Martedì 10 Dicembre 2019
   
Text Size

Unitre, veicolo di cultura e socializzazione per il bene del paese

unitre (2)

È iniziato all’Università Delle Tre Età di Casamassima l’anno accademico 2019-2020. Tanti corsi, teatro, mostre, viaggi e attività ricreative

Giovedì 31 ottobre, l’inaugurazione dell’anno accademico 2019-2020 ha consacrato il sodalizio dell’Università Delle Tre Età, presente sul territorio della nostra cittadina ormai da quindici anni, con l’Amministrazione Comunale, le Forze dell’Ordine e le altre associazioni.

Nell’auditorium del laboratorio urbano “Officine Ufo” di Casamassima, che ha ospitato la manifestazione, si è respirata aria di armonia sia musicale, che intellettuale. Musicalmente parlando, grazie agli intermezzi eseguiti dal coro e dalla sua giovane direttrice, il Maestro Annalisa Peschetola. Dal punto di vista intellettuale, in quanto il presidente, il professor Giuseppe Emilio Carelli, ha annunciato che proseguirà il cammino dell’Unitre sulla strada dei gemellaggi.

L’Università Delle Tre Età di Casamassima è già gemellata all’Unitre di Oria e a quella dei Cinque Reali Siti: Ordona; Carapelle; Orta Nova; Stornara; Stornarella. Presto, il coro dell’università casamassimese si unirà in gemellaggio con il coro dell’Università Delle Tre Età di Bisceglie ed il coro Apula Flava di Sammichele di Bari. Tra il numeroso pubblico, abbiamo scorto i volti dei presidenti di diverse associazioni che, al pari dell’Unitre, si battono allo scopo di incrementare la conoscenza della storia del luogo in cui viviamo. Ad esempio, l’architetto Antonio Pastore, presidente dell’associazione turistica Pro Loco di Casamassima, il quale ha scelto la cerimonia inaugurale del nuovo accademico dell’Università Delle Tre Età per comunicare che è vicino un altro gemellaggio, e cioè quello tra Casamassima e il Paese Azzurro marocchino di Chefchaouen. L’intervento dei rappresentanti di altre realtà associative dimostra come l’Unitre di Casamassima sia sempre disponibile a fare rete.

Nel corso della serata, sono nate poi idee di interessanti collaborazioni fra l’Unitre, il primo cittadino Giuseppe Nitti e l’Arma Dei Carabinieri, nella figura del luogotenente della stazione di Casamassima, il comandante Filippo Falcone. Giuseppe Nitti, oltre a lanciare l’iniziativa divertente di organizzare una pizza in amicizia e allegria assieme a tutti i soci dell’Unitre, ha messo a disposizione dei corsisti le proprie competenze, qualora i programmi prevedano di affrontare temi attinenti alla professione di avvocato penalista da lui svolta, o alla carica di sindaco da lui ricoperta. “Espletiamo il nostro lavoro -ha detto invece il maresciallo Falcone- non soltanto attraverso l’attività repressiva, ma anche attraverso il contatto con le persone. Mi propongo per venire a tenere presso la vostra sede incontri sul bullismo e le truffe agli anziani”.

È partita l’anno scorso la prima rassegna antologica dell’Unitre. Una giuria, composta dai docenti Candido Daresta, Anna Daresta, Francesca Natale, Angela Didonna e Domenica Castellano, ha esaminato i lavori prodotti da chiunque ha voluto cimentarsi in tale esperimento, ed ha scelto sei racconti e due poesie. I partecipanti hanno ricevuto giovedì 31 menzioni speciali, segnalazioni di merito e attestati. In particolare, sono stati premiati Cristina Valenzano con la poesia “La luna di cristallo”, Giuseppe Berardo Mazzone con il racconto in dialetto “Quànne ièrme uaggnùne” e Carelli con il brano “Achille piè veloce. Il caso di una storia d’amore preadolescenziale”, interpretato sul palco dell’ex-pretura dalla presidente della compagnia teatrale Acca, Sara Mosca. Un’altra testimonianza di sinergia tra associazioni.

L’Università Delle Tre Età di Casamassima, senza fini di lucro, promuove progetti culturali mediante l’attivazione di corsi, laboratori e cicli di conferenze, che la coordinatrice, la professoressa Nietta Dinnella, ha così elencato. Ai corsi e ai laboratori tradizionali di scienze della nutrizione, pittura, fantasia e creatività, recitazione, storia, storia dell’arte, letteratura, lingua inglese, musica e canto, Casamassima e dintorni: storie e idiomi, si aggiungono quest’anno quattro novità: il corso di diritto a cura dell’avvocato civilista Teresa Russo; “La ginnastica per la mente” ed il corso di scrittura creativa, intitolato “La grafia delle emozioni”, a cura rispettivamente delle insegnanti Doriana Santoro e Francesca Natale; “Le parole per comunicare” della professoressa Antonella Lingria. Le lezioni di letteratura condotte dalla professoressa Elena Maria Valentino, la quale tratterà la forma e il contenuto nelle prime novelle del poeta Luigi Pirandello, ovvero le lezioni di arte e pittura seguiranno il fil rouge del progetto scritto dalla professoressa Lingria, e dal nome “Salviamo insieme la terra”, che l’Università Delle Tre Età svilupperà durante il suo quindicesimo anno di vita.

Se ti sei perso l’evento di giovedì 31 ottobre, ti informiamo che sono aperte le iscrizioni. La grande famiglia Unitre ti aspetta in via Fiorentini 7 ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16 alle 18 per sottoscrivere la tua tessera. Puoi chiamare ai numeri 080674383, 080673014, 080675361. L’Unitre è anche social. Visita la pagina facebook https://www.facebook.com/casamassimaunitre. Vai all’Unitre e porta un amico con te!

Francesca Valentino
Foto di Antonio Pastore

Clicca sulla foto in basso per guardare la galleria fotografica

Casamassima - Unitre 2019

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.