Domenica 21 Ottobre 2018
   
Text Size

Festa dell'Accoglienza alla Scuola Marconi

Accoglienza Marconi Casamassima (3)

Come di consueto, anche quest'anno, la scuola primaria del primo circolo didattico Guglielmo Marconi ha dato vita al Giorno dell'Accoglienza, che si caratterizza come momento d'apertura verso il nuovo e quel dialogo in grado di favorire la crescita culturale dei giovani studenti con spunti stimolanti in un'ottica di lavoro all'insegna della collaborazione.

Lunedì 17 settembre, alle 10, è suonata la campanella per gli alunni: i nuovi iscritti sono stati accolti nello spazio all’ aperto della scuola, gli studenti delle classi quinte, invece, insieme alle insegnanti, hanno incontrato i bimbi di prima, in un momento che segna la fine di un cammino e l’inizio di un nuovo percorso: la frequenza dell’ultimo anno per i bambini di quinta e l'inizio della scuola per gli amici di prima. Si tratta dunque di un appuntamento fondamentale per i piccoli alunni, ancor più per quelli di prima che, condotti per mano, si avviano alla scoperta del mondo.

Consapevoli dell’importante ruolo educativo che svolgono, gli operatori della Marconi s’impegnano a garantire una scuola attenta ai bisogni degli alunni: un istituto che sceglie un’ampia e condivisa progettualità, una scuola che consolida e potenzia sempre più la collaborazione formativa con alunni e famiglie e che, nella festa dell'accoglienza, esprime il suo primo e simbolico inizio.

Erano presenti all'appuntamento le insegnanti Chiara Mariella, Elvira Caiazzo, Chiara Spinelli, Daniela Troia, Giusy Pani, Giovanna Orofino, Rosaria Re David, Gabriella Abramo, Stefania Pisani, e Pasqua Palmisano, che hanno accolto alunni e genitori di prima classe, rivolgendo loro un caloroso benvenuto. Una Festa dell’Accoglienza, dunque, molto significativa e piena di contenuti. Oltre alle docenti, inoltre, hanno partecipato a questo appuntamento l’assessore alla pubblica istruzione, Azzurra Acciani e il presidente del primo circolo didattico Marconi, Luigi Ceci.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI