Martedì 12 Novembre 2019
   
Text Size

Dedicato alla donna, oltre l’8 marzo

festa donna casamassima (6)

L’appuntamento annuale con l’universo femminile si è svolto nell'ambito della 42^ Pentolaccia Casamassimese

L'auditorium dell'Addolorata ha ospitato, proprio nella giornata internazionale delle donne, la quarta edizione di “Dedicato alla donna oltre l’8 marzo”. L’evento è organizzato da quattro anni a cura del blog culturale no profit “Puglia Free Flight”.

Sulle note delle suggestive performance al pianoforte di Antonio Bellomo, Francesca Valentino, l’artista Roberta Loconsole e Cristina Valenzano dell’Unitre di Casamassima hanno ripercorso le biografie di Aasiyah (Asia) Naurin Bibi, Rigoberta Menchu Tum e Bebe Vio.

Gli interventi della presidente della Fondazione Mons. Don Sante Montanaro, la dottoressa Nica Ferri, e del consigliere delegato dall’assessore alla cultura Azzurra Acciani, l’avvocato Marida Lerede, hanno suscitato nel pubblico presente e partecipe vivo interesse e momenti di riflessione.

La diretta telefonica da Roma con la scrittrice Ester Rizzo Licata, coordinata dal tecnico audio video della manifestazione, Nicola Magaletti, ha sancito il profondo legame che intercorre tra l'autrice siciliana e la città di Casamassima. Ester Rizzo ha scritto il libro “Camicette Bianche”. Grazie a lei, è stato possibile dare un nome alle tante ragazze che perirono il 25 marzo 1911 durante l’incendio a New York della Triangle Waist Company, una fabbrica di camicette, dove morirono 146 persone di cui 126 donne e ben 38 italiane, alcune pugliesi.
Ricordiamo le sorelle Antonia e Anna Vita Pasqualicchio, alle quali la nostra città diede i natali. Casamassima è stato il primo comune italiano ad intitolare una strada alle vittime di quel tremendo rogo. E’ dall’8 marzo 2015 che esiste via Antonia e Anna Vita Pasqualicchio.

Contro le disparità di genere, traendo spunto dal monologo tenuto dall’attrice Paola Cortellesi alla cerimonia di apertura del David di Donatello nel 2018, il curatore instancabile del blog, Giacomo Loconsole, e Francesca Valentino hanno dato lettura all’elenco di parole formulato dal giornalista, scrittore ed enigmista Stefano Bertezzaghi. Bertezzaghi dimostra come nella nostra lingua alcuni termini che hanno il loro legittimo significato, se declinati al femminile, assumono immediatamente un altro senso. Essi diventano un luogo comune un po' equivoco che poi, a guardar bene, è sempre lo stesso: una poco di buono.

Da dicembre del 2012, il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri gestisce il 1522. Il numero, gratuito, è attivo 24 ore su 24, e accoglie, con operatrici specializzate, le richieste di aiuto e sostegno delle donne vittime di violenza e di stalking.

Silvio Tateo, esponente della Pro Loco di Sammichele di Bari, ha recitato un brano in dialetto sul gioco dello schiaffo. Un pretesto, questo racconto, che ha permesso al poeta sammichelino di ricordare alla platea in sala che esistono anche uomini per bene i quali amano, e non picchiano, le proprie donne. “Sono stato onorato e felice di aver lavorato con persone speciali. Arrivederci alla quinta edizione”, ha affermato Giacomo Loconsole, moderatore della serata.

Francesca Valentino
(Foto di Francesco Cristantielli)

festa donna casamassima (2)

festa donna casamassima (3)

festa donna casamassima (4)

festa donna casamassima (5)

festa donna casamassima (1)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.