Martedì 23 Luglio 2019
   
Text Size

“Poesia fatta a mano”

Mostra alle Ufo - poesie fatte a mano

Il potere della scrittura in mostra

È aperta fino a mercoledì 15 maggio nella sala espositiva del Laboratorio Urbano “Officine Ufo” la mostra “Poesia fatta a mano” a cura degli artisti Franco Altobelli ed Oronzo Liuzzi. (Ingresso libero, aperta tutti i giorni dalle ore 18 alle 20).

Mostra alle Ufo Poesie fatte a mano

In occasione della chiusura gli artisti Alfio Cangiani e Laura Agostini leggeranno alcune delle 22 poesie esposte e scritte rigorosamente a mano dagli autori che confessano la propria intimità già nei tratti solcati sulla carta, prima che nei concetti espressi.

Le opere esposte dimostrano come la poesia possa superare gli aspetti tematici per incontrare l’universo visivo della bellezza prettamente estetica. Non solo le parole e le emozioni descritte, ma anche i segni tracciati liberamente su fogli di carta e pagine di agenda lasciano trasparire l’interiorità di chi li ha tracciati, esattamente come le opere pittoriche e scultoree. In un momento storico in cui tutti sono abituati a scrivere e leggere frasi che compaiono su ‘specchi neri’ che privano di emozione e forma qualsiasi sentimento, la mostra sottolinea il potere racchiuso nelle lettere tracciate con più o meno sicurezza, affezione, tristezza, nervosismo o dolcezza.

Quanti amanti dell’arte e della letteratura pagherebbero per vedere un documento, una lettera o un appunto scritto di pugno da un artista che adorano? E cosa provereste nel ricevere un pensiero scritto a penna dal vostro amato che potreste conservare in eterno e non un messaggino che finisce nel cestino come spam?

Mostra alle Ufo - poesia fatta a mano

“Esattamente 15 anni fa con Oronzo Liuzzi ideammo e organizzammo la prima edizione di ‘Poesia fatta a mano’ – ci racconta Franco Altobelli - L’intenzione era di portare la poesia all’essenza: ossia alla scrittura originale del poeta. Iniziammo così un cammino raccogliendo opere da grandi autori, alcuni di loro recentemente scomparsi, che ci hanno omaggiato con trascrizioni originali e creative e addirittura con opere inedite. Sono molto felice di aver potuto condividere questo ritorno con gli amanti della poesia e dell’arte in questa mostra nelle Officine UFO a Casamassima in occasione della lettura dell’ ‘Infinito’ di Leopardi a cura dell’amico Vittorino Curci, con un particolare ringraziamento ad Alfio Cangiani che ha contribuito con un sobrio ma bellissimo allestimento. Questa edizione inoltre è stata arricchita anche da nuovi contributi, quali Francesco Aprile, Laura Agostini, Eugenio Lucrezi e Paola Nasti. E naturalmente continuerà ad arricchirsi nel tempo costituendo una collezione unica e originale.”

Il suo compagno e collaboratore aggiunge “Nell’antologia della poesia degli anni settanta Antonio Porta sosteneva che ‘quello che si chiede alla poesia, e ci si attende da essa, è tracciare […] le figure del mutamento. Sulla parete bianca del silenzio, sulla pagina muta, la poesia deve rendere visibile l’esistenza, strapparla all’oblio’. Spogliare la scrittura dalla veste tipografica e rivitalizzarla è stata una scelta precisa, in una realtà tecnologica che ha preso il sopravvento sulla manualità. La rassegna documenta, tralasciando stili e tendenze, la poesia nella sua struttura originaria ed estemporanea fino a coinvolgere anche la poesia-visuale. La parola, libera da schemi preconfezionati, acquistando forma e visibilità, ha reso sempre più enigmatico il senso dinamico della scrittura, offrendo al lettore l’opportunità e l’occasione per recepire il segno letterario nella sua completa evoluzione. Scrivere manualmente la poesia: percepire la grafia/emozione/carattere/personalità del poeta. Scrivere manualmente la scrittura: cogliere l’esistenza/vita/inventività/creatività del poeta. Infinite, dunque, sono le possibilità per costruire un percorso di lettura, per scoprire e percepire gli angoli più nascosti ed intimi della poesia.”

E anche all’artista visivo Laura Agostini abbiamo chiesto un commento circa la sua partecipazione alla mostra “Ho aderito e sostenuto il progetto come artista e rappresentante dell’ass. Spazioikonos perché credo nella poesia come esperienza espressiva artistica. In questo caso possiamo ‘guardare’ alla poesia come testimonianza stessa del processo creativo e emozionale del poeta-artista. Assistiamo alla traccia che è azione della ‘grafia’ come forma d’arte visiva, la scrittura a mano per eccellenza è memoria, pensiero, gesto e identità. A questo proposito ho presentato un lavoro dal titolo ‘Nuda’, dove la scrittura poetica molto intima incontra la traccia artistica che io definisco ‘drammaturgia del colore’.”

Grazie a questo genere di arte e di mostre, la poesia fugge dallo spazio solitario e intimistico in cui normalmente abita, per incontrare la gente, prendere aria e vivere alla luce del sole.

 

FRANCO ALTOBELLI

Architetto, di origini abruzzesi, vive da molti anni a Bari. Si occupa di grafica pubblicitaria, arte contemporanea e fotografia. Ha maturato molta esperienza a Roma nel campo dell’organizzazione culturale, nel teatro sperimentale e nella televisione. E’ stato docente nel Laboratorio di Progettazione Grafica nella facoltà di Disegno Industriale presso il Politecnico di Bari. Ha insegnato fotografia e grafica presso scuole superiori. Ha condotto per nove anni la galleria di arte contemporanea ‘Spazioikonos’ a Bari, curando numerose mostre. Da diversi anni ricerca nella pittura, nelle istallazioni e nella fotografia il rapporto tra Identità e Identificazione, partecipando a numerose mostre collettive e personali in Italia e all’estero.

 

ORONZO LIUZZI

Nato a Fasano (BR) e laureato in Filosofia Estetica presso l’Università di Bari, è autore prolifico che spazia in un alveo di linguaggi: poesia, arte, libro d’artista, performance, poesia visuale, mail art, scrittura. Ha esposto in numerosi musei e gallerie nazionali e internazionali e in varie edizioni della Biennale veneziana. Tra le sue più recenti pubblicazioni: ‘Condivido’ (2014); ‘E mentre l’arte…’ (2014); ‘DNA’ (2015); ‘Lettera dal mare’ (2018). Cura, con Rossana Bucci, la collana di poesia contemporanea CentodAutore per la Eureka Edizioni. Ha realizzato numerosi video di poesia.

LUNA PASTORE

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.