Lunedì 22 Aprile 2019
   
Text Size

"Chiàcchiere e Frutte": successo a Turi

giornata dialetto (3)

Tra orgoglio casamassimese e soddisfazione generale, si è svolta “Chiàcchiere e Frutte”, 5° edizione della serata dedicata ai dialetti dei comuni delle cinque Pro Loco della Rete Pro Loco SAC Peucetia (Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Gioia del Colle, Sammichele di Bari, Turi) in quel di Turi, curata dalla Pro Loco Turi, nella bella e accogliente sala della Casa delle Idee nel cuore del Centro Antico, gremita di gente, tra cui, a dimostrazione dell’amore profondo verso la cultura e le tradizioni locali, tanti casamassimesi giunti a sostenere i nostri beniamini che anche quest’anno si sono particolarmente distinti per brio portando in scena brani divertenti e musica.

Primi a comparire in scena, i richiestissimi Musicanti del Paese Azzurro, i nostri preziosissimi testimoni e ricercatori di tradizioni, che hanno eseguito nella prima e seconda parte alcuni brani popolari antichi e contemporanei. Ad essi si sono affiancati Giuseppe Saponaro e Gabriella Birardi Mazzone, giovani soci Pro Loco, ma conosciuti e apprezzati anche per l’appartenenza all’ACCA (Giuseppe) e a I Musicanti del Paese Azzurro (Gabriella), che si sono esibiti in due racconti della infinita raccolta della ins. Lina Gengo Ferri nei suoi 70 anni di insegnamento e intitolati “La cheméte” (l’aquilone) - un gioco semplice e creativo che vedeva impegnati tantissimi ragazzi nel costruire questo oggetto volante con la semplice carta blu della pasta di una volta, degli stecchi e un filo per farlo volare - e “U ndrattìene” (l’intrattenimento), un antico stratagemma che le mamme utilizzavano quando non potevano occuparsi dei figli e li affidavano a terzi.

Una certa età non intimoriscela poliedrica e arzilla signora, tra le più conosciute ed ammirate del panorama socio-culturale cittadino, l’ins. Lina Gengo Ferri, che oltre ad essere autrice dei due racconti esposti da Giuseppe e Gabriella e da uno dei brani dei Musicanti, ha raccontato brillantemente “La jacca”, ossia la caccia notturna agli uccelli, passeri, tordi, beccacce, che servivano per sfamare in tempi di magra. Lina Gengo Ferri è stata inoltre la principale protagonista dell’edizione 2019 di U Calennarie de Casamasseme con alcuni dei suoi racconti della sua immensa raccolta.

Ai nostri attori va aggiunto anche il casamassimese acquisito Giacomo Loconsole che per la quinta volta ha condotto la serata in modo impeccabile. In apertura i saluti delle Istituzioni e dei Presidenti Proloco. Per Casamassima presente il Consigliere Nicola Guerra, entusiasta e riconoscente della serata. Inoltre erano presenti in sala la Presidente Pro Loco Peucetia Sud Antonietta Raganelli e il Presidente Pro Loco Conversano Ninni Galasso.

A fine serata degustazione di prodotti tipici a cura delle Pro Loco partecipanti.Per Casamassima le squisite e apprezzatissime Polpette di pane preparate da Arran Restaurant, gli Azzurrini, i tarallini ricoperti di glassa celeste preparati da Fornart e il Primitivo Amabile offerto dalla Cantina Lattavino. Ampiamente soddisfatto il pubblico in sala.

Il Presidente Pro Loco Casamassima Antonio Pastore ha rilasciato alla fine questa dichiarazione: “Ringrazio calorosamente l’ins. Lina Gengo Ferri per la sua grande disponibilità, gli eclettici Gabriella Birardi Mazzone e Giuseppe Saponaro, e i fantastici Musicanti del Paese Azzurro, che con l'amore per la propria terra, che li contraddistingue, hanno reso omaggio al nostro dialetto in maniera encomiabile con le rispettive esibizioni, nella serata diTuri dedicata alla 7° Giornata Nazionale dei Dialetti dell’UNPLI. Grazie al casamassimese acquisito Giacomo Loconsole, per la quinta volta impeccabile conduttore della serata, e un infinito Grazie e al socio Francesco Cristantielli sempre presente agli eventi con i suoi bellissimi servizi fotografici Ringrazio di Cuore le Istituzioni e i numerosi cittadini di Casamassima, soci e non, che con la loro presenza, a sostegno dei nostri, hanno mostrato il profondo amore che li lega al nostro paese.”

Continua così l’incessante lavoro in rete delle Pro Loco della Peucetia Sud tutta per promuovere il territorio, e il patrimonio locale, materiale e immateriale, in una comunione di intenti che sta portando numerosi benefici alla crescita socio-culturale-turistica di quest’area ai piedi della Murgia, in attesa del calendario comune di eventidi prossima pubblicazione.

Marilina Pagliara

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI