Martedì 23 Luglio 2019
   
Text Size

Casamassima batte a scacchi le disuguaglianze

Carnevale Casamassima (4)

I bambini della scuola elementare Gianni Rodari e l’ACCA sfilano mascherati da pedine al Carnevale barese del San Paolo

Domenica 3 marzo si è svolta presso il quartiere San Paolo di Bari la seconda edizione del Carnevale organizzato su iniziativa dell’associazione “Regala un Sorriso”.

Carnevale Casamassima (5)

La sfilata è partita alle ore 10 da viale Lazio per poi concludersi davanti al Centro Direzionale di piazza Europa. Due carri allegorici, incorniciati da bambini figuranti, hanno segnato il successo della manifestazione. I carri allegorici rappresentavano due temi molto significativi per lo sviluppo del quartiere San Paolo, quali la solidarietà e la cultura.

Il primo carro, dal nome appunto “Solidarietà”, 5 metri di lunghezza per 4 metri di altezza, si ispirava all’intercultura, alla pace tra i popoli e alla tutela dei diritti dell’uomo, soprattutto bambini e bambine dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Sul carro, il Santo Patrono, San Nicola, su una barca che navigava tra le onde agitate del mare, allungando la mano, salvava i bambini in viaggio verso l’Europa alla ricerca di una vita migliore. Bambini con lunghe fasce di tessuto simulavano il mare in tempesta.

Carnevale Casamassima (2)

Il secondo carro dedicato alla cultura, invece, con l’immagine di un classico della letteratura italiana: La Divina Commedia, ha voluto lanciare l’appello alla Pubblica Istruzione ed al mondo della scuola in generale di essere vicini alle periferie, dove la mancanza di cultura può significare degrado sociale, che crea danni devastanti all’intera comunità e non solo a chi ne è sprovvisto. Questo carro ha sfilato nel centro di Casamassima il 9 e il 10 marzo in occasione della quarantaduesima edizione della Pentolaccia Casamassimese. Per merito infatti del concittadino Giovanni De Tommaso, l’assessore alla cultura del Comune di Casamassima, l’architetto Azzurra Acciani, ha avuto modo di incontrare il presidente dell’associazione “Regala un Sorriso”, nonché consigliere del Municipio San Paolo, Francesco Ferrante.

Carnevale Casamassima (3)

Undici anni fa, Casamassima si era già gemellata con il Municipio San Paolo però solo relativamente ai bambini rifugiati, ospiti del Cara (Centro Accoglienza Richiedenti Asilo). Mentre, come ha sottolineato Francesco Ferrante, la collaborazione avviata oggi tra il Comune di Casamassima e il Municipio di Bari-San Paolo, è il preludio della nascita del Carnevale a Bari che, non solo l’associazione “Regala un sorriso”, ma l’intero quartiere, vorrebbe offrire alla comunità barese, riscattandosi e proponendosi in qualità di quartiere che sa dare il proprio contributo tangibile alla sua città.

Il carnevale non è soltanto una festa di allegria, bensì anche un modo per riflettere su varie problematiche. Tra queste, non poteva mancare quella dell’inclusione che è stata affrontata durante la manifestazione barese, oltre che attraverso il tema scelto per i carri allegorici, mediante l’attivazione di laboratori per la lavorazione della cartapesta. Il progetto è quindi che in futuro i cartapestai di Casamassima si rechino a Bari ad insegnare la loro arte.

Carnevale Casamassima (1)

All’iniziativa, patrocinata dai Comuni di Bari e Casamassima e dall’Università degli Studi di Bari, e che è stata presentata lo scorso 20 febbraio nel capoluogo pugliese alla presenza del primo cittadino di Bari, Antonio Decaro, del sindaco di Casamassima, l’avvocato Giuseppe Nitti, dell’assessore barese al welfare Francesca Bottalico e del delegato del rettore dell’università di Bari, Pietro Totaro, Casamassima è intervenuta in particolare con i gruppi mascherati delle classi seconde della scuola primaria del secondo circolo didattico “Gianni Rodari”.

Gli alunni, accompagnati dalla maestra Angela Di Donna, si sono travestiti da pedine degli scacchi. Non i classici pedoni bianchi e neri, piuttosto da pedine che indossavano i colori dei cinque continenti. Gli studenti si muovevano liberamente su una scacchiera immaginaria senza confini che simboleggiava il mondo, a dimostrazione del fatto che siamo tutti uguali pertanto le discriminazioni tra bianchi e neri, ricchi e poveri, emarginati e benestanti non hanno più ragione di esistere. L’esibizione dei piccoli della Rodari è stata condita dai personaggi della commedia “Piedi di Feltro”. Lo spettacolo è stato portato in scena la prima volta dall’Acca nel 2017, ha ricevuto inseguito numerosi riconoscimenti, e domenica alcuni attori della compagnia teatrale “Associazione Culturale Casamassimese Apulia”, mossi da una matrice precisa: la libertà in ogni sua forma che ripudia le manovrazioni, hanno vestito i panni dei cavalieri e delle dame protagonisti della partita di scacchi più surreale e divertente che il pubblico abbia mai visto.

Una delegazione del Comune di Casamassima, composta dal sindaco Giuseppe Nitti, dall’assessore Acciani, dall’assessore Michele Loiudice con delega a: servizi sociali alla persona; politiche per la famiglia; politica dell’infanzia e degli anziani; pari opportunità; rapporti con le associazioni e volontariato; sport e trasporti di carattere sociale, dalla responsabile dei servizi socio-culturali Teresa Massaro, infine dallo stesso Giovanni De Tommaso, è giunta al San Paolo per partecipare alla performance proposta dalla squadra casamassimese.

“Questo Carnevale – ha annunciato qualche giorno precedente alla parata il sindaco Giuseppe Nitti – sarà un momento di educazione per allontanare le nuove generazioni da certi atteggiamenti di intolleranza e di odio”. Ed è proprio ciò che è avvenuto domenica 3 marzo nel quartiere San Paolo di Bari grazie alla sinergia fra comuni, associazioni e istituzioni scolastiche. Parafrasando una frase tratta dal film “Il Mago di Oz”, da qualche parte oltre l’arcobaleno il cielo è azzurro e i sogni impossibili diventano realtà.

Francesca Valentino

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.