1992 la legge 113 detta Legge Rutelli imponeva (con precisi finanziamenti) di piantare un albero per ogni nuovo nato. Meglio tardi che mai.
 
 
#5 maria nanna 2011-02-23 15:43
certo, che non siano stati tecnici competenti a fare certi lavori, siamo fuori dubbio, ma in realtà il problema è ben più ampio... la capitozzatura non è che non può avvenire, ma deve essere seguita da altre cure... cure che un perito agrario non può eseguire, non perchè ignorante, anzi, tutto il rispetto per la categoria, ma ci sono leggi che spiegano benissimo "chi deve fare e cosa"... il punto è che a casamassima le leggi in questione la scorsa amministrazione non sapeva neanche dove cercarle!!!
 
 
#4 brancaleone 2011-02-23 14:04
Beh, sai ci sono testimonianze di gente che ha visto il parente del sindaco, tagliare un albero senza nessuna notifica del perito agrario (dei percochi), sotto telefonata: "CHe faccio, taglio?..."Si, taglia taglia!!"
Questo è ciò che è accaduto in via pesce, in una pineta. Parliamo inoltre delle capitozzature, vietate dalla legge, che comportano la morte delle piante o l'ingresso in esse di funghi e malattie, rendendoli pericolanti. Basta guardare Via Impero: alla denuncia di ciò, il "giardiniere" risponde: "E allora perchè quelli non si sono seccati?" Uno che ti dice così è solo un grandissimo ignorante..
 
 
#3 maria nanna 2011-02-23 13:04
ah, dimenticavo: questo non giustifica il modo in cui (...) sono state effettuate le potature e gli espianti!
 
 
#2 maria nanna 2011-02-23 12:34
ciao brancaleone, esiste una normativa in merito al verde urbano che prevede che alcune specie di piante non possono essere piantate in determinati spazi verdi o adiacenti a strade... se questo è stato fatto in passato, ignorando tale legge, è giusto che il comune li abbia espiantati, posso solo darti ragione sul fatto che non li abbia sostituiti!
 
 
#1 brancaleone 2011-02-23 12:04
Bravissimi ragazzi! Continuate così. Ora aspettiamo che i parenti del sindaco uscente ce li vengano a tagliare o capitozzare!! Questa estate ne hanno abbattuti 80, ed indovinate un po' chi era a tagliare?? Persino negli asili, hanno abbattuto gli alberi. E poi si dicono ambientalisti...Vergognati sindaco, per 7 anni hai fatto scempio del verde pubblico mettendo i tuoi incompetenti parenti a fare i giardinieri, i quali hanno solo deturpato il già esiguo verde presente in paese..
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.