Mercoledì 19 Settembre 2018
   
Text Size

E L’UNITRE VA IN VACANZA...

foto di Gaetano Milone

Con la manifestazione di fine anno e la partecipazione a “Una voce per Santa Lucia”, organizzata dal Comune di Casamassima, sembrerebbe che l’Università delle tre età abbia chiuso i battenti per un meritato riposo. In parte è vero, ma per gli addetti ai lavori è tempo di riflessione, come giusto e necessario che sia, di fare il bilancio di un anno intenso che l’ha vista protagonista in tante iniziative all’interno e nel territorio, insieme con altre associazioni. Elencarle sarebbe ripetitivo e inopportuno, chi ci ha seguito, chi legge “La Voce Del Paese” può convenire con me.

Mi preme soltanto menzionare il progetto “Turistico - eno - gastronomico - storico - culturale”, avviato in quest’anno accademico, insieme al gemellaggio con i Cinque Reali Siti e agli incontri avvenuti sia ad Ortanova che a Casamassima, alla presenza di esponenti dei rispettivi Comuni e di numerosi partecipanti, conclusi, come di consueto, in incontri conviviali. Il cibo è anche cultura oltre che delizia per il palato! Progetto che continua e che ci vedrà gironzolare per la Puglia, e oltre, perché tante le richieste da altre Unitre. Sì, ci stimola la curiosità di sapere, l’entusiasmo e l’impegno perché ci porterà a scoprire le tradizioni, le origini, la cultura di nuovi siti, di altre terre, di altri amici. Chi immaginava la storia di Ordona, l’antica Herdonia in Capitanata, a pochi chilometri dal mio naso? Su questo argomento è stato realizzato nella sede un corso, magistralmente condotto dalla prof.ssa Mariantonietta Angelillo, già docente di storia medievale presso l’Università “Aldo Moro” di Bari, che con ricchezza di dettagli, di collegamenti con la storia mondiale mi ha fatto pregustare la visita successiva, in parte delusa per l’abbandono in cui il sito versa. Se poi gli eventi sono stati elaborati in rima, di prossima pubblicazione, la meraviglia e il fascino aumentano e si scopre la bellezza dei reperti presenti nel museo di Ascoli Satriano. Sono occasioni uniche che arricchiscono la mente e anche il cuore.

Dunque è tempo di bilanci, ma anche di programmazione per il 2018/2019. Molte le idee e le proposte del Direttivo, tutte di spessore culturale, si tratterà di organizzarle e poi di concretizzarle. Intanto, non più giovincelli, riflettiamo sotto l’ombrellone e sogniamo di portare avanti un nostro ideale: Unitre sinonimo di “Accademia di Umanità” oltre che luogo di cultura.

Mi piace citare, a tal proposito, la poesia dell’amica Mariantonietta Angelillo “Il sorriso di tante primavere”, indirizzata alle ragazze e ai ragazzi con l’argento tra i capelli e donata all’associazione, che esprime appieno la voglia di continuare ad esserci nel gioco della vita. Grazie, Mariantonietta, mi calza a pennello!

ELENA MARIA VALENTINO

Il Sorriso di “Tante Primavere”

Qualche ruga
o...più!
solca il volto,
ma, non l’anima...!
e..., negli occhi,
nel cuore,
risplende una luce...!
la luce
di un sorriso...!
amico,
inseparabile...,
rasserenante.

Quel “pacato” sorriso,
luce
di saggezza, di esperienza,
di dolci consuetudini, di tante tenerezze,
di vitalità, speranze,
voglia di stupirci, di meravigliarci...!
per trovare ancora gioia,
nel gioco della vita...!
nella fiducia in noi stessi,
superando le pene,
le tristezze,
per recepire ancora una volta,
tutto ciò che è grande, buono, bello...!

Gioia di un sorriso,
per una tenera carezza,
per una cara amicizia,
per un fiore che sboccia,
per un fanciullo che nasce,
per l’Infinita Bontà Divina
che ancora ci dona...!
la voglia di Esserci...!

Non spegniamola ...!
alimentiamo la nostra vitalità,
donando sentimenti di bontà, sincerità, amicizia...!
per sentirci socialmente integrati,
utili a noi stessi,
alla società,
per continuare ad Esserci...!

di Mariantonietta Angelillo Del Core

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI