Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Maxima Volley corsara contro il Gioia

La Maxima volley festeggia la vittoria a Gioia

3-0 e primi punti in classifica per la squadra gialloblu

Tre squilli da tre punti. Sono quelli che le ragazze della Maxima volley, la compagine casamassimese impegnata nel campionato regionale di serie D, hanno dato al campionato sabato scorso, quando sono andate a vincere 3-0 in trasferta sul campo del New volley Gioia. Pronti – via e dopo una breve fase di studio e di equilibrio la squadra gialloblu è subito scappata alle avversarie, imponendosi nel primo set con un perentorio 25-13.

La seconda frazione di gioco è quella in cui le atlete guidate dal capitano Francesca Pinto hanno sofferto di più. Ma è anche il momento in cui hanno dimostrato compattezza, forza mentale e fiducia nei propri mezzi. Quando infatti il set sembrava ormai compromesso, con le casamassimesi in ritardo 20-13, ci ha pensato la giovane Mariangela Gravina a rimettere le cose a posto. Implacabile in battuta, e chirurgica nella schiacciata, il martello della Maxima Volley ha trascinato le compagne al successo sul filo di lana anche nel secondo set, chiuso con il risultato di 26-24.

Il terzo set è stato condotto e chiuso in scioltezza, 25-16, offrendo anche momenti di bel gioco. Rosa Ferri ha distribuito palloni in maniera a tratti eccellente, così come anche Filomena Fiermonte, quando è stata chiamata in campo. Bene anche Federica Cassano, il libero della squadra, ed Eleonora Malerba, anche lei martello. Ma tutte le atlete della squadra diretta dalla presidente Arianna Zizzo hanno ben figurato, riscattando la sconfitta casalinga subita all'esordio nel torneo, contro il Turi.

Questa la classifica dopo la seconda di campionato: Catellana Grotte e Tecnova Gioia 6, Santissimo Turi e Castellinaria Polignano 5, Pastificio Dibenedetto, Volley Crispiano ed Esperienza Made in Italy 4, Bcc Polcs Locorotondo e Maxima Volley 3, Iuvenilia Oria 2, Damiano Spina Oria, Erredi Magicavolley, New volley Gioia e Città bianca Ostuni 0.

Le ragazze dell'under 16 femminile, invece, sono state sconfitte a Rutigliano. Poco male però, anche in considerazione del fatto che si tratta di una squadra molto giovane che si sta cimentando in un campionato di categoria superiore.

Non va dimenticato, in ogni caso, che vincere è importante, ma la cosa che più conta è fare esperienza sul campo e divertirsi. E questo vale per tutti, al di là dei campionati di appartenenza.

Gianluca Zaccheo

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI