Lunedì 17 Dicembre 2018
   
Text Size

Casamassima ricorda i militari polacchi caduti in guerra

2 Novembre Casamassima 2018  (1)

Casamassima e la Polonia unite da un legame diventato inscindibile, risalente all’ormai lontano secondo conflitto mondiale. E proprio per rinsaldare questa unione, e per rendere omaggio ai militari polacchi del Secondo corpo d’armata, caduti durante la guerra e che oggi riposano al cimitero militare polacco Korposu, non lontano dalla statale per Bari, che il 2 novembre scorso si è tenuta la tradizionale celebrazione presso il luogo in cui riposano 431 salme di giovani eroi morti per la libertà.

Presenti all’appuntamento, tra gli altri, il sindaco di Casamassima, Giuseppe Nitti, il comandante militare territoriale dell’esercito in Puglia, generale Mauro Prezioso, la consigliera dell’ambasciata polacca a Roma, Anna Wojcik-Laskowska, la rappresentante della Prefettura di Bari, Gianna Zampetta, il presidente del consiglio comunale di Bari, Michelangelo Cavone, il direttore del sacrario militare di Bari, il tenente colonnello Donato Marasco, la scuola elementare Guglielmo Marconi, il coro ‘La Vita è un inno, cantalo’, l’associazione Combattenti e reduci, Nazionale Carabinieri, Arma Aeronautica, Ant. A officiare la messa il parroco polacco Don Andrea, affiancato da Don Carlo Lattarulo e don Michele Camastra.

Foto di Daniele Fox

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI