Lunedì 22 Ottobre 2018
   
Text Size

LA FABBRICA DELLE ARTI

Galleria Nartist

Mostra di arte contemporanea da vivere nella quotidianità con la moda

L’antico modo di fare arte intesa come ideazione, progettazione ed esecuzione di un’opera, incontra un nuovo modo di vivere l’arte come esperienza quotidiana. Una mostra-evento che coinvolge trentacinque artisti in un percorso che mette insieme pittura, scultura, fotografia, installazioni e performance di maestri, allievi, cultori della materia e artisti emergenti per coinvolgere l’ospite nel processo creativo ed esperienziale e generare valore intangibile.

Nell’organizzazione anche la nostra collega Luna Pastore che ci racconta le particolarità dell’esposizione “Un progetto multicanale in cui arte, impresa e pubblico fanno rete sperimentando il confronto e la condivisione per dare valore al talento con un ritorno di visibilità e opportunità per tutti i protagonisti. Nartist mette in campo un vero e proprio esperimento di marketing 4.0: collaborativo, culturale e sociale, esperenziale e interattivo, a sostegno dell’arte contemporanea.

La mostra segna un importante sviluppo del progetto ‘Fabbrica dell'arte’, nato nell'ambito dell'Accademia di Belle Arti di Bari. Grazie al fortunato incontro con Nartist si supera il recinto didattico per avvicinare il mondo economico e industriale in uno spazio, la Galleria Nartist per cui lavoro, che non è una Galleria come le altre, ma un vero e proprio laboratorio sperimentale e innovativo.

Partner dell’ambizioso progetto anche alcune istituzioni pubbliche e private come il Comune di Gioia del Colle, l’Accademia di Belle Arti di Bari, l’Accademia pugliese delle Scienze e la Scuola di teatro Mudi di Antonio Minelli.

Durante l'apertura della mostra una serie di performance e iniziative hanno coinvolto un ampio pubblico avvicinandolo al mondo dell’arte e alle tematiche del contemporaneo con uno spirito di conoscenza, scoperta e confronto dando al contempo alle opere una elegante e continua visibilità. La mostra è ancora aperta ed è possibile vivere la Nartist experience, ossia vivere l’arte come esperienza quotidiana grazie alle mini opere, realizzate dagli stessi artisti in mostra, utili al connubio Arte-Moda, da indossare con la Camicia Nartist o la NartisT-shirt. Sono prodotti che devono essere visti per capirne l’innovatività e creatività. Io vi aspetto volentieri in mostra.”

Gli artisti sono maestri, cultori della materia ed emergenti prevalentemente provenienti dalle Accademie di Belle Arti di Bari e Foggia: Marcella Adago, Nico Angiuli, Mimmo Attademo, Damiano Azzizia, Giulia Barone, Vito Capone, Stefano Capozzo, Cicchelli Antonio, Gino Colapietro, Vincenzo de Bari, Anna De Francesco, Mario Red De Gabriele, Pietro De Scisciolo, Pietro Di Terlizzi, Carlo Fusca, Antonio Galati, Michele Giangrande, Gaetano Grillo, Angela Lazazzera, Francesca Macina, Vito Maiullari, Cristina Mangini, Giuseppe Marinelli, Nicola Maria Martino, Franco Menolascina, Albert Metasani, Mauro Antonio Mezzina, Antonio Milano, Antonio Minelli, Giuseppe Negro, Antonella Porreca, Claudia Resta, Carlo Simone, Beppe Sylos Labini e Brigitta Tullo.

Dopo la visita alla mostra è possibile fermarsi a cena ogni sera nel favoloso atrio del Palazzo progettato dall'arch. Cristoforo Pinto caratterizzato da un’atmosfera unica e menu tipico.

 

Info: https://www.nartist.it/

Mostra aperta fino al 30 settembre - Ingresso libero

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI