Martedì 16 Ottobre 2018
   
Text Size

Menzione d’onore della giuria a Giuseppe Emilio Carelli

Peppino Carelli insieme a Anna Gramegna, Michele Lucatuorto e Federica Bove

Nella sala dell’ex Convento dei Domenicani, in Bitetto, domenica 27 maggio si è svolta la cerimonia di premiazione del Premio Internazionale di Poesia e Narrativa “Città di Bitetto”, giunto alla 24° edizione. Il premio letterario, che assume sempre più importanza e considerazione da parte dei moltissimi poeti e scrittori partecipanti, nell’edizione 2018 è stato insignito delle Medaglie di bronzo dei Presidenti della Camera on. Roberto Fico e del Senato sen. Maria Elisabetta Alberti Casellati e usufruisce del patrocinio dei due rami del Parlamento, della Regione Puglia e del Comune di Bitetto. Il presidente e direttore artistico del Premio Letterario è il prof. Michele Lucatuorto che anima da oltre un ventennio l’intera manifestazione, sempre più orgoglioso e gratificato dalla crescita costante e progressiva della sua “creatura letteraria”.

All’evento partecipano numerosissimi autori con poesie, libri, racconti e romanzi editi e inediti, provenienti da diverse regioni italiane e anche dall’estero. Il bando di concorso annuale prevede le seguenti sezioni: A) Poesia singola inedita in lingua italiana, a tema libero, B) Poesia singola in vernacolo, inedita, a tema libero, C) Silloge Poetica edita (libri) o inedita, in lingua italiana o in vernacolo, D) Racconto o romanzo edito (libro) o inedito, a tema libero.

Il prestigioso concorso si avvale di un’autorevole e qualificata giuria presieduta dalla prof.ssa Anna Gramegna, a cui è stata assegnata la medaglia di bronzo del Senato della Repubblica Italiana, e coadiuvata dai proff. Poldina Ferorelli, Annarosa Solaro, Giovanni Iacovelli, e Michele Lucatuorto e dal dr. Alessandro Lunare. Questa giuria ha voluto premiare con la Menzione d’onore della sez. B ‘Poesia singola dialettale’ il prof. Giuseppe Emilio Carelli per la lirica dedicata all’amicizia “Nu amìche: nu tresóre…”.

“Con questa poesia – dichiara l’autore - ho voluto esaltare il valore dell’amicizia, quella vera, sincera e incondizionata ricorrendo a immagini e ricordi indelebili che hanno segnato fortemente un bel periodo di vita preadolescenziale e giovanile”.

La cerimonia di premiazione è stata presenziata dall’Assessore alla Cultura prof.ssa Luisa Palmisano che ha portato il saluto della sindaca avv. Fiorenza Pascazio (assente per impegni istituzionali). Ad arricchire ulteriormente la manifestazione il pianista m° Rocco Giancaspro e la sempre più sorprendente cantante Federica Bove.

poesia Carelli

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI