Giovedì 16 Agosto 2018
   
Text Size

DICIOTTO ANNI DA DIO

Festa Oratorio

Festa speciale quest’anno per l’Oratorio Pier Giorgio Frassati, che diventa ‘maggiorenne’

In occasione dei diciotto anni di vita dell’oratorio ‘Pier Giorgio Frassati’, la comunità di Santa Croce organizza eventi speciali, che avranno inizio il 16 giugno con lo spettacolo ‘Le Stelle di Dio’, ideato dai giovani dello stesso oratorio.

Festa Oratorio 2

La celebrazione eucaristica, domenica 17 giugno alle 19.30, nella chiesa Madre, aprirà la settimana dedicata ai festeggiamenti.

La cittadinanza è invitata, in prossimità del consueto appuntamento estivo con la Festa dell’Oratorio edizione 2018, a prendere parte ad un ricco programma di iniziative: lunedì 18 a partire dalle 16,presso l’istituto Pia Domus Cristo Re, grandi giochi a tema aspettano bambini e ragazzi. Igiochi continueranno tutti i giorni alla stessa ora fino a venerdì 23 giugno, ad eccezione di giovedì 21, quando i ragazzi dell’oratorio saranno coinvolti in animazione e ‘FlashMob’, nella cornice di piazza Don Liborio, nell’ambito della giornata internazionale della musica.

Sempre lunedì 18, a partire dalle 20.30, ancoraCristo Re ospiterà la conferenza, a cura dell’associazione ‘Fratres, donatori di sangue’, dal titolo ‘Mi è stato dato un dono… e te lo dono!’.

Mercoledì 20 giugno, alle 21, ci sarà la proiezione del film ‘Tutto quello che vuoi’, per la regia di Francesco Bruni (2017), mentre venerdì 22, alle 21, ‘La Corrida’ con tanti dilettanti allo sbaraglio: una serata all’insegna della comicità, del karaoke in allegria, del ballo e della degustazione di frittelle.

Vi sarà infine la serata conclusiva, con salsiccia e wurstel e brace, nel segno della condivisione, dell’amicizia e della bellezza dello stare assieme, che chiuderà la settimana il 23 giugno.

 

La storia degli oratori

In principio, gli oratori erano piccoli luoghi di culto dove i fedeli si riunivano a pregare. II termine deriva dal latino orare, che vuol dire pregare. Il primo oratorio, inteso alla maniera a noi più comune, fu istituito da San Filippo Neri intorno al 1550, con l'intento di creare una comunità di religiosi e laici unita in un vincolo di mutua carità, sullo stile degli apostoli.

Nel 1575, Papa Gregorio XIII eresse la Congregazione dell'Oratorio, e concesse a questa la chiesa di Santa Maria in Vallicella, che divenne così il luogo del primo oratorio. Le finalità dell'oratorio San Filippo Neri erano quelle della preghiera, coinvolgendo uomini comuni e di cultura nella lettura della Bibbia e dell'educazione dei ragazzi.

Sulla scia di Filippo Neri,Giovanni Bosco incontrò nel 1841 dei giovani nella sacrestia della chiesa di San Francesco d'Assisi a Torino, per il primo di una serie di incontri di preghiera. La sua passione educativa per i giovani lo portò ad avvicinare sempre più ragazzi, tra i quali Domenico Savio.

I primi affollati incontri non avevano un posto fisso. Solo nel giorno di Pasqua del 1846, questo oratorio si stabilì sotto una tettoia con un pezzo di prato, la tettoia Pinardi a Valdocco. Dall'esempio di Don Bosco, l'oratorio è diventato sempre più luogo di aggregazione e formazione, sia religiosa che umana. Le strutture si sono attrezzate e ingrandite, e si sono diffuse in tutta Italia.

Dal 2001, una serie di provvedimenti legislativi nazionali e regionali hanno riconosciuto la funzione sociale ed educativa svolta dagli oratori parrocchiali, promuovendo pertanto la costruzione e la ristrutturazione delle strutture oratoriali.

Quindi, anche a Casamassima nasce l’oratorio ‘Pier Giorgio Frassati’, un edificio destinato alla pastorale giovanile della chiesa cattolica. Funge innegabilmente da luogo di aggregazione e di ritrovo per i ragazzi, anche in virtù della costante presenza di religiosi o laici che assicurano lo svolgimento di attività ludiche, di accompagnamento allo studio e volontariato. Nei suoi ambienti ricreativi, e grazie all’ausilio di attrezzature, all’interno dell’oratorio si svolgono incontri di vario tipo rivolti alla comunità dei giovani fedeli, ma non solo, tra cui catechesi, teatro, musica, feste e sagre.

L’obiettivo del gruppo è di relazionarsi con Casamassima, allo scopo di rendere l’oratorio del paese uno spazio al servizio tutti.In perfetto spirito oratoriale, l’oratorio ‘Pier Giorgio Frassati’ attende la popolazione, dal 16 al 23 giugno, nel cortile dell’Istituto ‘Cristo Re’, in via Napoli, per festeggiare il suo diciottesimo compleanno, e crescere insieme nella fede.

FRANCESCA VALENTINO

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI