Venerdì 15 Novembre 2019
   
Text Size

Arte e moda per promuovere le boutique casamassimesi

arte e moda (2)

Sfilata, bodyart, musica e cabaret

Lo scorso 6 ottobre in piazza Aldo Moro ha avuto luogo l’evento “Arte e moda” durante il quale hanno sfilato in passerella i capi delle collezioni autunno-inverno 2019/2020, proposti dai vari negozi e boutique di Casamassima e del Baricentro. A condurre le redini dell’evento c’era Gianni Ciardo, il volto noto del mondo del cabaret e dello spettacolo, che ha intervallato le varie uscite dei modelli e delle modelle, tra battute comiche e piccoli aneddoti, molto graditi dal pubblico, che ha potuto divertirsi tra risate e commentando i vari capi di abbigliamento. Le splendide decorazioni floreali del palcoscenico, di gusto autunnale, sono state realizzate a cura di Annalisa Abbatacchio-Wedding and event florist.

A capo dell’ideazione e dell’organizzazione dell’evento vi era Franca Speziga, accompagnata dal maestro Miguel Gomez (nome d’arte di Michele Loiacono), artista e titolare della “Federico II eventi”, agenzia che si occupa da anni di organizzare importanti eventi artistici e culturali in tutto il territorio pugliese e anche direttore artistico di Bibart, Biennale internazionale di arte contemporanea di Bari e della città metropolitana.

arte e moda (1)

Raggiunto l’obiettivo principale che la signora Speziga ci aveva sottolineato nell’intervista che le avevamo fatto prima della serata e cioè “quello di dare maggiore visibilità ai negozianti del paese, smuovere il territorio sia dal punto di vista commerciale che culturale”, quindi, seppur con qualche errore certamente dovuto all’inesperienza dell’organizzatrice, da lei stessa confessata, possiamo dire ‘buona la prima’. La prima per la Speziga, ma non per Casamassima che negli anni passati ha già ospitato delle bellissime sfilate organizzate da associazioni del territorio che hanno sempre registrato apprezzamento e partecipazione. Quindi Casamassima ama la moda e la bellezza, bene che si perseveri su questo cammino, specie se può servire a promuovere i negozi del paese.

La prima parte della sfilata ha intenerito il pubblico con i graziosi abiti per bambini di Chocolat, accompagnati dall’entusiasmo e dagli applausi del pubblico. Successivamente la passerella è stata padroneggiata dalle modelle e dai modelli che hanno sfilato con gli splendidi abiti di Ad&Co, Cranberry, Unique atelier, DONNA DONNA-Athens e PL GROUP srl, alternando le varie occasioni d’uso tra giorno, tempo libero e gran soirée, lasciando gli spettatori incantati e altamente soddisfatti. Le calzature incredibili e le borse indossate appartenevano al negozio Must calzature aperto già da un decennio a Casamassima e che tratta aziende di rilevata importanza come Moschino e altri importanti marchi. Le bellissime acconciature erano frutto delle abili mani dei titolari di Hair Stylist di Arte e stile parrucchieri, Art Decò, Lello Cipparano Coiffeur, Angelo Ferrara coiffeur e New Fashion. A curare l’estetica hanno provveduto la giovanissima Make-up Artist Lucrezia Pastore, Domenico Scorcia e Nicole Calandrini. Oltre alle modelle professioniste, hanno partecipato come indossatrici anche alcune delle ragazze dell’Istituto professionale Colamonico-Chiarulli di Acquaviva delle Fonti, del ramo di Abbigliamento e moda, accompagnate dalle insegnanti Palma Campanile e Alessandra Giustino. Per soddisfare il connubio arte e moda il pubblico ha potuto godere anche della visione suggestiva di due modelle con il corpo interamente dipinto a mano dal maestro Gomez.

Alla serata erano presenti il sindaco Giuseppe Nitti, che ha definito l’evento una pillola di fiducia per il futuro produttivo e commerciale del paese, il vicesindaco Anna Maria Latrofa, la senatrice Anna Carmela Minuto, l’assessore alla Cultura Azzurra Acciani e l’assessore alle Attività Produttive Gino Petroni, presente anche in qualità di titolare del negozio di abbigliamento uomo-donna PL GROUP srl, che ha ringraziato sul palco tutti gli organizzatori e protagonisti della sfilata. A fine evento alcuni dei negozianti hanno avuto modo di spendere qualche parola a proposito della propria attività, tra questi vogliamo ricordare Mariangela D’ambrosio, titolare del nuovo atelier “Unique”, che ha portato in passerella abiti favolosi disegnati e realizzati personalmente a mano. “Il mio scopo - ci ha spiegato Mariangela - è quello di creare capi unici e collezioni per aziende. Ci tengo a ringraziare la signora Maria Laruccia che fin da piccola mi ha tramandato la passione per la moda, come tutt’ora continua a fare alla veneranda età di 91 anni”. Per coloro che fossero interessati, Mariangela dispone dei corsi di taglio e cucito per i giovani che nutrono amore per quest’arte e che vogliono affacciarsi al mondo della moda artigianale.

Ultimata la sfilata, la moda ha ceduto il posto alla bravissima cantante lirica Nadia Divittorio che si è esibita sulle note dei grandi maestri Giacomo Puccini e Giuseppe Verdi, reinterpretando allo stesso tempo sempre in chiave lirica, cantanti più contemporanei, come l’amatissimo Lucio Dalla, accompagnata durante la sua esibizione da una scenografia di Video Arte alle sue spalle.

Come scrivevamo ci sono stati diversi errori tecnici e organizzativi, alcuni più evidenti, altri confessatici dai diversi protagonisti, che hanno rischiato di far passare in secondo piano gli aspetti positivi, ma l’entusiasmo e determinazione della Speziga, la collaborazione sinergica di tutti, la bravura, professionalità e lunga esperienza di Gianni Ciardo, come quella di Miguel Gomez, hanno sopperito ad ogni défaillance. Forse una comunicazione più ampia e programmata e una scaletta meglio concertata avrebbero permesso ad un pubblico ancor più numeroso di assistere a quella che si è rivelata in ogni caso una bellissima serata. Chi scrive, appassionata da piccola di moda e di arte, auspica di tutto cuore di poter vedere realizzato lo stesso evento anche per la collezione primavera-estate 2020.

FEDERICA CAPOZZO


TENEDENZE AUTUNNO-INVERNO 2019/2020

Dalla sfilata si è facilmente evinto che le tendenze autunno-inverno 2019/2020 che maggiormente ricalcheranno questa stagione saranno i tailleur e smoking da donna, i cappotti sartoriali anche di taglio maschile, i piumini in ogni forma e dimensione, i dolcevita sia per l’uomo che per la donna e mini-dress per la donna. Per quanto riguarda le stampe, vedremo aggirarsi per le strade capi di abbigliamento con grafiche animalier, pitonate floreali e scozzesi. Mentre i tessuti più in voga utilizzati per questa stagione sono il tweed, un tessuto morbido adatto per la realizzazione di giacche e gonne da donna, le pellicce, calde per intiepidire il corpo dal freddo inverno, eco-pelle nera, impiegati per qualsiasi capo di abbigliamento, non solo giubbotti di pelle, ma anche maglie con maniche a sbuffo, abiti, gonne e pantaloni. Per concludere molte paillettes, presenti su abiti, maglie e pantaloni, in piccole o grandi quantità, capi convenienti per serate in locali a ritmo di musica o feste. I colori che maggior mente riscontreremo saranno il bianco, specialmente total white, i toni della terra, le varie sfumature del rosa, del rosso e del verde e infine il monocromo, ovvero l’utilizzo delle varie cromie di un colore per un intero look.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.